BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Serie A/ Pronostico di Massimo Brambati: Roma, attenta al Napoli. Juventus-Milan aperta e all'Inter serve... (esclusiva)

Pubblicazione:sabato 7 febbraio 2015

Massimiliano Allegri, ex di Juventus-Milan (Infophoto) Massimiliano Allegri, ex di Juventus-Milan (Infophoto)

SERIE A 2014-2015 22^ GIORNATA: IL PRONOSTICO DI MASSIMO BRAMBATI (ESCLUSIVA) – Ventiduesima giornata di serie A, la terza del girone di ritorno, che si apre con l'anticipo alle 18.00 di sabato Verona-Torino, ma l'attesa è soprattutto per la classica Juventus-Milan. Domani si attende la replica della Roma, che sarà a Cagliari per cercare di interrompere la sua serie di quattro pareggi consecutivi contro una squadra impegnata a cercare punti importanti per la salvezza. Non semplice come si direbbe l'incontro al San Paolo per il Napoli contro l'Udinese. Alle 20.45 il posticipo Inter-Palermo, per i nerazzurri necessaria la vittoria per dimenticare le ultime polemiche, ma ce faranno contro i siciliani rivelazione di questa serie A? Infine lunedì Lazio-Genoa, partita sulla carta molto bella tra due compagini che punteranno entrambi al successo. Per presentare questa giornata abbiamo sentito Massimo Brambati. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Juventus-Milan, una grande classica: come la vede? Il pronostico non sarà così scontato come direbbe la classifica proprio perché è una grande classica anche se il Milan è un po' in difficoltà in questa stagione. I rossoneri non avranno veramente niente da perdere.

Basteranno i nuovi acquisti rossoneri per fermare la Juventus? Vedremo, di certo per il Milan l'assenza di Destro sarà pesante perché sarebbe stato importante per la formazione di Inzaghi.

La Roma a Cagliari per tornare a vincere? Sarà una partita molto importante in cui la Roma dovrà cercare di vincere a tutti i costi, però non è mai facile passare sul campo del Cagliari. Tra l'altro da quando c'è Zola al posto di Zeman questa squadra sembra aver trovato una sua personalità.

Napoli-Udinese, gli azzurri possono credere al secondo posto? Sì, il Napoli ha recuperato sulla Roma, potrebbe rimettersi in gioco per la corsa scudetto.

Per l'Inter partita decisiva per uscire dalla crisi con un ottimo Palermo? Direi di sì, ma penso che la prima cosa sarà ritrovare il gioco che manca. Questa sarà anche una partita di verifica per la squadra di Mancini. Il Palermo del resto è la rivelazione di questo campionato, sta andando molto bene ed è stato bravo Iachini a portarlo in questa posizione di classifica.

Sampdoria-Sassuolo dominata dal caso Eto'o? Un caso strano di un giocatore importante, forse il più importante acquistato in questo mercato ma che non piace al suo allenatore Sinisa Mihajlovic, un tecnico tosto che se avesse potuto avrebbe preferito tenersi Gabbiadini piuttosto che avere Eto'o, un calciatore che sembra appagato, sembra non avere quella fame che vuole l'allenatore doriano.

Lazio-Genoa, come vede questa partita? Il Genoa diverse volte ultimamente meritava qualcosa di più, poi questo non è successo anche per alcuni errori arbitrali, la squadra di Gasperini non coglie i tre punti da diverso tempo e sta attraversando una piccola crisi. Non vorrei che per questo ci fosse però una compensazione contro una Lazio che dovrà rifarsi dalla sconfitta col Cesena. Mi auguro solo che sia una bella partita.

Cosa pensa invece di Verona-Torino? Il Verona sta facendo fatica, può capitare quando si cambiano molti giocatori come ha detto anche Mandorlini. Il Torino invece sta vivendo il suo momento magico, è in una buona posizione di classifica. Certo i tifosi sognano sempre che questa squadra tornerà un giorno ai fasti del passato. La leggenda del Grande Torino è ancora presente. Lo capisco avendo indossato la maglia granata che è proprio speciale... Però sarà difficile tornare ai livelli di un tempo se non ci saranno investimenti economici importanti.

Empoli-Cesena, già uno spareggio salvezza? Direi di sì, sono curioso di vedere cosa farà un Cesena che tutti davano per spacciato qualche giornata fa. L'Empoli invece è formazione che gioca bene con le grandi affidandosi al contropiede e fa fatica con le piccole. (Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.