BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Feyenoord-Roma: orario diretta tv e quote. La Roma passa il turno se... (Europa League)

Probabili formazioni Feyenoord Roma: orario diretta tv, quote, le ultime novità sulla partita valida per il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League 2014-2015. Giovedì 26 febbraio

(dall'account facebook.com/feyenoord) (dall'account facebook.com/feyenoord)

Con quale risultato di Feyenoord-Roma la Roma passa il turno di Europa League? All'andata all'Olimpico la gara terminò 1-1 con reti di Gervinho e Kazim Richards. I giallorossi passano se vincono la gara o pareggiano con più di una rete. Gli olandesi invece avranno la meglio con lo 0-0 oppure con una vittoria. Naturalmente si andrebbe ai supplementari con lo stesso risultato dell'andata 

Probabili formazioni Feyenoord-Roma: si affrontano alle ore 21.05 i biancorossi di Fred Rutten e i giallorossi di Rudi Garcia. Sono diversi i giocatori che potrebbero fare la differenza a partita in corso, anche a seconda della piega che prenderà la partita. Al Feyenoord va bene anche lo zero a zero, in panchina c'è un difensore esperto come Mathijsen che può a partita in corso diventare utile, soprattutto se servirà chiudersi nel caso di un gol segnato nel primo tempo. Rudi Garcia deve vincere questa partita per arrivare al meglio alla sfida contro la Juventus di lunedì prossimo, ma soprattutto per passare il turno. In panchina ci sono giocatori importanti come Iturbe e Doumbia, ma di certo la loro condizione lascia molto a desiderare. Dalla panchina potrebbe fare la differenza il giovane Verde, che ha dimostrato di essere tra i calciatori più in forma tra le fila dei giallorossi. 

Chi possono essere i protagonisti della partita di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League? Proviamo a ipotizzare: come al solito un giocatore per parte. Se c’è un risultato da difendere, avere un centrocampo che porta palla e la fa girare con qualità può fare tutta la differenza del mondo. Se all’andata avevamo individuato Clasie come protagonista, stavolta diciamo questo centrocampista marocchino di 30 anni, che vanta 22 presenze con la sua nazionale. Cresciuto nel Twente, al Feyenoord è arrivato nel 2008 rimanendovi tre stagioni, poi un prestito e un’avventura positiva in Premier League. Tornato la scorsa estate a Rotterdam, è elemento prezioso della mediana di Fred Rutten. D’accordo Totti e la sua esperienza, ma al capitano i palloni devono arrivare. A portarglieli non può che essere Pjanic, un giocatore che può fare anche il trequartista come il regista basso. Tanta qualità per questo centrocampista che ora deve dimostrare - alla quarta stagione nella Roma - di essere un leader in campo portando i giallorossi oltre lo scoglio dei sedicesimi di finale. Attenzione anche ai suoi calci da fermo: più volte (vedi Parma quest’anno) hanno tolto le castagne dal fuoco.

Scopriamo quali sono i possibili ballottaggi della partita di Europa League. Nel Feyenoord come abbiamo già spiegato balla un posto tra Karsdorp, Mathijsen e Boetius; ovvero, dipende da chi sarà il sostituto di Wilkshire sulla fascia destra e se Karsdorp eventualmente sarà utilizzato in mediana, lasciando Vilhena nel tridente d’attacco e dunque spingendo in panchina Boetius, come all’andata. Nella Roma un solo ragionevole dubbio: Pjanic o Seydou Keita per il centrocampo, con il bosniaco che al momento rimane favorito. 

Scopriamo quali sono i calciatori assenti nella partita di questa sera, valida per il ritorno dei sedicesimi di Europa League. Il Feyenoord ha due squalificati: si tratta del terzino destro australiano Luke Wilkshire e del trequartista Lex Immers, che nel 4-3-3 gioca in mediana come perno centrale. Inoltre è infortunato l’altro terzino destro, Rodny Lopes Cabral. La Roma ha tanti infortunati: fuori da inizio stagione Federico Balzaretti e Leandro Castan, ai box anche Kevin Strootman che avrebbe potuto giocare a pochi chilometri da dove è cresciuto, e poi Victor Ibarbo che ha fatto in tempo a giocare uno spezzone di partita contro la Fiorentina con la maglia della Roma in Coppa Italia e poi si è nuovamente fatto male. 

Si gioca questa sera alle ore 21:05 la partita valida per il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League 2014-2015. Si parte dal pareggio dell’andata: 1-1 con i gol di Gervinho e Kazim-Richards. Alla Roma serve un pareggio dal 2-2 in su oppure, ovviamente, una vittoria per andare agli ottavi di finale. Arbitra la partita il francese Clément Turpin; diamo allora uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Feyenoord-Roma.

Potrete seguire la diretta di Feyenoord-Roma si Premium Calcio (numero 370) sul digitale terrestre, ma anche su Italia 1 e quindi in chiaro senza costi aggiuntivi.

Le quote Snai per Feyenoord-Roma delle ore 21.05 ci danno le seguenti informazioni: segno 1 (vittoria Feynenoord) a 2,70; segno X (pareggio) a 3,30; segno 2 (vittoria Roma) a 2,55.

Il Feyenoord deve fare a meno dell’infortunato Cabral, ma soprattutto di Immers e Wilkshire che sono squalificati e avevano giocato come titolari la partita di andata. Fred Rutten deve perciò correre ai ripari; un paio di soluzioni possibili ma quella che alla fine dovrebbe rivelarsi vincente prevede che Karsdorp sia utilizzato come terzino destro, mentre nel tridente d’attacco vada ad agire Boetius che giocherebbe a destra, mandando a centrocampo Vilhena (nel suo ruolo naturale) ad affiancare El Ahmadi e Jordi Clasie che tornerebbe a giocare come perno davanti alla difesa. L’altra soluzione prevederebbe Karsdorp nel ruolo di Immers, ma a quel punto uno tra Van Beek e Boulahrouz (più probabile quest’ultimo) dovrebbe scalare sulla fascia destra di difesa, inserendo l’esperto Mathijsen al centro a fare coppia con Kongolo. Il resto non dovrebbe cambiare; Vermeer in porta e Nelom sulla corsia sinistra, mentre Kazim-Richards sarà ancora una volta la punta centrale e Toornstra l’esterno offensivo a sinistra. 

Buone notizie per Rudi Garcia, che recupera in extremis Florenzi e Iturbe; due soluzioni in più per la Roma, anche se entrambi dovrebbero partire dalla panchina. Non ce la fa Maicon, che resta a casa insieme a Ibarbo, Castan, Strootman e Balzaretti; sulla destra allora si apre un ballottaggio con Torosidis che come detto è in netto vantaggio rispetto a Florenzi uscito malconcio dalla partita di Verona e in dubbio fino a ieri. Al centro giocherà sicuramente Manolas, con Yanga-Mbiwa che stando a quanto filtra dovrebbe essere il suo compagno di reparto (Astori dunque è nuovamente destinato alla panchina); a centrocampo sono certi del posto De Rossi e Nainggolan, dunque il testa a testa Pjanic-Seydou Keita sarà risolto soltanto nelle ultime ore e potrebbe premiare la maggiore qualità del bosniaco, perchè ci sarà bisogno di creare gioco, portare palla con ordine e lanciarsi negli spazi. Davanti sarà ancora capitan Totti a fare gli straordinari; al suo fianco ci saranno Gervinho e Ljajic, la presenza di Iturbe se non altro può essere utile a partita in corso per strappare la partita, pur se l’argentino non può ragionevolmente essere al 100%.