BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Napoli-Inter: tutte le notizie. Benitez, l'ex poco rimpianto (Coppa Italia 2014-2015, quarti di finale)

Probabili formazioni Napoli Inter: tutte le notizie e le possibili scelte dei due allenatori sulla partita valida per i quarti di finale di Coppa Italia 2014-2015. Mercoledi 4 febbraio

Foto Infophoto Foto Infophoto

Ovviamente il grande ex di questa partita è Rafa Benitez. L'allenatore spagnolo era stato scelto dall'Inter come successore di José Mourinho, che aveva lasciato per accasarsi al Real Madrid dopo aver centrato il Triplete. Un compito arduo per tutti: lui era arrivato promettendo di continuare la tradizione vincente, aveva chiesto rinforzi sul mercato (in particolare Dirk Kuyt e Javier Mascherano) ma non era stato accontentato perchè Massimo Moratti, volendo essere riconoscenti con i suoi eroi, aveva confermato in blocco la squadra e non c'era spazio economico per manovrare. Benitez si era dovuto accontentare di Jonathan Biabiany e Philippe Coutinho; in campionato le partite dell'Inter erano state altalenanti e condite da tanti infortuni e sconfitte; il 18 dicembre però aveva conquistato il Mondiale per Club, trofeo ancora mancante in bacheca, battendo in finale il Mazembe. Subito dopo aveva rilasciato qualche dichiarazione "scomoda" circa la necessità di sistemare la rosa e mostrandosi poco tenero nei confronti della società. La quale aveva risposto con un comunicato, cinque giorni dopo il trionfo, nel quale annunciava di aver sollevato lo spagnolo dall'incarico. Al suo posto Leonardo: ironicamente a gennaio sarebbero arrivati volti nuovi sul calciomercato e a fine stagione la vittoria della Coppa Italia. Lo stesso trofeo che Benitez ha conquistato lo scorso maggio con il Napoil, che allena per il secondo anno.

Si gioca domani sera alle ore 20:45, allo stadio San Paolo, la partita valida per i quarti di finale di Coppa Italia 2014-2015. E’ partita secca: ci saranno tempi supplementari in caso di parità dopo i novanta minuti, ed eventualmente i calci di rigore per stabilire quale squadra andrà a giocare la semifinale contro la Lazio, che settimana scorsa si è guadagnata la qualificazione. L’ultimo precedente in Coppa Italia risale alla stagione 2011-2012: il Napoli vinse 2-0 con una doppietta di Edinson Cavani. Diamo allora uno sguardo approfondito alle probabili formazioni di Napoli-Inter.

Non ci sono squalificati nella formazione partenopea; l’eliminazione dell’Algeria in Coppa d’Africa fa sì che Ghoulam possa già rientrare, ma difficilmente sarà anche solo convocato per questa partita. A sinistra è probabile che giochi Britos, dando così un po’ di riposo a Strinic che è stato impiegato costantemente nelle ultime partite. Davanti ad Andujar, portiere di coppa, giocheranno quindi Henrique (se riuscirà a recuperare, in alternativa confermato Maggio) con la coppia centrale Raul Albiol-Koulibaly (il francese rientra dalla squalifica), a centrocampo possibile rientro di Inler tra i titolari con uno tra Gargano e David Lopez. Davanti, detto delle indisponibilità dei soliti Michu e Lorenzo Insigne, si va verso la conferma di Gabbiadini come titolare a destra, questo significa che Callejon (tenuto a riposo in campionato) potrebbe essere impiegato a sinistra con uno tra De Guzman e Mertens centrale (più probabile l’olandese). Davanti potrebbe giocare Duvan Zapata come già accaduto contro l’Udinese negli ottavi di finale, ma in ogni caso Benitez scioglierà i dubbi soltanto nelle ultime ore.

L’Inter deve fare i conti con le indisponibilità di Jonathan, D’Ambrosio, Andreolli e Nagatomo; per Mancini ci sono dunque problemi sulle corsie laterali, dove è probabile che sarà impiegato Campagnaro con il giovane Donkor che torna ad accomodarsi in panchina. Al centro ci sarà sicuramente Juan Jesus, fermo da quattro giornate in campionato; con lui Ranocchia, mentre a sinistra arriverà la conferma di Dodò a meno che Santon, che probabilmente sarà portato in panchina, non venga lanciato subito titolare da Mancini (ipotesi comunque difficile). In mediana sarà probabilmente titolare Brozovic che ha avuto un impatto positivo sulla squadra nel suo esordio, al suo fianco Kuzmanovic così da dare respiro a Guarin e Medel che hanno giocato domenica. Davanti ci sarà spazio per Hernanes, con uno tra Shaqiri e Podolski a riposarsi e l’altro a giocare a sinistra; in mezzo agirà Kovacic, mentre in attacco ci sarà Icardi che è entrato dalla panchina contro il Sassuolo.