BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle / Chievo-Milan: Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 25ma giornata)

Pubblicazione:sabato 28 febbraio 2015 - Ultimo aggiornamento:sabato 28 febbraio 2015, 23.57

Infophoto Infophoto

CHIEVO-MILAN: I VOTI DEI ROSSONERI

D. LOPEZ 5,5: Bene sulle uscite e sulle respinte ma ancora ai limiti della bocciatura grave nei disimpegni con i piedi. Veniva dalla squalifica dopo l'errore contro l'Empoli e anche stasera ha rischiato il bis in un paio di occasioni
BONERA 5,5: Meno peggio di molti altri, presenti oggi o assenti. Schierato come terzino destro, ovvero sulla fascia "preferita" dai padroni di casa, soffre spesso le sovrapposizioni di Zukanovic e le avanzate di Birsa
ANTONELLI 6: Il migliore della retroguardia, conferma di essere il miglior acquisto di gennaio per il Milan. Bene in entrambe le fasi
ALEX 4,5: A dir poco preoccupante. Sembra non voler allungare il passo e lo scatto per paura di farsi nuovamente male. Limitato, pesante
BOCCHETTI 5: Soffre oltre misura Pellissier, che – con tutte le cautele ed il rispetto del caso – è un ottimo attaccante ma non esattamente Ronaldo o Garrincha. Soffre in particolare la mancata assistenza dei centrocampisti in alcune occasioni
DE JONG 6: Bocciato senza attenuanti in un primo tempo nel quale sembra allenarsi e neppur con molta voglia. Poi si rifà con un ottimo secondo tempo, fino all'infortunio nel finale
MONTOLIVO 5: Se fosse rientrato in campo e avesse continuato l'orrore dei primi 45' di gioco sarebbe stato da 4 secco. Le notizie dell'infortunio muscolare che arrivano a fine match spiegano il cambio, che tutti avevano inteso come una sostituzione per "disperazione" all'intervallo
POLI 6: Qualità, pochina. A lui non si chiede tanto il fioretto quanto la sciabola, in ogni caso. E la corsa come sempre non manca
BONAVENTURA 7: Tutte le azioni, tutti gli spunti offensivi rossoneri partono sempre dai suoi piedi. Sbaglia il primo pallone a 10 minuti dal termine, per il resto è l'unico ad emergere nel Milan
DESTRO 5,5: Produce una partita di voglia ma poca pericolosità sotto porta. Apprezzabile per come interpreta il match ma serve qualcosa in più, sicuramente
MENEZ 5: Tra l'indolente e l'impreciso. Il passaggio verso Destro e Honda nel secondo tempo, da posizione ottima, si poteva fare molto meglio
(PAZZINI 5,5: Con tutti i limiti del Pazzini-bis, ovvero quello rientrato dall'infortuno al ginocchio ormai da tempo sufficiente per valutarlo in maniera più globale, cerca di imprimere una sua traccia sulla partita. Non ci riesce però in maniera sufficiente)
(HONDA 6: L'occasione più importante è a sua firma. Oltre la traversa, però, molto poco)
(CERCI 5: Dopo tutte le chiacchiere e le ipotesi di complotto successive all'ingresso nel finale contro il Cesena sembrava avere la voglia di spaccare il mondo. Invece in un quarto d'ora non combina praticamente nulla)

INZAGHI 5: L'impressione è quella di un tecnico abbastanza scoraggiato dalle risposte della sua squadra ma che maschera il tutto, in maniera tra l'altro forzata. Purtroppo per lui e per il Milan la svolta della stagione, di questo passo, rischia di non arrivare mai

(Luca Brivio)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.