BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Verona-Napoli (2-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015, 27a giornata)

Andrea Mandorlini, allenatore del Verona (Infophoto)Andrea Mandorlini, allenatore del Verona (Infophoto)

Napoli

Bravo sullo 0-0 a dire no a Gomez ma non del tutto esente da colpe sul gol di Toni al 6'. Non può far nulla sul 2-0 del Verona.

Seconda partita da titolare in questa stagione per il terzino ex Genoa. Gara da incubo inaugurata con uno svarione dopo pochi minuti di gioco. Errore fatale anche in occasione dell'1-0 targato Toni. Di gran lunga peggiore in campo (dal 67'HIGUAIN 5,5 - Talvolta insofferente verso i compagni rei di non servirlo come vorrebbe. La verità è che lo spagnolo non riesce a essere sempre concreto).

La difesa del Napoli fa acqua da tutte le parti. Neppure l'esperienza serve allo spagnolo per aver la meglio sullo scatenato Toni. 

Si fa saltare da Toni con estrema facilità. Mai sicuro e sempre incerto. 

Ha di fronte Jankovic e Sala: l'algerino perde il duello con entrambi e in più di una circostanza è costretto a ricorrere il fallo. 

Uno dei pochi a salvarsi dalla disfatta del Bentegodi. Cerca di mettere ordine giocando il più semplice possibile. 

Un fantasma nel vero senso della parola. Male sia in fase di interdizione che in quella di impostazione. Presenza inutile per la mediana partenopea. 

Non riesce mai ad accendersi completamente. Si sveglia sul finire di primo tempo ma, come detto, va troppo a scatti. Torna nell'ombra nel secondo tempo (dal 60'CALLEJON 5 - Entra al posto del belga ma la sostanza per il Napoli non cambia).

Prestazione anonima per il capitano azzurro che non inventa mai la giocata giusta per mandare in porta i suoi compagni (dall'81'GABBIADINI 6,5 - Sfiora un gran gol colpendo il palo con un sinistro al bacio dalla distanza. Perché Benitez non l'ha inserito prima?).

Insieme a Inler, l'altra nota lieta di serata per il Napoli. Nelle occasioni più pericolose del Napoli, c'è sempre la sua firma. 

Sostituire Higuain non è mai facile. Il giovane colombiano fa del suo meglio ma resta chiuso nella morsa della coppia Rodriguez-Moras. 

Il suo turnover non paga. Il Napoli esce con le ossa rotte dalla trasferta di Verona.

 

 

(Federico Giuliani)

© Riproduzione Riservata.