BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Torino-Zenit San Pietroburgo (1-0): i voti della partita (Europa League 2014-2015, ottavi ritorno)

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Torino

Spettatore non pagante, conclude la serata senza sporcarsi i guanti.

Sente la tensione del match e per poco non combina un guaio nel primo tempo.

A questo Toro servirebbero 10 Glik su ogni calcio da fermo. Lotta come un leone senza mai perdersi d'animo come dimostra il suo goal al 90'.

Tiene bene ma anche lui sembra un po' nervoso, cadendo sulle furbate di Hulk.

Spinge come guidasse un motorino, a volte sprecando per la troppa foga.

S'impegna molto cercando per primo la porta al 17' senza fortuna. Avrebbe meritato di più per la sua intraprendenza ma lascia al 64' per un problema fisico.

Buon primo tempo a centrocampo anche se col passare dei minuti perde lucidità.

Questa sera ha fatto mancare completamente il suo solito prezioso contributo alla squadra.

Offre grande spinta in fascia spendendo tantissimo.

Manca due chance non semplici ma comunque importanti.

Anima l'attacco granata. Tuttavia non chiuderà occhio pensando all'occasione del 38'.

Entra al posto di Farnerud mettendo a disposizione la sua grande tecnica e precisione regalando anche l'assist per il goal di Glik.

Inserito per creare scompiglio al posto di uno spento El Kaddouri.

Si sbraccia per difendere il pallone e creare qualcosa ma per l'arbitro le sue giocate sono irregolari.

All. VENTURA 6,5 Disegno tattico preciso e senza macchie che avrebbe meritato un destino migliore.