BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Risultati Serie A/ Livescore in diretta e classifica aggiornata: Roma-Juventus 1-1, finale (25^giornata, domenica 1 marzo 2015)

Risultati Serie A: livescore in diretta e classifica aggiornata. Domenica 1 marzo 2015 prosegue la 25^giornata di campionato: programma e orari delle partite prima di Roma-Juventus

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Roma-Juventus è 1-1, finisce così il grande posticipo della venticinquesima giornata. La Juventus passa in vantaggio con Carlos Tevez e ha l'uomo in più, domina ma non riesce a segnare il secondo gol; e così viene punita su una palla inattiva che porta al pareggio di Seydou Keita. Il risultato fa però contenta la Juventus, che conferma il +9 in classifica e sa anzi che virtualmente si tratta di un +10, visto che adesso lo scontro diretto è definitivamente a favore. Nella prossima giornata la Roma andrà a fare visita al Chievo (domenica alle 15), la Juventus ospiterà il Sassuolo (lunedì alle 21) dopo la semifinale di andata di Coppa Italia contro la Fiorentina. 

Roma-Juventus è 1-1, il pareggio della Roma arriva come un fulmine a ciel sereno perchè la squadra sembrava impaurita e in balia della Juventus. Che invece si fa sorprendere da un calcio di punizione battuto dalla destra (fallo di Chiellini su Iturbe); Florenzi batte molto bene sul secondo palo dove stacca Seydou Keita che trova Buffon impreparato e Marchisio che riesce soltanto ad accompagnare il pallone in porta nel tentativo di salvare. Si tratta del secondo gol in campionato, e in totale con la maglia della Roma, per il centrocampista maliano che riapre così la partita. 

Nel posticipo della 25^ giornata Roma-Juventus 0-1. La partita si sblocca al 64' minuto: fallo di Torosidis su Vidal al limite dell'area, il difensore greco riceve il secondo cartellino giallo e viene espulso. Non c'è Pirlo, e allora sul pallone va Carlos Tevez che disegna una splendida punizione che scavalca la barriera e lascia immobile De Sanctis. E' il quindicesimo gol di Tevez in questo campionato, il numero 34 in Serie A e il numero 41 con la maglia della Juventus. 

Fischio finale allo stadio Olimpico di Torino, il risultato è Torino-Napoli 1-0. Dodicesimo risultato utile consecutivo in campionato per la squadra granata che sale ancora in classifica, portandosi a 36 punti e superando in un colpo solo Milan e Inter. Il Napoli invece rimane a quota 45 e vede avvicinarsi le inseguitrici: la Lazio è meno 2, la Fiorentina a meno 3. Domani (lunedì 2 marzo 2015) il grande monday night della 25^giornata con Roma e Juventus protagonista alle ore 21:00: anche in questo caso verrà rispettato il quarto d'ora di ritardo per solidarietà verso il Parma. Il campionato di Serie A tornerà poi nel prossimo week-end con la 26^giornata, di seguito le partite in programma: sabato 7 marzo ore 18:00 Sampdoria-Cagliari, ore 20:45 Milan-Verona; domenica 8 marzo ore 12:30 Cesena-Palermo, ore 15:00 Chievo-Roma, Empoli-Genoa, Parma-Atalanta salvo imprevisti, Udinese-Torino, ore 20:45 Napoli-Inter; lunedì 9 marzo ore 19:00 Lazio-Fiorentina, ore 21:00 Juventus-Sassuolo. 

Risultati Serie A 2014-2015: Torino-Napoli si sblocca al minuto numero 68, grazie al sesto gol in campionato di Kamil Glik che incorna in rete alla sua maniera un corner da sinistra di Farnerud. Torino 1 Napoli 0: la squadra di Benitez deve accelerare per rimettere in piedi la situazione. 

Terminata la partita di San Siro, bel colpo della Fiorentina che nonostante la doppia inferiorità numerica negli ultimi 10' (infortuni per Savic e Tomovic) a sostituzioni terminate è riuscita a mantenere il gol di vantaggio. Ottavo risultato utile consecutivo in campionato per la squadra viola che si porta a 42 punti in classifica, a sole 3 lunghezze dal terzo posto in attesa del Napoli. Proprio i partenopei saranno impegnati tra poco nel posticipo della ore 21:00, sul campo del Torino. Inter che invece torna a perdere e rimane a quota 35.

Risultato ancora di 0-0 tra Inter e Fiorentina, mentre si viaggia verso il trentesimo minuto del primo tempo. Poche azioni degne di nota, le squadre stanno svolgendo una lunga fase di studio, ma presto qualcuno deciderà di rompere gli indugi. Quando siamo arrivati quasi a metà della ripresa, ancora il risultato non si schioda dallo 0-0 e la partita non decolla. Sono tre i cartellini gialli fino ad ora (Vidic e Juan Jesus per l'Inter, Aquilani per la Fiorentina). Babacar ha ceduto per in fortunio il posto a Salah.

La classifica di Serie A si muove dopo le partite delle 15, pur con molte lacune, visto che tra i risultati mancano le gare dei tre posticipi di oggi (e domani) e quello di Genoa Parma che - come ormai tutti sanno - non si è giocata. I big match si devono ancora disputare, e al momento non ci sono grossi cambiamenti da registrare, anche se la Lazio sta tornando prepotentemente in lotta per il terzo posto. Ancora qualche ora e il quadro si comporrà

Risultati di Serie A che cambiano lentissimamente e con soli due gol, quando siamo arrivati al settantesimo delle gare pomeridiane. Ultimo a violare la rete avversaria è Muriel con un gran gol che impatta la gara tra Atalanta e Sampdoria. Fino ad allora solo la Lazio (e appunto l'Atalanta) avevano regalato ai propri tifosi la gioia del gol. Palermo Empoli e Cesena Udinese sono ancora inchiodati allo 0-0 

Risultati di Serie A che rimangono inchiodati sullo 0-0 in questi primi minuti di gioco delle partite delle 15 (occasionalmente giocate alle 15:15) del campionato. Il risultato finale di Cagliari Verona è stato di 1-2, e si aspettano le altre partite per vedere come muterà la classifica nelle zone più calde - per l'Europa o per la retrocessione. I minuti passano, il gol è dietro l'angolo... 

Risultato che cambia ancora in Cagliari-Verona, la prima sfida della Serie A di oggi. Raddoppio ospite con il gol di Taleb su assist di Hallfredsson, che aveva griffato anche la palla per Toni. Un raddoppio perentorio che sembra mettere la gara su binari ben definiti 

Risultati Serie A 2014-2015: si sblocca subito la partita delle ore 12:30. A sorpresa segna il Verona: al 9' minuto di gioco il Cagliari si ritrova momentaneamente in dieci uomini per l'infortunio di Donsah e il Verona ne approfitta subito, un cross dalla sinistra di Hallfredsson viene letto male dalla difesa del Cagliari con Brkic che esce in ritardo e Rossettini che rimane indietro facendosi bruciare da Luca Toni, che con l'esterno sinistro anticipa tutti e infila in porta. E' il decimo gol di Toni in questo campionato e una rete importante per il Verona, che con questa vittoria potenziale porterebbe a 8 i punti di vantaggio sul Cagliari che occupa la terzultima posizione in classifica. 

Risultati Serie A 2014-2015: altro giro e altra giornata del campionato di Serie A, la venticinquesima e sesta del girone di ritorno. Sabato 28 febbraio ha aperto le danze l'anticipo Chievo-Milan terminato con il risultato finale di 0-0, oggi domenica 1 marzo si giocheranno altre otto partite mentre lunedì 2 marzo completerà il quadro il big match Roma-Juventus. Le sfide della domenica cominceranno alle ore 12:30, con il lunch-match Cagliari-Verona; nel pomeriggio alle ore 15:00 sarà la volta di Cesena-Udinese, Atalanta-Sampdoria, Genoa-Parma, Sassuolo-Lazio e Palermo-Empoli; alle ore 18:00 aperitivo con Inter-Fiorentina mentre in prima serata andrà in scena il posticipo Torino-Napoli, alle ore 20:45. Si parte subito forte con un match di alto contenuto per la zona salvezza: allo stadio Sant'Elia di Cagliari arriverà un Verona rinfrancato dall'ultimo pareggio con la Roma, la formazione sarda non vince da 5 giornate e vuole lasciare il terzultimo posto. Quanto alle sfide delle 15:00: il Cesena dovrà vincere il più possibile per continuare a credere nella salvezza e la partita casalinga contro l'Udinese può essere una buona occasione; i friulani dal canto loro non sono ancora del tutto tranquilli pur avendo da recuperare la partita di domenica scorsa contro il Parma. Altra squadra in cerca di punti salvezza è l'Atalanta, attualmente quartultima: i nerazzurri riceveranno la Sampdoria che non ha ancora vinto nel 2015 ma ha mantenuto comunque una buona classifica. L'altra genovese, il Genoa, ospiterà il Parma che può rappresentare una variabile impazzita: con quali motivazioni e/o quanta voglia di rivalsa scenderanno in campo i suoi giocatori, dopo le vicissitudini degli ultimi giorni? Una partita molto interessante è quella tra il Sassuolo e la Lazio, entrambe capaci di esprimere un gioco offensivo ed ottime interpreti del modulo 4-3-3: gli emiliani vogliono avvicinare in fretta quota 40 punti, i biancocelesti rimanere nella scia del terzo posto che attualmente dista 5 lunghezze. Al Renzo Barbera di Palermo saranno di fronte due neorpomosse: i rosanero allenati Giuseppe Iachini e il celebrato Empoli di Maurizio Sarri, altro match potenzialmente imprevedibile. Alle ore 18:00 la sfida dal sapore europeo opporrà l'Inter, reduce da tre successi consecutivi, alla Fiorentina che non perde in campionato dal giorno della Befana, quando fu sconfitta a Parma. Infine Torino-Napoli in cui i partenopei proveranno ad interrompere la serie positiva granata di 11 giornate, per mettere pressione alla Roma che sarà impegnata nel monday night di lusso con la Juventus.