BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Inter-Wolfsburg: orario diretta tv, quote, le ultime novità. La chiave tattica (Europa League 2014-2015, ritorno ottavi)

Probabili formazioni Inter-Wolfsburg: le ultime notizie su moduli e titolari della partita di ritorno degli ottavi di Europa League, l'orario diretta tv e le quote per i pronostici

Hernanes (infophoto)Hernanes (infophoto)

Pur dovendo rimontare due gol di svantaggio l'aspetto sul quale i nerazzurri dovranno concentrarsi di più è quello difensivo. Solitamente l'Inter non fatica a produrre occasioni da gol, diverso è il discorso quando si tratta di non subirne. All'andata Ranocchia e compagni hanno sofferto le accelerazioni degli esterni offensivi del Wolfsburg, Vieirinha e Caligiuri o in alternativa De Bruyne che parte da posizione più centrale. A tutti i centrocampisti sarà richiesto uno sforzo atletico extra, che consenta alla squadra di non sfilacciarsi tra i reparti passando dalla fase d'attacco a quella difensiva. In tal senso Medel e Guarin dovranno essere i trascinatori facendo leva sulla maggiore resistenza fisica, ma anche elementi come Hernanes o Kovacic saranno chiamati ad un chilometraggio più elevato, soprattutto in aiuto ai terzini. Palacio invece dovrà distribuire meglio le energie riservandone il grosso per gli ultimi 30 metri, dove Icardi non andrà lasciato solo. 

Si prospetta interessante il confronto a distanza tra i due numeri 8, che salvo imprevisti dell'ultimo minuto scenderanno in campo nelle formazioni titolari. Rodrigo Palacio è in forma e dovrà dare continuità agli ultimi gol realizzati, aiutando Mauro Icardi in area di rigore ed hinterland. Dall'altra parte attenzione al portoghese Vieirinha, che all'andata ha creato qualche grattacapo alla difesa nerazzurra inserendosi dalla fascia destra. Palacio-Vieirinha, due possibili protagonisti della sfida di Europa League: dai loro piedi possono transitare le sorti offensive di Inter e Wolfsburg.

Vediamo quali possono essere i protagonisti della partita valida per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League. Come sempre un giocatore per squadra, ecco allora le nostre scelte. Dov’è finito il vero Kovacic se lo chiedono in tanti. Colpa di Mancini? E’ lui che non riesce a dare continuità alle sue prestazioni? Di sicuro a 20 anni non è facile dover essere il leader dell’Inter, ma la sensazione è che con Mazzarri quest’anno avesse iniziato ad esplodere e che con Mancini abbia fatto un passo indietro. Stasera gioca sulla trequarti, scambierà la posizione con Palacio ed Hernanes, dovrà essere il faro di una formazione che ha bisogno di due gol senza subirne. Le accelerazioni devono arrivare da lui. Aveva fatto scalpore il suo passaggio dal Bayern Monaco al Wolfsburg con ingaggio faraonico. Ma Luiz Gustavo ha dimostrato perchè è così valutato: piazzato davanti alla difesa è fondamentale per i ritmi delle squadre in cui gioca (anche in nazionale), sa distruggere la manovra avversaria ed essere il primo regista della manovra. Gli equilibri tattici passano da lui; il Wolfsburg deve difendere il 3-1 dell’andata, dunque non ha interesse a spingere; Luiz Gustavo dunque diventa importante per gestire.

4 diffidati a 1 per la formazione nerazzurra. Juan Jesus, Danilo D'Ambrosio, Fredy Guarin ed Hernanes sono in diffida e verranno squalificati in caso di ammonizione nella partita di San Siro. Tra le fila del Wolfsburg invece risulta diffidato un solo giocatore ed il centrocampista croato Ivan Perisic. Squalificato invece il difensore brasiliano Naldo, in gol di testa nella gara di andata.

In attesa di vivere la partita di ritorno degli ottavi di Europa League, bisogna dire che nelle formazioni ci sono ancora alcuni nodi da sciogliere. Per Mancini il principale riguarda Mateo Kovacic, sempre atteso al definitivo salto di qualità che però tarda ad arrivare: dovrebbe essere titolare, ma se il mister dovesse decidere di mandarlo in panchina verrebbe spostato al suo posto Hernanes che libererebbe un posto a centrocampo, presumibilmente per Kuzmanovic. Altro dubbio è tra D'Ambrosio e Campagnaro, con l'italiano comunque favorito per completare la linea difensiva. Proprio in difesa dovrebbero esserci gli unici dubbi per Hecking, causati dalla squalifica di Naldo: con l'innesto di Jung potrebbe avanzare Vierinha.

Diamo uno sguardo a quali sono i giocatori che saranno costretti a saltare la partita di ritorno degli ottavi di Europa League. Nell'Inter l'elenco è piuttosto lungo: si parte dai lungodegenti Jonathan e Nagatomo, indisponibili già da tempo, mentre la sfortunata partita contro il Cesena ha messo fuori gioco anche Dodò e soprattutto Shaqiri, senza dimenticare che Podolski e Brozovic non sono stati inseriti nella lista Uefa proprio perché fra i nuovi acquisti è stato scelto lo svizzero. Nel Wolfsburg pesa la squalifica di Naldo, il difensore centrale autore del gol dell'1-1 all'andata, ma per il resto manca soltanto il centrocampista Hunt.

Inter-Wolfsburg: la partita in programma alle ore 21.05 di questa sera allo stadio Giuseppe Meazza di San Siro a Milano sarà valida per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League. Arbitra l'inglese Mark Clattenburg, si affrontano l'Inter di Roberto Mancini e il Wolfsburg di Dieter Hecking. Si parte dal 3-1 per la formazione tedesca ottenuto sette giorni fa nel match d'andata: i nerazzurri dunque dovranno cercare la rimonta per accedere ai quarti, anche se non sarà facile contro la squadra che occupa il secondo posto in Bundesliga. Diamo adesso uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Inter-Wolfsburg: le ultime notizie, l'orario diretta tv e le quote per i pronostici.

Potrete seguire la diretta di Inter-Wolfsburg sia in chiaro su Canale 5, sia sui canali del digitale terrestre, in particolare su Mediaset Premium Calcio 3 (numero 373).

Per la partita Inter-Wolfsburg sono disponibili le quote Snai per scommettere sull’esito della sfida. Segno 1 (vittoria Inter) a 2,65; segno X (pareggio) a 3,50; segno 2 (vittoria Wolfsburg) a 2,55. Pronostico dunque incertissimo, anche se ricordiamo che ai nerazzurri non sarà sufficiente semplicemente vincere.

Cominciamo dal portiere: se ne è parlato tanto in questi giorni, ma alla fine Mancini dovrebbe confermare la fiducia a Carrizo che è il 'portiere di Coppa' dell'Inter di quest'anno, fino a sette giorni fa aveva fatto bene e nelle quattro partite casalinghe di Europa League che ha giocato non ha ancora mai preso gol. In difesa non ci dovrebbero essere sorprese: la coppia Ranocchia-Juan Jesus è ritenuta la più affidabile, inoltre il brasiliano ha riposato contro il Cesena dunque ci saranno loro al centro di un reparto che sulle fasce vedrà in campo D'Ambrosio (anche se è in ballottaggio con Campagnaro) e Santon. A centrocampo ci si dovrebbe affidare al trio formato da Medel, Guarin ed Hernanes, anche se il brasiliano potrebbe essere avanzato sulla trequarti se non dovesse giocare Kovacic, con l'inserimento di Kuzmanovic in mediana. Noi comunque crediamo che ci sarà spazio per il numero 10 croato Kovacic, trequartista stante l'infortunio di Shaqiri. In attacco naturalmente la coppia formata da Icardi e Palacio, la cui intesa sempre in crescita è senza dubbio la nota più positiva delle ultime partite: il Trenza è tornato a segnare a ritmi importanti. In panchina l'alternativa è il giovane Puscas.

Per il Wolfsburg è da segnalare la squalifica di Naldo, perdita pesante perché è il difensore centrale titolare in grado pure di essere molto pericoloso in area avversaria sui calci piazzati: senza di lui, la coppia davanti a Benaglio dovrebbe essere formata da Schafer e Knoche, con Vieirinha e Rodriguez sulle due fasce. Non cambia il modulo di Hecking, che punta ancora sul 4-2-3-1. In mediana ecco Guilavogui e uno dei giocatori di maggior spicco della squadra di proprietà della Volkswagen, l'ex Bayern Monaco Luiz Gustavo. Non ci attendiamo sorprese nel reparto avanzato, che è sicuramente di primissimo livello: sulla trequarti ecco Caligiuri e i due gioielli ex Chelsea De Bruyne e Schurrle alle spalle della punta centrale, l'olandese Bas Dost che nell'anno solare 2015 è scatenato.