BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Real Madrid-Siviglia (risultato finale 2-1): James-Jesé, Merengues di nuovo a +4 (4 febbraio 2015, Liga recupero 16^giornata)

Diretta Real Madrid Siviglia, info streaming video e tv: risultato live della partita valida per il recupero della sedicesima giornata della Liga spagnola 2014-2015. Si gioca alle ore 20:45

(dall'account Twitter @SevillaFC)(dall'account Twitter @SevillaFC)

Finale in sofferenza per la squadra di Carlo Ancelotti che si porta a casa un successo importante, tenendo a debita distanza il Barcellona secondo: 54 i punti delle Merengues, 50 per i catalani. Il Siviglia esce a testa alta dal Bernabeu e rimane al quarto posto a quota 42, un punto sopra il Valencia e 5 dietro l'Atletico Madrid. Nel week-end le due squadre torneranno in campo per la 22^giornata della Liga: per il Real Madrid derby contro l'Atletico (sabato 7 febbraio ore 16:00, non ci sarà Marcelo che era diffidato ed è stato ammonito), il Siviglia invece giocherà in trasferta a Getafe (domenica 8 ore 17:00). 

Diretta Real Madrid-Siviglia: al 79' minuto di gioco il Siviglia riesce a riaprire la partita, non del tutto a sorpresa anche se il Real Madrid non aveva rischiato molto finora. Merengues colte impreparate da un'azione su rimessa laterale: palla per Vitolo che fa a fettine il fianco sinistro del Madrid, riesce ad entrare in area e crossare rasoterra in mezzo, dove Iago Aspas anticipa anche un proprio compagno e mette dentro a porta vuota. Decimo gol stagionale (secondo nella Liga) per il ventisettenne spagnolo, in prestito con diritto di riscatto dal Liverpool. 

Diretta Real Madrid-Siviglia: al 37' minuto di gioco il Real Madrid trova il gol del raddoppio portandosi sul 2-0. Segna Jesé Rodriguez: il giovane attaccante, cresciuto nel vivaio, era entrato in campo appena 10 minuti prima per sostituire l'infortunato James Rodriguez, autore del primo gol. Ancora peggio è andata a Sergio Rico: il secondo portiere del Siviglia è stato chiamato in causa al 35' quando Beto si è infortunato ed è stato costretto a uscire dal campo abbandonando la partita. Due giri di lancette più tardi Sergio Rico ha subito il gol da Jesé. Adesso per il Siviglia sarà davvero dura recuperare la situazione.

Diretta Real Madrid-Siviglia: al 12' mingo di gioco le Merengues passano in vantaggio, al termine di un'azione accerchiante al limite dell'area del Siviglia. Dopo una rete di passaggi la palla arriva a Marcelo che dalla trequarti sinistra effettua il cross in area; la difesa degli ospiti sale ma non abbastanza in tempo, perché sul secondo palo James Rodriguez scatta in posizione regolare: il colombiano colpisce di testa in tuffo e porta avanti le Merengues. Dodicesimo gol complessivo in stagione per il trequartista colombiano, l'ottavo in campionato. Da segnalare la prima sostituzione tra i Blancos: al 9' minuto Sergio Ramos ha accusato un problema fisico ed è dovuto uscire, al suo posto Ancelotti ha inserito il pariruolo Nacho.

Ecco le formazioni ufficiali della partita del Santiago Bernabeu, valida per il recupero della diciottesima giornata della Liga 2014-2015. Real Madrid primo con 51 punti (+1 sul Barcellona), Siviglia quarto con 42 (-5 dall’Atletico Madrid). Vediamo dunque le scelte di Carlo Ancelotti e Unai Emery. 1 Casillas; 17 Arbeloa, 2 Varane, 4 Sergio Ramos, 12 Marcelo; 8 Kroos, 6 Khedira, 23 Isco; 11 Bale, 9 Benzema, 10 James Rodriguez. Allenatore: Carlo Ancelotti 13 Beto; 5 Figueiras, 6 Garriço, 15 Kolo, 3 Fernando Navarro; 4 Krychowiak, 12 Iborra, 25 Mbia; 18 Deulofeu, 9 Bacca, 20 Vitolo. Allenatore: Unai Emery

Se Sergio Ramos è il grande ex in campo della partita di questa sera, c’è un allenatore che ha conosciuto entrambe le piazze. Juande Ramos, castigliano di Ciudad Real, approdò a Siviglia nel 2005. Fu un trionfo: vinse due volte consecutive la Coppa UEFA e portò in bacheca la Supercoppa Europea dominando il Barcellona. Il Tottenham ne fece uno degli allenatori più pagati al mondo e aprì un’aspra disputa con il club spagnolo che certo non avrebbe voluto rilasciarlo; a White Hart Lane però fu esonerato subito. Cadde in piedi: lo chiamò il Real Madrid, che aveva appena esonerato Bernd Schuster. Ramos chiuse con 78 punti e il secondo posto in campionato, dietro al Barcellona guidato per la prima volta da Pep Guardiola (e davanti al suo ex Siviglia). Due cose influirono però sulla sua mancata conferma: l’eliminazione agli ottavi di Champions League per mano del Liverpool, perdendo 4-0 ad Anfield Road la gara di ritorno (dopo lo 0-1 del Bernabeu) e il pesantissimo 2-6 subito in casa dal Barcellona in campionato, in una partita che avrebbe potuto riaprire la Liga. Oggi è senza una squadra: nelle ultime quattro stagioni aveva guidato il Dnipro.

Si gioca questa sera alle ore 20:45 la partita valida per il recupero della sedicesima giornata del campionato spagnolo di Primera Division (Liga) 2014-2015. E’ la partita che era stata rinviata per l’impegno del Real Madrid nel Mondiale per Club; ci si arriva con una situazione di classifica che nel frattempo si è modificata, e che vede il Real Madrid in testa con 51 punti e il Siviglia quarto con 42. Sarà una partita intensa: mai come negli ultimi anni c’è una squadra che rischia di insidiare le prime tre posizioni occupate dai blancos, dal Barcellona e dall’Atletico Madrid campione in carica. Gli andalusi allenati da Unai Emery sono formazione ondivaga; all’inizio degli anni Duemila ha vinto due volte consecutive la Coppa UEFA e poi ha messo in bacheca la Supercoppa Europea (oltre a due Coppe del Re), poi ha avuto un calo vistoso ma è tornato sulla breccia e lo scorso maggio ha festeggiato la vittoria in Europa League. Nell’ultimo turno ha battuto l’Espanyol 3-2, riscattando subito la sconfitta di Valencia; il suo cannoniere è Carlos Bacca, autore di 12 gol (4 su calcio di rigore). Il Real Madrid sta dominando il campionato: quattro vittorie consecutive dopo aver perso a Valencia (anche qui), una vittoria questa sera ridarebbe 4 punti di vantaggio sul Barcellona. Non ci sarà il Pallone d’Oro Cristiano Ronaldo, che ha perso la testa nella difficile trasferta di Cordoba, è stato espulso e ha ricevuto due giornate di squalifica, anche poche; pur così però i blancos di Carlo Ancelotti appaiono tremendamente superiori alla concorrenza e hanno a disposizione un arsenale offensivo da far paura (sono 11 i gol di Karim Benzema, 10 quelli di Gareth Bale e 7 quelli di James Rodriguez). Certo è pur vero che l’anno scorso il Real crollò nel finale, forse pensando alla decima Champions League, e perse una Liga che avrebbe potuto agevolmente vincere; lotterà fino al termine con le due acerrime rivali, ma al momento possiamo dire che controlla la situazione. José Antonio Reyes e Julio Baptista sono due doppi ex della sfida, ma va ricordato soprattutto Sergio Ramos: il difensore è nato nella provincia sivigliana, ha mosso i primi passi nel Siviglia e dopo sei anni di giovanili e due di formazione B ha giocato due stagioni in prima squadra, diventando titolare nella sua seconda stagione. Il Real Madrid lo ha pagato 25 milioni di euro nell’estate del 2005 e fino a oggi sono 431 (con 54 gol) le sue presenze con i blancos. La diretta di Real Madrid-Siviglia, con la telecronaca di Stefano Borghi, sarà trasmessa su Fox Sports; lo trovate al numero 381 del telecomando oppure al 206 del pacchetto Sky. Con quest’ultima opzione avrete a disposizione anche la diretta streaming video garantita senza costi aggiuntivi con l’applicazione Sky Go, che è attivabile su PC, tablet e smartphone. Inoltre non mancheranno le informazioni sulla partita e gli aggiornamenti che arriveranno dagli account ufficiali che sui social network, in particolare Facebook e Twitter, le due squadre mettono a disposizione. Per il Real Madrid abbiamo facebook.com/RealMadrid e @realmadrid, per il Siviglia ci sono invece facebook.com/sevillafc e @SevillaFC. Sono disponibili anche le quote Snai per scommettere su questa partita: segno 1 (vittoria Real Madrid) a 1,28; segno X (pareggio) a 6,00; segno 2 (vittoria Siviglia) a 9,00. Nettamente favorito quindi il Real Madrid? Sarà confermato dal campo? Lo scopriremo insieme tra poco. (Claudio Franceschini)

© Riproduzione Riservata.