BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Cagliari-Verona: orario diretta tv, quote, le ultime novità. I protagonisti (Serie A 2014-2015, 25^ giornata)

Probabili formazioni Cagliari Verona: orario diretta tv, quote, le ultime novità sulla partita valida per la venticinquesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015 (domenica 1 marzo)

Foto InfophotoFoto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI CAGLIARI-VERONA: DOVE VEDERLA IN TV, QUOTE, LE ULTIME NOVITA’. I PROTAGONISTI (SERIE A 2014-2015, 25^ GIORNATA) - Probabili formazioni Cagliari-Verona: vediamo quali possono essere i possibili protagonisti della partita, come sempre abbiamo scelto un giocatore per squadra all’interno della sfida. CAGLIARI, IL PROTAGONISTA: MPOKU E' sicuramente la pedina dal rendimento più positivo nello scacchiere di Zola. Con le sue iniziative personali tiene in piedi le speranze offensive del Cagliari. La difesa del Verona dovrà cercare di arginarlo prontamente senza concedergli spazi larghi. VERONA, IL PROTAGONISTA: TONI. Una garanzia per l'attacco dell'Hellas. Nonostante l'età, l'attaccante di Pavullo mantiene un rendimento da primissimo livello. Il Verona si appiglia alle sue giocate per sbaragliare la traballante difesa del Cagliari. La punta dei gialloblu può incidere moltissimo sulle palle inattive e nei contrasti all'interno dell'area. E' abile nello sfruttare le disattenzioni avversarie, lo ha dimostrato più volte. CLICCA QUI PER SEGUIRE CON NOI LA DIRETTA DI CAGLIARI-VERONA (dalle ore 12:30)

Cagliari-Verona inaugura alle ore 12.30 la domenica di Serie A. In quel dello stadio Sant’Elia i padroni di casa guidati da Zola, obbligati a vincere, ospiteranno l’Hellas Verona di Mandorlini, per un match valido per la 25esima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Diamo uno sguardo a quei giocatori che non potranno scendere in campo perché infortunati o squalificati. Entrambi gli schieramenti sono quasi al completo. Sono infatti solo due gli indisponibili per mister Zola, e precisamente Balzano e Sau, le cui condizioni fisiche non destano comunque preoccupazione. Tre invece gli assenti fra le fila scaligere e precisamente Valoti, Juanito Gomez e l’argentino Saviola. Nessuno squalificato per i due schieramenti. 

Si gioca oggi pomeriggio alle ore 12:30 la partita che apre la domenica dedicata alla Serie A 2014-2015. Siamo arrivati alla venticinquesima giornata, la sesta di ritorno; all’andata il Verona aveva vinto 1-0 con un gol di Toni ma oggi è in una situazione di classifica difficile e ha bisogno di recuperare il terreno perduto. Andiamo allora a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Cagliari-Verona.

Potrete seguire la diretta di Cagliari-Verona sui canali Premium Calcio (numero 370) e Premium Calcio HD (numero 380) sul digitale terrestre; sui canali Sky SuperCalcio (205) e Sky Calcio 1 (251) del satellite. 

Le quote Snai per Cagliari-Verona delle ore 20:45 ci danno le seguenti informazioni: segno 1 (vittoria Cagliari) a 2,05; segno X (pareggio) a 3,30; segno 2 (vittoria Verona) a 3,65.

Con Balzano ancora indisponibile, come terzino destro dovrebbe giocare Francesco Pisano che rappresenta la soluzione naturale nel ruolo; i dubbi maggiori per Zola riguardano più che altro la fase offensiva, anche se c’è un ballottaggio aperto tra Crisetig e Conti per chi dovrà guidare la mediana (con il primo sempre favorito). Jean-Paul Mpoku in questo momento è la certezza del Cagliari: arriva da un’ottima prestazione contro l’Inter e la sua qualità è imprescindibile per aprire spazi e allargare le difese avversarie. A rimanere fuori potrebbe essere Cossu; in quel caso Ekdal andrebbe a giocare sulla trequarti insieme al giovane belga, con Conti che sarebbe a quel punto titolare al fianco di Crisetig (non sembra essere in discussione la posizione di Donsah). Anche per il ruolo di prima punta ci sono dei ballottaggi aperti: Sau non sta benissimo e potrebbe saltare anche questa partita, tra Duje Cop e Longo il favorito sembra essere il croato. Per quanto riguarda Diego Farias, il brasiliano dovrebbe partire dalla panchina ma in ogni caso Zola lo tiene considerazione come alternativa a Cossu, dunque c’è la possibilità che sia lui ad agire come secondo trequartista.

Recupera Obbadi e questa è già una buona notizia: il marocchino ha giocato davvero poco dopo un ottimo inizio di stagione e la sua verve a centrocampo sarà molto utile a Mandorlini, che infatti medita di mandarlo in campo dal primo minuto nel consueto centrocampo a tre che sarà completato dall’imprescindibile Tachtsidis in cabina di regia e da Hallfredsson, con Ionita e Christodoulopoulos che entrano in ballottaggio con Obbadi e Leandro Greco che potrebbe rappresentare una soluzione diversa pur mantenendo il 4-3-3 come modulo di base. Per l’attacco c’è Jankovic: il serbo ha recuperato la condizione, ha giocato domenica scorsa e ancora una volta parte favorito rispetto a Nico Lopez (quotazioni in discesa) e Saviola che non è favorito dal modulo a tre punte; molto meglio Juanito Gomez che è uno dei pretoriani di Mandorlini e ben si accoppia con Toni, ovviamente confermato come prima punta. Sono minori le possibilità di vedere in campo Fernandinho, l’acquisto di gennaio che per il momento si è visto pochissimo. Per la difesa coppia centrale Marquez-Moras, in porta Benussi anche perchè Rafael Andrade non ce la fa nemmeno per la panchina dove si accomoda il giovane Gollini, portiere della Primavera finalista al Torneo di Viareggio.