BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Inter-Wolfsburg (risultato finale 1-2): nerazzurri fuori con una sconfitta e tra i fischi (Europa League, oggi giovedì 19 marzo 2015)

Diretta Inter-Wolfsburg streaming e tv, risultato e cronaca live della partita di ritorno degli ottavi di Europa League 2014-2015 a San Siro (ore 21.05, oggi giovedì 19 marzo)

InfophotoInfophoto

I nerazzurri escono dall'Europa League tra i fischi dei loro tifosi. Oltre l'eliminazione la squadra di Mancini subisce anche una sconfitta in casa con la rete di Bendtner nei minuti finali che costringe a una riflessione Roberto Mancini. L'Inter non ha giocato male, ma è mancata l'attenzione dietro e l'intensità davanti. Dovevano fare una partita speciale per vincere e passare il turno, ma ne è uscita una gara condizionata soprattutto dal risultato dell'andata e dal gol di Caligiuri nel primo tempo. Momento delicato ora per la squadra nerazzurra che perde l'Europa League come possibilità di accesso alle coppe per la prossima stagione.

Diretta Inter-Wolfsburg: quando siamo al minuto numero 75 la gara Inter-Wolfsburg è sul risultato di 1-1. I nerazzurri continuano a giocare altissimi, nonostante siano confusi nella manovra. A venti minuti dalla fine del match arriva il pareggio di Rodrigo Palacio. Bello scambio con Hernanes che gli consegna la palla a tu per tu con Benaglio dove l'argentino non può sbagliare. Ora il pubblico sembra tornato a crederci dopo minuti di fischi prolungati. Mancini prima del gol aveva fatto entrare D'Ambrosio per Campagnaro. Dall'altra parte invece sono entrati Bendtner e Perisic per Dost e Caligiuri. Servono due gol all'Inter per portare il match ai supplementari. 

Diretta Inter-Wolfsburg: quando siamo al minuto numero 60 la gara Inter-Wolfsburg è sul risultato di 0-1. Le due compagini si presentano nella ripresa con gli stessi ventidue effettivi che avevano chiuso il primo tempo. La squadra di Mancini si presenta tonica e di grande spessore fisico, ma con poche idee davanti. Dopo alcuni minuti di predominio nerazzurro l'occasione migliore ce l'hanno i tedeschi. Palla dentro di De Bruyne con Dost che viene anticipato di un soffio da Carrizo. Il tecnico dei nerazzurri decide il primo cambio inserendo in campo Kuzmanovic per Kovacic.

Diretta Inter-Wolfsburg: quando siamo al minuto numero 45 la gara Inter-Wolfsburg è sul risultato di 0-1. I nerazzurri provano a riaprire una partita che hanno complicato al momento in maniera difficile da ribaltare, visto il 3-1 dell'andata. La squadra si presenta davanti con molta insistenza, senza però riuscire a trovare la rete. Benaglio è bravissimo in due occasioni prima su Icardi e poi su Guarin che si ritrova un pò per caso da solo al centro dell'area di rigore col pallone da calciare. La gara va al riposo con i tedeschi in vantaggio per 1-0, servono tre gol ai nerazzurri per andare ai supplementari. 

Diretta Inter-Wolfsburg: quando siamo al minuto numero 25 la gara Inter-Wolfsburg è sul risultato di 0-1. Nonostante il risultato dell'andata i nerazzurri rischiano molto, perchè sbilanciati davanti. La squadra lascia dentro Dust che però viene fermato da un super Carrizo. La squadra comunque continua a giocare e Icardi trova un grande riflesso di Benaglio, tiro a giro appena dentro l'area di rigore che trova la parata dello svizzero a dirgli di no. Tra i più pericolosi in ripartenza c'è Vieirinha che è velocissimo e bravo a partire palla al piede, facendo soffrire la difesa avversaria. La doccia gelata per i nerazzurri arriva al minuto 24 con una bella palla a terra messa dentro da De Bruyne e con Caligiuri che la butta dentro.

Diretta Inter-Wolfsburg: quando siamo al minuto numero 5 la gara Inter-Wolfsburg è sul risultato di 0-0. I nerazzurri sono partiti moltoforte, dando un preciso indirizzo alla gara. La squadra di Mancini viene infatti dal pesante ko in Germania quando una settimana la gara terminò 3-1 per il Wolfsburg. I primi minuti hanno dimostrato che i nerazzurri faranno la partita, provando ad attaccare molto alto ma anche che rischieranno qualcosa di troppo in contropiede anche perchè già in questi minuti hanno lasciato grande spazio agli avversari. L'occasione migliore ce l'ha avuta per ora Hernanes che ci ha provato con un tiro da fuori respinto da Benaglio. 

Diretta Inter-Wolfsburg: comunicate le formazioni ufficiali della sfida di San Siro. Tutto confermato in entrambe le squadre: l'Inter recupera per la panchina Shaqiri, il Wolfsburg in panchina ci manda Schurrle mentre Timm Klose rileva lo squalificato Naldo al centro della difesa. INTER (4-2-3-1): 30 Carrizo; 14 Campagnaro, 23 Ranocchia, 5 Juan Jesus, 21 Santon; 13 Guarin, 18 Medel; 88 Hernanes, 10 Kovacic, 8 Palacio; 9 Icardi In panchina: 1 Handanovic, 15 Vidic, 17 Kuzmanovic, 28 Puscas, 33 D'Ambrosio, 91 Shaqiri Allenatore: Roberto Mancini WOLFSBURG (4-2-3-1): 1 Benaglio; 15 Trasch, 5 Klose, 31 Knoche, 34 Rodriguez; 23 Guilavogui, 22 Luiz Gustavo; 8 Vieirinha, 14 De Bruyne, 7 Caligiuri; 12 Dost In panchina: 20 Grun, 3 Bendtner, 4 Schafer, 9 Perisic, 17 Schurrle, 24 Jung, 27 Arnold Allenatore: Dieter Hecking Arbitro: Mark Clattenburg (Inghilterra) 

Entrando in questa partita di Europa League le statistiche ci dicono che il Wolfsburg è offensivamente più presente ed efficace. Ci sono 156 tiri per i tedeschi, che in 72 occasioni (quasi la metà) hanno centrato la porta realizzando 19; i numeri dell’Inter sono 111 conclusioni, 44 nello specchio della porta e 11 gol. Sono molti di più anche i calci d’angolo che la squadra tedesca ha guadagnato: ben 64, cioè una media di quasi 9 a partita, contro i 36 dell’Inter (4 a gara); questo ovviamente aumenta la pericolosità del Wolfsburg che infatti all’andata ha segnato su un corner la rete del pareggio. L’Inter è finita 25 volte in fuorigioco, soltanto 11 invece il Wolfsburg; i falli commessi sono 103 per i nerazzurri, con un bottino di 18 ammonizioni e un’espulsione. Per quanto riguarda il Wolfsburg ci sono 90 falli commessi, con 14 cartellini gialli e un rosso. 

 Inter-Wolfsburg: nella conferenza stampa della vigilia Roberto Mancini si è mostrato fiducioso sul buon esito della mission odierna, quella di recuperare l'1-3 subito all'andata contro il Wolfsburg. La Gazzetta dello Sport ha riportato alcune dichiarazioni dell'allenatore interista: "Sono molto ottimista, perché si possono fare cose straordinarie e perché in una gara può succedere di tutto". Mancini ha più di un motivo per credere nella rimonta: "Perché tutte le coppe vinte dall'Inter sono passate da rimonte clamorose, con Trapattoni e Simoni. Perché credo che una serata senza errori prima o poi possa capitare anche a noi. Perché tutti i ragazzi vogliono questo e se lo meritano". La palla passa ai giocatori… 

La partita di Europa League di questa sera sarà diretta dall’arbitro inglese Mark Clattenburg. Fischietto ormai esperto - di professione sarebbe un elettricista - che è diventato internazionale nel 2006 dirigendo Australia-Ghana, terminata 1-1; fa parte della categoria Elite, cioè la massima per un arbitro europeo, dal 2012 e nel marzo dello stesso anno ha partecipato per la prima volta alla fase ad eliminazione diretta di Champions League, arbitrando Real Madrid-Cska Mosca (ritorno degli ottavi di finale). L’ultima partita arbitrata con una squadra italiana in campo risale alla semifinale di andata di Europa League dello scorso anno: Juventus-Benfica terminò 2-1, ma nel doppio confronto furono i portoghesi a superare il turno.

La squadra nerazzurra ha un motivo storico per sperare nel passaggio ai quarti di finale. Più di una volta l'Inter è riuscita a rimontare due gol di svantaggio in campo europeo, la prima nel 1965 quando in semifinale di Coppa Campioni eliminò il Liverpool ribaltando il 2-0 dell'andata, grazie ai gol di Corso, Peirò e Facchetti. Un altro 3-0 anche nel 1991 ma questa volta in Coppa UEFA, contro gli inglesi dell'Aston Villa: battuta a Birmigham per 2-0 l'Inter di Giovanni Trapattoni rovesciò il punteggio a San Siro, in calce all'impresa le firme di Klinsmann, Berti e Alessandro Bianchi. Nella Coppa UEFA 1997-1998 le rimonte furono due, consecutive ed entrambe francesi: nel secondo turno contro il Lione la squadra allenata da Luigi Simoni vinse 1-3 in trasferta (gol di Cauet e doppietta di Moriero) dopo aver perso 1-2 a San Siro; poi fu la volta dello Strasburgo, eliminato nel ritorno in casa con  il 3-0 griffato da Ronaldo (che in precedenza aveva sbagliato un rigore), Javier Zanetti e Simeone. Due settimane prima i nerazzurri avevano perso 2-0. In tutti questi casi l'Inter è poi andata a vincere il trofeo: se non sono di buon auspicio questi ricordi… 

Alle ore 21.05 di oggi si gioca la partita valida per il ritorno degli ottavi di finale della Europa League 2014-2015. Inter-Wolfsburg sarà diretta dall'arbitro inglese Mark Clattenburg. A San Siro i nerazzurri di Roberto Mancini sono chiamati a realizzare una vera e propria impresa, cioè ribaltare la sconfitta per 3-1 subita giovedì scorso all'andata in Germania. Alcuni elementi danno fiducia ai nerazzurri, ad esempio la lunga serie di risultati positivi in casa nelle Coppe europee e il ricordo di alcune rimonte leggendarie in passato, ma è chiaro che il pronostico pende dalla parte della squadra di proprietà della Volkswagen, che è seconda nella Bundesliga di quest'anno. Le due squadre in un certo senso si assomigliano: entrambe più forti in attacco che in difesa, come hanno dimostrato anche nella partita d'andata. Questo significa che l'Inter può ragionevolmente sperare di segnare i minimo due gol necessari per ribaltare la situazione, ma che d'altra parte si dovrà esporre a forti rischi in difesa, dove subire reti potrebbe essere devastante. Ricordiamo infatti che i nerazzurri sono chiamati a vincere per 2-0 oppure con tre gol di scarto per passare il turno ed accedere agli ottavi; con un 3-1 per l'Inter si andrebbe ai tempi supplementari ed eventualmente ai calci di rigore, qualsiasi altro risultato (anche in caso di vittoria dell'Inter) sorriderebbe invece al Wolfsburg. Una buona notizia potrebbe essere la squalifica di Naldo, difensore dei tedeschi pericoloso anche in avanti sulle palle inattive (vedi il gol dell'1-1), ma di certo per battere in modo netto la seconda in classifica del campionato tedesco – per fare un paragone, ha 23 punti in più rispetto al Borussia Dortmund – non potrà bastare l'Inter “ammirata” (si fa per dire...) domenica sera contro il Cesena. Le ultime partite dei nerazzurri in effetti hanno fatto registrare alcuni passi indietro, e l'espressione delusa di Roberto Mancini al termine della partita contro i romagnoli vale più di mille parole. C'è ancora da lavorare molto, inoltre l'assenza di Xherdan Shaqiri non aiuterà di certo nella partita di questa sera, così come quella di Lukas Podolski che finalmente domenica ha convinto ma non è stato inserito nella lista Uefa. Uscire dall'Europa League equivarrebbe però a rassegnarsi ad una stagione anonima, visto che in campionato appare quasi impossibile riagganciare il gruppo delle squadre che lotteranno per un posto nelle Coppe europee: l'ostacolo sarà durissimo, il sorteggio non è stato certo propizio per l'Inter che deve affrontare la squadra forse più forte fra quelle rimaste in corsa, ma l'Inter ci deve provare in una partita che può valere un'intera stagione e che potrebbe dare la svolta in caso di esito favorevole. Allora mettiamoci comodi: la diretta di Inter-Wolfsburg, partita valida per il ritorno degli ottavi di finale della Europa League 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta di Inter-Wolfsburg sarà trasmessa in chiaro su Canale 5 e anche sul canale del digitale terrestre Mediaset Premium Calcio 3 (numero 373). Per tutti gli abbonati Premium sarà disponibile la diretta streaming video grazie all'applicazione Premium Play, che si può attivare su PC, tablet e smartphone, ma essendo la partita trasmessa in chiaro ricordiamo anche lo streaming gratuito ed accessibile a tutti sul sito di Sportmediaset all'indirizzo Internet www.sportmediaset.it. Inoltre la partita sarà visibile anche sui vostri cellulari tramite l'app Sportmediaset, gratuita per tutti i sistemi operativi. Ovviamente potrete seguire questa partita anche attraverso i canali ufficiali presenti sui social network; ci sono quelli generali della Uefa, cioè UEFA Europa League su Facebook e l'account Twitter @EuropaLeague, poi quelli delle due squadre in campo oggi. Per l’Inter abbiamo su Facebook F.C. Internazionale Milano e su Twitter @Inter, per il Wolfsburg ecco VfL Wolfsburg e @VfL_Wolfsburg.