BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta Cesena-Udinese (risultato finale 1-0): firma Alejandro Rodriguez, romagnoli a -1 dal Cagliari (Serie A, domenica 1 marzo 2015)

Diretta Cesena Udinese, info streaming e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca oggi pomeriggio alle ore 15 al Manuzzi, venticinquesima giornata del campionato di Serie A

Foto InfophotoFoto Infophoto

Vittoria pesantissima per la formazione romagnola che si porta a 19 punti in classifica, a meno 1 dal Calgiari terzultimo e -4 dall'Atalanta quartultima. L'Udinese invece resta a quota 28 e mantiene comunque 8 lunghezze di vantaggio sulla terzultima posizione. Decisivo il gol di Alejandro Rodriguez, Cesena che non batteva l'Udinese in Serie A da trentadue anni. Nella prossima giornata i romagnoli riceveranno il Palermo domenica 8 marzo alle ore 12:30, i friulani invece ospiteranno il Torino lo stesso giorno ma alle 15:00. 

Al 76' minuto di gioco i padroni di casa si portano in vantaggio. Bel cross dalla fascia destra di Brienza e colpo di testa vincente di Alejandro Rodriguez, il portiere Karnezis riesce solamente a deviare la palla che entra in rete. Quarto gol in questo campionato per il ventitreenne attaccante spagnolo.

Diretta Cesena-Udinese: alla fine del primo tempo il risultato è fermo sullo 0-0. Al Dino Manuzzi c'è poco o nulla da segnalare: le due squadre si equivalgono in campo e le occasioni da gol create sono state davvero poche. Di Natale ha provato una conclusione velleitaria dalla trequarti offensive, vedendo Leali fuori dai pali, ma il pallone è terminato ampiamente a lato. A parte questo, l'Udinese ha battuto un paio di calci d'angolo senza però avvicinare il bersaglio; ammonito Mudingayi ma questo è forse l'unico sussulto di una partita che al momento "tira" con decisione verso uno 0-0 che farebbe contenta solo l'Udinese, peraltro parzialmente.

Diretta Cesena-Udinese: allo stadio Manuzzi siamo ancora fermi sul risultato di 0-0. Poco da segnalare nel primo quarto d'ora di partita; meglio l'Udinese che sta facendo valere la propria superiorità (certificata dalla classifica) ma al momento non è riuscita ad andare al di là di un paio di calcio d'angolo che non hanno fruttato nulla di buono. Il Cesena si difende con ordine e prova a ripartire ogni tanto; al 17' un'incursione di Brienza genera un cross di Perico dalla destra, ma il traversone viene ribattuto. Sugli sviluppi dell'azione viene ammonito Miudingayi che provava a recuperare palla.

Diretta Cesena-Udinese: le formazioni ufficiali della sfida tutta bianconera in programma allo stadio Dino Manuzzi. Come tutte le altre partite di giornata anche Cesena-Udinese comincerà con un quarto d'ora di ritardo e quindi alle ore 15:15, per solidarietà verso i giocatori del Parma. CESENA (4-3-1-2): Leali; Perico, Krajnc, Capelli, Magnusson; Carbonero, Mudingayi, De Feudis; Brienza; Defrel, Djuric In panchina: Agliardi, Bressan, Magnusson, Mordini, Nica, Gaiola, Cascione, A.Rodriguez, Succi Allenatore: Domenico Di Carlo UDINESE (3-5-2): Karnezis; Wague, Danilo, Heurtaux; Widmer, Allan, Guilherme, Badu, Pasquale; Thereau, Di Natale In panchina: Scuffet, Meret, Bubnjic, Piris, Gabriel Silva, Pinzi, B.Fernandes, L.Evangelista, P.Kone, Perica, Aguirre Allenatore: Andrea Stramaccioni Arbitro: Daniele Doveri (sezione di Roma) 

Da un lato un Cesena che ha bisogno di punti salvezza, dall'altro l'Udinese di Stramaccioni in cerca di un'identità precisa per capire se può ragionare da grande squadra e per allontanarsi dalla zona calda della classifica. Di Carlo punta sul trequartista Brienza, mentre Stramaccioni lancia Thereau dietro Di Natale per un attacco fisico e veloce. Occhio alla sfida di centrocampo che vede l'Udinese con cinque uomini contro i tre giocatori della mediana dei padroni di casa. La difesa a tre dell'Udinese dovrà fare particolare attenzione agli attaccanti del Cesena, ovvero Djuiric e Defrel, molto pericolosi, per credere bisognerebbe domandare alla difesa della Juventus.

I padroni di casa si trovano al  penultimo posto in classifica con 16 punti, frutto di 3 vittorie, 7 pareggi e 14 sconfitte mentre l'Udinese occupa il tredicesimo posto con 28 punti dovuti a 7 vittorie, 7 pareggi e 9 sconfitte. Il Cesena ha possesso palla pari a 21'02'' mentre i friulani 22'59''. La formazione di Stramaccioni vede maggiormente lo specchio della porta con una media di 3,5 conclusioni a partita contro 3,2 della squadra romagnola. Supremazia Udinese dal punto di vista delle palle giocate con una media di 496,6  contro 484,6 della formazione allenata da Mimmo Di Carlo. Per quanto riguarda la precisione di esecuzione 60,1% Udinese contro 58,8% del Cesena. Passiamo ora alla pericolosità in chiave offensiva: la compagine di casa vanta una percentuale pari a 35,2  contro 38,9 degli ospiti.

Si gioca alle ore 15.00 la partita della venticinquesima giornata di Serie A allo stadio Dino Manuzzi della città romagnola, e si potrà seguire questa partita anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3). Per i cinque incontri del pomeriggio di questa domenica 1 marzo 2015 per la sesta del girone di ritorno, l'appuntamento sarà naturalmente con la storica trasmissione 'Tutto il calcio minuto per minuto', che offrirà aggiornamenti da tutti i campi e dunque anche sulla sfida fra i bianconeri romagnoli che devono risalire dal penultimo posto e quelli friulani che invece vogliono tenere lontana la zona calda.

Alle ore 15 di oggi pomeriggio lo stadio Dino Manuzzi ospita la partita valida per la venticinquesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Due squadre che lottano per obiettivi diversi; il Cesena è penultimo in classifica con 16 punti e il suo unico orizzonte è la salvezza, l’Udinese invece ha 28 punti (e una partita da recuperare, che potrebbe anche non essere recuperata e vinta a tavolino) e può ancora sperare di entrare in un discorso di qualificazione all’Europa League, pur se la strada sarà tortuosa e complicata. Nella partita di andata era finita 1-1: al vantaggio di Bruno Fernandes il Cesena aveva replicato in pieno recupero con un rigore (molto dubbio) trasformato da Cascione. Sono 12 i precedenti tra queste due squadre giocati in Romagna, contando tutte le competizioni: il Cesena ha vinto in sei occasioni contro le due dell’Udinese, con 4 pareggi. I padroni di casa però non vincono dal campionato di Serie B 1994-1995, quando una doppietta di Dario Hubner fece meglio del gol di Marino; il periodo migliore per il Cesena è stato negli anni Ottanta con tre vittorie consecutive, mentre le ultime due sfide sono state appannaggio dell’Udinese che si è imposta per 3-0 nel 2010-2011 (doppietta di Di Natale e gol di Inler) e 1-0 l’anno seguente, grazie a un gol di Diego Fabbrini. Due i doppi ex da ricordare: Antonio Candreva ha passato poco tempo in entrambe le piazze, è stato di fatto di passaggio sia a Cesena che a Udine. Poi Vincenzo Iaquinta: sette stagioni nell’Udinese con 69 gol in 205 partite e la partecipazione alla fase a gironi di Champions League, arrivato al Cesena nel gennaio 2012 è stato spesso infortunato e ha segnato un solo gol in sette partite di campionato, senza riuscire a evitare la retrocessione. Nella stagione precedente a Cesena si era visto per sei mesi anche Felipe Dal Belo, che nell’Udinese aveva giocato sette anni e mezzo (175 partite). Il Cesena è reduce dalla sconfitta di San Siro contro il Milan; in precedenza però si era costruito un piccolo tesoretto fermando in casa la Juventus e vincendo due partite consecutive contro Parma e Lazio. Il problema è che tra la prima e la seconda vittoria della stagione è passato tutto un girone; il terreno perso in precedenza (6 pareggi e 12 sconfitte) ha fatto sì che la situazione attuale sia semi-disperata, con la terzultima in classifica che ha 7 punti in più. Manca come sempre un grande cannoniere; l’attacco del Cesena è il terzo peggiore del campionato, i cannonieri sono Defrel e Brienza con 5 gol a testa e se la difesa è quella che subisce più gol (47, come quella del Parma) le speranze si assottigliano. L’Udinese non ha giocato nel fine settimana. Era impegnata al Tardini, ma il Parma non aveva i soldi per aprire lo stadio; ha chiesto di giocare a porte chiuse, la Lega aveva accettato ma è stata l’Udinese a rifiutare, per rispetto nei confronti dei propri tifosi. Così i friulani hanno una partita in meno; non è ancora dato sapere se verrà recuperata, perchè c’è l’ipotesi che il Parma fallisca e quindi vengano assegnati tre punti a tavolino a tutte le squadre che devono ancora giocarci contro. L’Udinese però non può permettersi di ragionare come se avesse 31 punti; per il momento ha vinto 3 partite in trasferta con 3 pareggi e 5 sconfitte. Sta vivendo una stagione di alti e bassi Antonio Di Natale, che dopo l’exploit iniziale si è un po’ bloccato; tenendo conto però che ha 37 anni si può scusare un attaccante ancora in forma e con 184 gol con la maglia dell’Udinese (202 in Serie A in totale). Vedremo allora che partita verrà fuori oggi al Manuzzi; se il Cesena saprà sfruttare il fattore campo o sarà l’Udinese a mettere in mostra il suo maggiore tasso tecnico in questo pomeriggio. Non ci resta allora che metterci comodi e dare la parola al campo: la diretta di Cesena-Udinese, valida per la venticinquesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta di Cesena-Udinese sarà trasmessa da Sky Calcio 4 (254) sui canali del satellite, mentre non sarà trasmessa sui canali del digitale terrestre. Sarà disponibile anche la diretta streaming video su PC, tablet e smartphone grazie alle applicazioni Sky Go e Premium Play, che sono gratuite e riservate agli abbonati. Ovviamente potrete seguire questa partita anche attraverso i canali ufficiali presenti sui social network; ci sono quelli della Lega e cioè facebook.com/serieatim e su Twitter @SerieA_TIM, poi quelli delle due squadre in campo oggi. Per il Cesena abbiamo facebook.com/cesenacalcio e @CesenaCalcio, per l’Udinese ci sono invece facebook.com/UdineseCalcio1896 e @Udinese_1896.