BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Empoli-Cesena (2-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 22a giornata)

Pagelle Empoli-Cesena, i voti della partita di Serie A valida per la ventiduesima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori al Castellani: tutti i giudizi per il Fantacalcio

Maurizio Sarri, allenatore dell'Empoli (Infophoto)Maurizio Sarri, allenatore dell'Empoli (Infophoto)

L’Empoli supera per 2-0 il Cesena al Castellani. Vittoria netta e meritata quella degli uomini di Sarri che grazie a questi tre punti risalgono la classifica agganciando l’Atalanta al 15esimo posto con 5 punti di vantaggio dalla zona retrocessione. Il Cesena resta invece penultimo con 15 punti dopo 22 giornate. La squadra di Sarri non perde la pazienza sfiancando l’avversario fino al gol che sblocca il match. Nella ripresa gli azzurri subiscono il ritorno degli avversari riuscendo però a non sbilanciarsi mai e trovando quando meno te l’aspetti il raddoppio. Troppi errori in un match così importante per la stagione. Poca sostanza in avanti (il solo Defrel non basta) e tanta confusione in fase di ripartenza. Arbitra con carattere. La partita non gli sfugge mai di mano.

Empoli – Cesena ha chiuso il primo tempo sul parziale di 1-0. Decide il gol siglato da Maccarone alla mezzora. Sarri conferma il 4-3-1-2 sostituendo Saponara con Verdi. Tra i pali Sepe, linea difensiva composta da Mario Rui, Tonelli, Rugani e Hysaj, mentre in mediana stazionano Zielinski, Valdifiori e Vecino. In attacco Verdi a supporto di Maccarone e Pucciarelli. Di Carlo risponde con un modulo a specchio. Di fronte a Nicola Leali si dispongono Renzetti, Krajnc, Capelli e Perico. Centrocampo formato da Pulzetti, De Feudis e Giorgi, mentre Brienza, tra le linee, è pronto a innescare Djuric e Defrel. Arbitra Orsato. L’Empoli parte con convinzione riuscendo fin dalla prime battute ad avanzare il proprio baricentro. Il Cesena si oppone cercando di limitare gli spazi di manovra degli azzurri, rendendo molto difficile lo sviluppo del gioco per vie centrali. Verdi è il primo a provarci. L’ex Milan offre un tiro dalla distanza che termina alto sopra la traversa. Maccarone, poco dopo, è abile a crearsi lo spazio per il tiro ma il suo tentativo dal limite è troppo debole per battere Leali. I bianconeri si chiudono bene, affidando la fase offensiva a Defrel. Il francese prova più volte a colpire in contropiede, ma non godendo della dovuta assistenza non riesce a creare pericoli. Gli azzurri fanno la partita mantenendo a lungo il possesso palla, mentre il Cesena cerca di non scomporsi. I padroni di casa insistono premendo sulla fascia destra e trovando i varchi giusti per colpire. Alla mezzora una galoppata di Mario Rui porta al servizio per Maccarone che spalle alla porta si aggiusta il pallone sul mancino, protegge palla, si gira e fa esplodere un tiro che rimbalza sul palo prima di gonfiare la rete. Gli ospiti subiscono il contraccolpo per il gol subito e i toscani provano a infierire. Tonelli ci prova con un colpo di testa da azione d’angolo ma Leali blocca senza particolari problemi. Il Cesena nonostante lo svantaggio resta a lungo rintanato nella propria metà campo non riuscendo a proporre ripartenze degne di nota. Così è l’Empoli a chiudere il primo tempo in attacco. Mario Rui trova maggiori spazi proponendo diversi servizi interessanti sui quali Maccarone e Pucciarelli non riescono a intervenire. Vedremo se nella ripresa il Cesena saprà reagire rimettendo tutto in discussione… MARIO RUI 7 HYSAJ 5,5 RENZETTI 6,5 PERICO 5 (Francesco Davide Zaza – twitter@francescodzaza)