BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Modena-Catania (0-0): i voti della partita (Serie B 2014-2015 25^giornata)

Le pagelle di Modena-Catania, recupero della 25^giornata del campionato di Serie B 2015-2015: i voti della partita disputata allo stadio Alberto Braglia martedì 10 marzo 2015

Francesco Signori, 26 anni, centrocampista del Modena (INFOPHOTO)Francesco Signori, 26 anni, centrocampista del Modena (INFOPHOTO)

Al Braglia il Modena e il Catania si bloccano sullo 0 a 0. La partita è molto combattuta e divertente per i continui ribaltamenti di fronte sin dal primo tempo, con gli ospiti a cercare di passare in vantaggio al 18', con il pallonetto di Del Prete sventato in corner da Manfredini, e al 20', sprecando con Maniero una grossa chance. Gli Emiliani rispondono a fatica ma al 39' Garritano suona la carica con una conclusione potente a centrare il palo. Nella ripresa i padroni di casa provano a dare la scossa con due occasioni non finalizzate da Ferrari al 48' e al 53' prima della gran parata di Gillet a fermare il colpo di testa di Cionek al 71'. L'ultima opportunità di smuovere il risultato è di marca siciliana, a pareggiare il conto dei legni: Gillet salva su Rosina ma sulla ribattuta, il neo entrato Rossetti colpisce la traversa a colpo sicuro. Nel finale, Cionek viene espulso all'80' per aver protestato eccessivamente dopo il fallo appena commesso e, nonostante la situazione di 10 contro 11, le due formazioni non sono più in grado di rendersi pericolose. Match divertente e mai scontato con un legno colpito per parte.  Poche occasioni mal gestite, patisce l'organizzazione tattica dell'avversario.  Torna a casa con un punto e diversi rimpianti, viste le buone possibilità sciupate.  Lascia correre troppo e, seppur l'espulsione di Cionek possa essere corretta, mancano altri due cartellini a Rinaudo e Ceccarelli, già ammoniti.

Primo tempo: Nel recupero della 25esima giornata di B, Modena e Catania chiudono la prima frazione di gioco con un pareggio a reti inviolate. La partita vive di continui cambi di fronte con gli attaccanti siciliani sempre pronti a rintanarsi per bloccare l'azione avversaria e gli emiliani lesti ad intercettare palla nelle proprie retrovie. La prima emozione del match arriva al 18' grazie all'azione di Del Prete che, lanciato all'attacco ma pressato da Gozzi, tenta un pallonetto messo in corner da Manfredini. Due minuti sono ancora gli Etnei a rendersi pericolosi con l'occasione divorata da Maniero, capace di sprecare il bel filtrante di Castro con una conclusione fuori misura in corsa. Al 39' Garritano, in maniera del tutto inaspettata, accende la gara dei suoi con un palo clamoroso che si rivela essere l'unica occasione del primo tempo per i Canarini.  Tiene il risultato sullo 0 a 0 ma la squadra deve stare più attenta in difesa e più precisa in attacco. Palo a parte, le azioni del Modena si sviluppano prevalentemente sulla sua fascia dove cerca cross per i compagni al termine di buoni dribbling.  L'interno destro di centrocampo degli emiliani non riesce ad incidere sul match e a supportare i compagni. Aspetta il Modena per colpire in contropiede sfruttando la rapidità dei suoi attaccanti e la tecnica di Rosina. Sempre nel vivo dell'azione, sfiora la rete al 18' con un pallonetto fermato da Manfredini in calcio d'angolo.  Fatica parecchio ad avanzare dovendo contenere Rubin e Fedato sulla sua fascia.