BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Torino-Empoli (1-0): i voti della partita (Torneo di Viareggio 2015, girone 8)

(dall'account Twitter ufficiale @CGCViareggioCup) (dall'account Twitter ufficiale @CGCViareggioCup)

Torino

ZACCAGNO 6: Graziato dalla traversa sull'unico vero tiro in porta del match di Tchanturia, per il resto ha poco lavoro da sbrigare

TROIANI 6,5: Ha il merito di mettere la museruola al pericolo pubblico numero 1, il capocannoniere stagionale dell'Empoli, Alessandro Piu, nel primo tempo. Poi alla distanza l'avversario cala e lui ha gioco facile

BONIFAZI 6: Qualche appoggio sbagliato in uscita dall'area nei primi 45' e più in generale una partita da controllore su Tchanturia

FISSORE 6,5: Grintoso e guida anche caratteriale della difesa, da buon capitano si fa sentire con i tackle ed a parole

PROCOPIO 6: Fantacci riesce anche ad andargli via in qualche occasione ma poi spreca quasi sempre le occasione create. E lui ringrazia, timbrando il cartellino della sufficienza

PROIA 6: Assieme al compagno di mediana è l'ago della bilancia tattico, l'arma che Longo può usare per scatenare davanti i suoi quattro moschettieri

GRAZIANO 6,5: Gli anni di esperienza in categoria si sentono. E' un '95 e si nota dalla presenza in ogni azione dei suoi, offensiva o difensiva. Sarà una delle colonne verso le Final 8

EDERA 6,5: Non una delle sue migliori prove e comunque oltre il 6, a testimonianza del valore dell'esterno granata ed azzurro-Italia. L'azione del gol porta la sua firma in avvio di contropiede

MORRA 6: Tanto movimento ma poca pericolosità sottoporta. L'amalgama con gli altri compagni di reparto in avanti è però ottima

LESCANO 7: Due lampi ad iluminare un pomeriggio senza lode ma da migliore in campo. Gol e traversa, nel giro di pochi minuti, per mettere nell'angolo l'Empoli, come un pugile che sa di poter vincere ai punti e non strafà

ROSSO 6: Come per Morra, si nota la sua capacità di integrarsi nell'attacco granata con i tre "gemelli diversi". Anche tatticamente, molto intelligente ed apprezzabile

 

(DANZA 6: E' un regista di centrocampo e non una punta, quindi interpreta il ruolo più offensivo che Longo gli affida posizionandosi a trequarti – da numero 10 – e sfiorando anche il gol)

(CANDELLONE SV)

(MANTOVANI SV)

(THIAO SV)

All.LONGO 7: Arriva da un'annata da protagonista, con il cammino in campionato interrotto solo ai rigori della finalissima contro il Chievo. Ha creato un gruppo, quasi completamente nuovo, altrettanto importante e solido anche in direzione Final 8 2015.