BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Real Madrid-Schalke 04 (3-4): i voti della partita (Champions League 2014-2015 ritorno ottavi)

Le pagelle di Real Madrid-Schalke 04, gara di ritorno degli ottavi di finale di Champions League: i voti della partita disputata al Santiago Bernabeu martedì 10 marzo 2015

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

Pronti via Benzema prova a mettere la parola fine sulla gara con un gol stratosferico, in area ne mette a sedere due e calcia in rete. Poco dopo però arriva il pari di Sanè con un bel tiro a giro da fuori che regala il 3-3 e tiene aperto un briciolo di speranza. A sette minuti dalla fine Modric toglie una palla a Sanè e manda dentro nello spazio Huntelaar, il cacciatore calcia violento sotto la traversa e mette a segno il 4-3 finale che però non regala la qualificazione alla banda di Di Matteo;

Bellissimo ottavo di finale, nonostante i tanti errori da una parte e dall'altra. La gara ci regala emozioni e gol, anche se la qualità dei singoli del Real ha la meglio sul gioco dello Schalke;

Irriconoscibile Real nella mentalità, i fenomeni tengono a galla la squadra che gioca una partita veramente brutta e che esce giustamente con la sconfitta. Ko pesante a livello psicologico che comunque permette di passare il turno alla squadra grazie al 2-0 di tre settimane fa in Germania.

I tedeschi riescono a vincere una partita assurda al Bernabeu e nonostante qualcosa scricchiola dietro, meritano stasera solo applausi.

Fa correre molto la gara, lasciando giocare le squadre e ne giova lo spettacolo. Nessun errore, praticamente perfetto;

Lo Schalke parte benissimo, producendo molto davanti e materializzandosi spesso di fronte a Casillas (5.5). La squadra di Di Matteo passa in vantaggio, palla dentro di Barnetta (6), velo di Huntelaar (7.5) e rete di Fuchs (6.5). Lo stesso poco dopo non si sente tranquillo e butta una palla in calcio d'angolo, dal quale arriva il pareggio di testa di Cristiano Ronaldo (7) fino a quel momento sembrato un pò appannato. Lo Schalke torna a macinare gioco e trova il raddoppio. Tiro violento di Meyer (6.5) sul quale non è impeccabile Casillas, respinta bassa e rete di Huntelaar che poco prima aveva colto anche un incrocio dei pali. Nel finale però arriva un cross dentro di Coentrao (6) e il pareggio di Ronaldo ancora una volta, con Matip (4) che si dimentica completamente di lui. 2-2 all'intervallo; - Partita bellissima grazie allo Schalke, tanti momenti di bel calcio e intensità al di sopra della norma, ci stiamo divertendo; - Il Real gioca un primo tempo a dir poco imbarazzante, sovrastato in tutto dallo Schalke che potrebbe essere ora tranquillamente sul due a zero non fosse per il solito Ronaldo che con due dei suoi colpi mette parzialmente la parola fine alla questione qualificazione. Staremo a vedere; - In una partita brutta del Real, in una gara difficile ci mette due volte la testa e a 45 minuti dai quarti mette un piede e mezzo nella qualificazione. Doppietta di testa e grande intensità. Segna due gol pur giocando al di sotto delle sue possibilità, pensate se avesse giocato bene; - Combina un paio di disattenzioni non da lui, regalando alla difesa avversaria troppo spesso non solo il tempo di agire ma anche quello di pensare; - Voto basso rispetto ai meriti di una squadra che gioca un calcio straordinario in questo primo tempo, facendola da padrona al Santiago Bernabeu come a poche altre quest'anno era riuscito. Voto basso per colpa di una difesa ballerina che sbaglia troppe volte, davanti invece è spettacolo; - Primo tempo straordinario del cacciatore che gioca per la squadra e regala gol e preziosismi. In occasione della rete di Fuchs è determinante il suo velo a mandare in bambola la difesa del Real e permettere a Fuchs di avere la strada spianata. Dopo il primo pari di Ronaldo sempre lui calcia da fuori e coglie l'incrocio dei pali. Si avventa poi come uno sparviero sul pallone del nuovo vantaggio, anche se durerà poco; - La coppia centrale combina un disastro dietro l'altro. Nastasic non entra proprio in partita, sbagliando tutto il possibile, mentre per Matip è diverso il discorso da fare. Si disimpegna in buoni interventi, ma poi si perde due volte Ronaldo in occasione dei suoi due gol. E' vero che Cr7 è imprendibile, ma un pò di attenzione in più non guasterebbe; - Arbitro di caratura internazionale, lascia correre la partita, tenendo sempre molto alta la tensione e sbagliando zero. Bravo.