BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Risultati finali/ Champions League: Atletico Madrid-Bayer Leverkusen 1-0 (4-2 rigori), Monaco-Arsenal 0-2 (martedì 17 marzo 2015)

Risultati Champions League 2014-2015: Atletico Madrid-Bayer Leverkusen e Monaco-Arsenal si giocano entrambe questa sera alle ore 20:45 e valgono per il ritorno degli ottavi di finale

(dall'account ufficiale facebook.com/bayer04fussball) (dall'account ufficiale facebook.com/bayer04fussball)

 Atletico Madrid-Bayer Leverkusen 1-0, 4-2 dopo i calci di rigore. I vice campioni d'Europa sono ai quarti di finale, ma che sofferenza: dopo il gol di Mario Suarez succede poco, l'Atletico spinge ma non capitalizza e rischia la beffa su un siluro di Rolfes fuori di poco. Si va ai rigori: sbaglia subito Raul Garcia ma il Bayer Leverkusen manda alle stelle due rigori con Omer Toprak e Kiessling, in mezzo anche gli errori di Koke (grande parata di Leno) e Calhanoglu che calcia centrale ma non ipnotizza Oblak che lo aspetta lì e lo ferma. Fernando Torres si fa sfiorare la conclusione da Leno, dopo le realizzazioni di Griezmann, Rolfes e Gonzalo Castro il Bayer Leverkusen può portare la contesa a oltranza ma Kiessling, appunto, manda in curva. Passa l'Atletico Madrid. 

 Monaco-Arsenal 0-2 è risultato finale. Al Louis II non riesce la rimonta ai Gunners, che si fermano ai due gol realizzati da Giroud e Ramsey; tante occasioni per la terza rete ma in realtà sono solo potenziali, il Monaco soffre ma si difende bene e torna ai quarti di finale di Champions League dopo 11 anni (e allora era arrivato fino alla finale, sia pure persa). Al Vicente Calderon il triplice fischio di Rizzoli inchioda Atletico Madrid-Bayer Leverkusen sul risultato di 1-0, con il gol di Mario Suarez nel primo tempo (con deviazione): si va quindi ai tempi supplementari per decidere la squadra che passerà il turno. 

 Monaco-Arsenal 0-2. Al 79' minuto di gioco l'Arsenal avvicina la qualificazione ai quarti: adesso serve solo un gol. Segna Aaron Ramsey, entrato in campo nel secondo tempo: bella azione di Monreal a sinistra, cross bass che Walcott impatta al volo con il piatto destro. Il palo lo respinge, la difesa ha buon gioco ma commette una clamorosa sciocchezza regalando il pallone a Ramsey che in area di rigore, leggermente spostato sulla destra, batte Subasic. Il Monaco aveva subito due gol in tutta la Champions League: ne prende due questa sera e per gli ultimi dieci minuti al Louis II si preannuncia un assedio dei Gunners. 

 Monaco-Arsenal 0-1. I Gunners tentano la grande rimonta: a segnare il gol della speranza è Olivier Giroud, che giocando in patria ci tiene tantissimo a fare bene. L'attaccante francese viene servito da Welbeck in area di rigore; scatta sulla sinistra e tenta la conclusione mancina, Subasic lo mura ma Giroud è fortunato nel rimpallo, la palla rimane a sua disposizione e con il destro la conclusione da posizione defilata è vincente sotto la traversa. Adesso all'Arsenal servono altri due gol per qualificarsi ai quarti, ovviamente senza subirne; si attende la reazione del Monaco che ha tentato un paio di contropiede ma per il momento è rimasto piuttosto guardingo. 

 Atletico Madrid-Bayer Leverkusen 1-0. I Colchoneros segnano al 27' minuto e ristabiliscono la totale parità nel doppio confronto; segna Mario Suarez, che sugli sviluppi di un calcio d'angolo e di un batti e ribatti al limite dell'area viene servito da un colpo di testa di Cani e tenta la conclusione con il mancino. Il tiro non è irresistibile e sarebbe preda di Leno, ma Omer Toprak ci mette il piede e spiazza così il suo portiere. Finisse così, al Vicente Calderon si andrebbe ai tempi supplementari. 

Prendono il via le due partite di martedì 17 marzo 2015. Ritorno degli ottavi di finale: al Vicente Calderon Atletico Madrid-Bayer Leverkusen, andata 0-1. Al Louis II Monaco-Arsenal, andata 3-1. Chi supererà il turno? Ricordiamo che sono già qualificate ai quarti Real Madrid, Porto, PSG e Bayern Monaco; domani sarà invece il turno di Borussia Dortmund-Juventus e Barcellona-Manchester City, che andranno a chiudere il programma degli ottavi. Con la speranza che la nostra rappresentante italiana superi il turno e faccia strada nel torneo... ma ora concentriamoci su quanto ci attende questa sera, ci attendiamo grandi emozioni su entrambi i campi coinvolti. 

Si riparte oggi con le quattro partite mancanti per chiudere il quadro degli ottavi di finale. Quattro squadre aspettano già ai quarti, per il momento una per nazione: Real Madrid (Spagna), Porto (Portogallo), Bayern Monaco (Germania) e PSG (Francia). Le due partite di oggi potrebbero aggiungere un altro Paese tra le otto regine di Champions, ma il pronostico visto il risultato dell’andata è contrario. Le due sfide si giocano alle ore 20:45 e sono Atletico Madrid-Bayer Leverkusen (andata 0-1) e Monaco-Arsenal (3-1). I vice campioni in carica dell’Atletico Madrid hanno un compito difficile: ribaltare un risultato che li ha visti a secco di gol fuori casa. Questo significa che vincere con una rete di scarto non servirà a nulla, se non a forzare i tempi supplementari in caso di 1-0; dura però superare un Bayer Leverkusen che nelle ultime due giornate di Bundesliga ha segnato 7 gol senza subirne, e che nella partita di andata ha dimostrato di poter fare match pari contro un Atletico apparso invece in calo di condizione. Certo però siamo al Vicente Calderon e i Colchoneros, che restano sulla carta superiori, possono ribaltare il risultato. Sarà invece durissima per l’Arsenal, perchè al Louis II (dove Arsène Wenger ha allenato con ottimi risultati) troveranno un catino raccolto e tutto pieno, schierato contro; e soprattutto perchè il risultato dell’andata inchioda i Gunners. E’ finita 3-1 all’Emirates: una grande sorpresa, il Monaco ha impostato la partita su difesa e contropiede e la tattica è riuscita alla perfezione, l’Arsenal non ci ha capito nulla e adesso per superare il turno ha bisogno di vincere con tre gol di scarto, a meno che non si tratti di un 2-4, un 3-5 o così via a salire. Certo i Gunners hanno un potenziale offensivo che può farcela, ma per quello che si è visto tre settimane fa la squadra di Wenger è stata palesemente surclassata da quella di Leonardo Jardim, e dunque anche in termini di fiducia potrebbe pagare dazio. Vedremo come andranno a finire queste due partite e quali squadre si qualificheranno ai quarti di finale; domani toccherà invece a Barcellona-Manchester City e soprattutto Borussia Dortmund-Juventus, ma ne parleremo in separata sede. (Claudio Franceschini)