BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Cagliari-Verona (1-2): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 25a giornata)

Pagelle Cagliari-Verona, i voti della partita di Serie A, anticipo della venticinquesima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori al Sant'Elia: tutti i giudizi per il Fantacalcio

Gianfranco Zola (Infophoto)Gianfranco Zola (Infophoto)

A inizio della ripresa il Cagliari si presenta con Farias, con Zola che le proverà tutte inserendo anche Cop e giocando praticamente con cinque punte. E' il Verona però a passare in doppio vantaggio, Gomez entra e il primo pallone che tocca lo butta alle spalle di Brkic. Il gol di Conti arriva a giochi ormai fatti;

Ripresa che rispetto al primo tempo guadagna in velocità e regala emozioni;

A questo Cagliari manca la tranquillità di fare la partita anche tra le mura amiche. La squadra soffre tantissimo fino al 2-0 quando si sveglia. Serve altro per salvarsi.

Cinica, intensa, intelligente la squadra di Mandorlini risponde e vince una gara fondamentale.

Gestione oculata e di alto livello in ogni episodio, nessun errore;

Pronti via palla dentro di Hallfredsson (6.5), zampata di Toni (7) che sblocca la gara approfittando della topica negativa della coppia Rossettini-Diakite (4). I sardi salgono di condizione anche se devono rinunciare a Donsah (sv) infortunato, entra al suo posto Joao Pedro (6). Unica grande occasione per Longo (5) che calcia, ma trova la chiusura pronta di Pisano (6.5); - La partita non regala grandissime emozioni nel primo tempo, giocate di qualità rare e poco spettacolo. Tanta corsa e agonismo a centrocampo compensano in parte; Dietro la squadra fa moltissima fatica, ha carattere e voglia che però al momento non bastano di certo; - Dopo che è entrato lui in campo la manovra del Cagliari è più fluida e più rapida. I sardi crescono nella seconda parte della prima frazione anche grazie a lui; - L'errore commesso dalla coppia sul gol di Toni lascia senza parole, sbagliano tutto il possibile e danno poca sicurezza alla difesa; - La squadra di Mandorlini passa subito in vantaggio, gioca rapido e in maniera intelligente. Nella seconda parte della prima frazione soffre l'alzamento del baricentro degli avversari, anche se difende molto bene; - La zampata è da attaccante di razza, che regala il vantaggio ai suoi compagni. Gioca per la squadra, si mette al servizio e corre molto. Grande primo tempo; - Parte titolare per sostituire gli infortunati in un ruolo non suo, gioca troppo largo e tocca pochi palloni; - Saggia gestione del match con nessun errore e tutte valutazioni giuste lungo l'arco del primo tempo.