BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Napoli-Inter (risultato finale 1-0): la decide Higuain al 93mo (martedi 3 febbraio 2015, quarti Coppa Italia)

Diretta Napoli Inter, info streaming Rai.tv: risultato live e cronaca della partita valida per i quarti di finale di Coppa Italia 2014-2015. Si gioca al San Paolo, mercoledi 4 febbraio 2015

Foto InfophotoFoto Infophoto

Il Napoli passa in semifinale battendo l'Inter in maniera incredibile, con un gol di Higuain al minuto 93 dopo una partita gioca in perfetto equilibrio. Su un lancio di Ghoulam su rimessa laterale Higuain va solo in porta e calcia a giro di destro sotto al sette all'ultimo istante del recupero. Evitati i supplementari all'ultimo istante e gara vinta grazie alla caparbietà dei suoi protagonisti. Il Napoli ora affronterà la Lazio in semifinale, dall'altra parte ci saranno la Juventus e la Fiorentina.

Diretta Napoli-Inter: quando siamo al minuto numero 75 la sfida Napoli-Inter è sul risultato di 0-0. Gara che ancora non si sblocca. Iniziano una serie di cambi con Benitez che prova a dare più freschezza al reparto offensivo. Sono infatti entrati Mertens e Gabbiadini per Callejon e Hamsik. Dall'altra parte invece Mancini ha voluto sostituire un incolore Hernanes con il vivace Guarin. Partita in equilibrio che si sta trascinando verso i supplementari. 

Diretta Napoli-Inter: quando siamo al minuto numero 60 la sfida Napoli-Inter è sul risultato di 0-0. I due allenatori hanno deciso di rimandare in campo gli stessi ventidue effettivi che erano usciti alla fine della prima frazione dal rettangolo verde. Ripresa che è iniziata in maniera vivace, con nessuna grande occasione da gol ma con entrambe le squadre che hanno dimostrato di avere la voglia di provare a vincere la gara. Da una parte sono in grande forma Hamsik e Higuain, mentre dall'altra stanno provando spunti interessanti Brozovic e Shaqiri. Gara in equilibrio che per il momento non si sblocca.

Diretta Napoli-Inter: quando siamo al minuto numero 45 la sfida Napoli-Inter è sul risultato di 0-0. Nei minuti finali del primo tempo parte l'assalto alla porta difesa di Carrizo da parte del Napoli, che gioca bene la palla e si propone davanti. Gli azzurri vedono in Hamsik e Higuain due dei giocatori più prolifici sotto porta. Su un tiro del primo è incerto il portiere argentino dell'Inter, è così che il Pipita prova ad avventarsi senza però riuscire nella deviazione decisiva. Si va all'intervallo sul risultato di zero a zero. 

Diretta Napoli-Inter: quando siamo al minuto numero 30 la sfida Napoli-Inter è sul risultato di 0-0. Pericolosissima l'Inter con Brozovic che pesca Icardi appena fuori area, l'attaccante argentino calcia violento di destro colpendo il palo alla destra di Andujar. Problemi per Higuain che viene colpito da Brozovic in uno scontro fortuito, rimane a terra l'argentino ma è poi pronto anche a continuare la gara. Poco dopo è il Napoli ad avere un'altra grande occasione, palla dentro per Hamsik che calcia dal centro dell'area di rigore appena sopra la traversa. Lo slovacco protesta perchè sottolinea come ci sia stata una deviazione di Ranocchia, non ravvisata però da Guida.

Diretta Napoli-Inter: quando siamo al minuto numero 10 la sfida Napoli-Inter è sul risultato di 0-0. Nei primi minuti i nerazzurri hanno provato a gestire il pallone, ma l'occasione migliore ce l'hanno avuta i partenopei. Su una palla messa sulla corsia Hamsik è bravissimo a pescare al centro Higuain che di testa però non riesce a centrare la porta colpendo appena alto. In difficoltà la difesa di Mancini che aveva lasciato il Pipita solissimo al centro dell'area di rigore. L'argentino sembra molto in forma, infatti poco prima aveva calciato però senza impensierire il portiere argentino Carrizo. 

Diretta Napoli-Inter: tutto pronto allo stadio San Paolo per la sfida di Coppa Italia tra partenopei e nerazzurri. Le formazioni ufficiali: Benitez schiera Britos al centro della difesa assieme ad Albio,, David Lopez e non Inler a centrocampo con Gargano e Higuain in attacco. L'Inter risponde con il giovane rumeno George Puscas, classe 1996, titolare davanti assieme a Mauro Icardi; dietro le punte Shaqiri, a centrocampo Brozovoc ed Hernanes assieme a Medel. Santon subito titolare. 45 Andujar; 26 Koulibaly, 33 Albiol, 5 Britos, 3 Strinic; 77 Gargano, 19 Lopez; 7 Callejon, 17 Hamsik, 6 De Guzman; 9 Higuain In panchina: 1 Rafael C., 15 Colombo, 8 Jorginho, 11 Maggio, 14 Mertens, 23 Gabbiadini, 31 Ghoulam, 44 Uvini, 88 Inler, 91 Zapata Allenatore: Rafael Benitez 30 Carrizo; 55 Nagatomo, 23 Ranocchia, 5 Juan Jesus, 21 Santon; 18 Medel, 77 Brozovic, 88 Hernanes; 91 Shaqiri; 9 Icardi, 28 Puscas In panchina: 1 Handanovic, 46 Berni, 8 Palacio, 10 Kovacic, 11 Podolski, 13 Guarin, 15 Vidic, 17 Kuzmanovic, 20 Obi, 22 Dodò, 54 Donkor, 97 Bonazzoli Allenatore: Roberto Mancini Arbitro: Davide Massa (sezione di Imperia) 

Grande classica del calcio italiano per questo quarto di finale di Coppa Italia. Andiamo a vedere cosa successe l'ultima volta che queste due squadre si sono incrociate: era il 19 ottobre scorso e si giocò in casa dell'Inter nella partita d'andata del campionato che ci regalò un finale pirotecnico. A un quarto d'ora dalla fine si era ancora sullo 0-0, poi successe davvero di tutto: il gol del vantaggio napoletano di José Callejon al 34' minuto del secondo tempo, il pareggio di Fredy Guarin tre minuti più tardi, e poi al 90' la doppietta dell'esterno spagnolo che sembrava regalare la vittoria a Rafa Benitez, ma nel recupero ecco il definitivo 2-2 segnato da Hernanes per la squadra allora ancora allenata dal grande ex Walter Mazzarri. Cosa succederà invece oggi?

Diamo uno sguardo alle statistiche delle due squadre entrando in questa partita, con riferimento al campionato di Serie A. Il Napoli ha un possesso palla medio di 27 minuti e 12 secondi e realizza 1,8 gol a partita; di questi il 51% (20) arrivano tra il 61’ e il 90’, la mezzora più prolifica. Se ragioniamo di quarto d’ora in quarto d’ora occhio al periodo tra il 61’ e il 75’: ben 9 gol, il 28% del totale. Sono invece 7 (il 26% del totale) quelli subiti tra il 46’ e il 60’, segno di un rientro in campo dopo l’intervallo non impeccabile. L’Inter ha un possesso palla superiore; 29 minuti e 44 secondi. Segna però meno: 1,4 gol a gara, il picco massimo riguarda i quarto d’ora finali dei due tempi, 7 in entrambe le frazioni che fanno il 46% del totale delle reti. Quelle subite per contro arrivano in particolare negli ultimi minuti: tra il 76’ e il 90’ l’Inter ha già subito 9 gol, che sono il 31% del totale. 

La partita del San Paolo di questa sera sarà diretta dall’arbitro Davide Massa. Affiliato alla sezione AIA di Imperia, il suo esordio in Serie A avviene il 23 gennaio 2011 in Fiorentina-Lecce e segna anche la prima e storica direzione nel massimo campionato per un arbitro della sezione della città ligure. In questa stagione sono 9 le sue direzioni in Serie A: tre volte hanno vinto le squadre di casa, due sono stati i pareggi e quattro le vittorie esterne. Ha comminato 44 ammonizioni (praticamente cinque a partita) e 4 espulsioni; nessun rigore assegnato, mentre erano stati 5 nella stagione precedente (in 17 partite). Dal 2014 è anche internazionale; arbitra due partite dei turni preliminari di Europa League, precisamente Elfsborg-Inter Baku e Trencich-Hull City. Per quanto riguarda la Coppa Italia, è stato il quarto uomo nella finale della scorsa edizione, Fiorentina-Napoli 1-3. 

Si gioca questa sera alle ore 20:45, presso lo stadio San Paolo, la partita diretta dall’arbitro Davide Massa e valida per i quarti di finale di Coppa Italia 2014-2015. E’ partita secca, come il regolamento impone: solo la semifinale sarà in andata e ritorno e sia Napoli che Inter, qualora si qualificassero, affronterebbero in casa la gara di ritorno. Questo perchè hanno una testa di serie superiore alla Lazio che non era nelle prime otto dello scorso campionato; lo erano invece Napoli e Inter che infatti hanno iniziato il loro percorso dagli ottavi di finale. Il sorteggio ha stabilito che i partenopei avessero la quarta testa di serie, l’Inter la quinta; ed ecco perchè questa sera il teatro della sfida è il San Paolo. I precedenti totali tra queste due squadre sono 77; in vantaggio il Napoli che ha vinto in 37 occasioni contro le 20 dell’Inter, mentre i pareggi sono 20. Nell’ultima sfida è finita 2-2, a dicembre in campionato: per due volte il Napoli si è portato in vantaggio (doppietta di Callejon) ma per due volte l’Inter aveva pareggiato (Guarin ed Hernanes). In panchina per l’Inter c’era ancora Walter Mazzarri, che è uno dei doppi ex della sfida: ha vinto la Coppa Italia nel 2012 e lungo il cammino aveva eliminato proprio l’Inter (2-0 con doppietta di Cavani), poi ha raggiunto gli ottavi di finale di Champions League e un secondo posto in campionato. Con l’Inter, Rafa Benitez non ha mai legato (arrivava subito dopo Mourinho, sarebbe stata dura per tutti) e lasciò con polemiche circa un calciomercato non all’altezza, ma prima di salutare portò in bacheca il Mondiale per Club. A proposito di Coppa Italia: non sono poche le sfide tra queste due squadre andate in scena in questa coppa. Cinque in totale: le prime due risalenti alla fine degli anni Trenta (una vittoria del Napoli e un pareggio ai supplementari), le altre tre a partire dal 1997. Una già raccontata, le altre due nel 1997 e 2011: un 1-1 e uno 0-0 con conclusione ai calci di rigore, nella prima occasione passò il turno il Napoli e nella seconda l’Inter. Il Napoli è tornato a sognare in grande: ha superato l’Udinese ai calci di rigore per arrivare ai quarti e in campionato sta attraversando un bel momento, due vittorie esterne consecutive (Lazio e Chievo) che hanno permesso di allungare al terzo posto ma soprattutto di riportarsi a soli quattro punti dalla Roma seconda. Forse è tardi per lo scudetto (-11, mai dire mai) ma la qualificazione diretta in Champions League è possibile; intanto potrebbe arrivare la terza Coppa Italia nelle ultime quattro stagioni, e questo non farebbe che dare più lustro a un progetto ambizioso che in campionato non ha dato tutti i frutti sperati ma di sicuro si è dimostrato competitivo. L’Inter si è qualificata ai quarti di finale battendo la Sampdoria; è stata però una delle pochissime gioie di questo scorcio di stagione, perchè la squadra arriva a questo appuntamento in piena crisi avendo perso le ultime due partite di campionato. Dopo la sconfitta casalinga contro il Torino è arrivata la caduta di Reggio Emilia contro il Sassuolo, che era sempre stato battuto con 15 gol in tre partite e nessuna rete incassata; i nuovi acquisti insomma non stanno dando la svolta sperata, il gioco latita e più che altro si registrano tante disattenzioni difensive. In più il clima è teso: domenica Icardi e Guarin si sono beccati con i tifosi presenti allo stadio (in particolare l’attaccante) perchè si sono visti rifiutare le maglie che avevano tirato in curva. Situazione non semplice per Roberto Mancini, che in ogni caso ne ha viste tante e sulla carta sa come uscirne; questa partita potrebbe essere un inizio, vincere a Napoli e andare in semifinale di Coppa Italia significherebbe anche tenere vivo il sogno europeo. . Non ci resta allora che metterci comodi per stare a vedere come andrà a finire questa partita del San Paolo; le due squadre hanno umori differenti ma allo stesso modo vogliono la qualificazione in semifinale e non si risparmieranno per ottenerla. La parola passa dunque al campo, gustiamoci questa sfida e aspettiamo il vincitore che potrebbe anche arrivare dopo i tempi supplementari o i rigori: la diretta di Napoli-Inter, valida per i quarti di finale di Coppa Italia 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta di Napoli-Inter sarà affidata come al solito a Rai Uno, che è televisione ufficiale per la Coppa Italia. Sarà quindi a disposizione anche la diretta streaming video, senza costi aggiuntivi, grazie al sito ufficiale www.rai.tv. La Lega Calcio mette a disposizione il suo account facebook.com/legaseriea e il profilo Twitter @SerieA_TIM, poi ci sono i canali delle due squadre impegnate in campo questa sera allo stadio San Paolo. Per il Napoli ci sono gli indirizzi facebook.com/SSCNapoli e @sscnapoli per l’Inter abbiamo invece facebook.com/InterOfficialPage e @Inter.