BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SARA ERRANI-ROBERTA VINCI/ Tennis news, la coppia dice basta: lasciano da numero 1 nel doppio

Pubblicazione:giovedì 19 marzo 2015

(dall'account ufficiale facebook.com/Roberta-Vinci) (dall'account ufficiale facebook.com/Roberta-Vinci)

SARA ERRANI-ROBERTA VINCI TENNIS NEWS - Una decisione epocale. Sara Errani e Roberta Vinci si separano: non giocheranno più il doppio di tennis insieme, o quantomeno non lo giocheranno per un certo periodo. Perchè si sa, certe scelte possono prendere svolte inattese. Di sicuro ci sono le dichiarazioni di Davide Errani, fratello e manager di Sara, che ha subito fatto chiarezza sulle motivazioni: “non hanno litigato”. E certo, è stato il primo pensiero di tutti (e sul quale torneremo tra qualche riga). Di sicuro c’è la lettera che Sara e Roberta hanno rilasciato alla WTA, nella quale hanno ringraziato tutti e fatto sapere che “sentiamo la necessità di fermarci e tirare un po’ il fiato. Vogliamo entrambe intraprendere una nuova strada all’interno della nostra carriera personale”. In soldoni le due hanno ricordato di aver vinto tanto, di essere tuttora la coppia numero 1 al mondo e, quindi, hanno sottolineato che l’addio arriva sulla cresta dell’onda. E soprattutto, la Fed Cup non c’entra: il 18 e 19 aprile nel playoff contro gli Stati Uniti le due saranno a completa disposizione, pur se adesso Corrado Barazzutti potrebbe mischiare le carte e mandare in campo Flavia Pennetta che, almeno sulla carta, con Roberta Vinci forma una coppia se possibile anche più forte. I numeri di Errani-Vinci certificano un dominio: 22 titoli vinti, tra cui 5 Slam (realizzato il Grande Slam, sia pure non nello stesso anno solare), due Premier Mandatory e cinque Premier 5. Per tre anni consecutivi (striscia aperta) sono state votate miglior coppia dell’anno; e hanno 108 (Vinci) e 85 (Errani) settimane in vetta al ranking. Insomma, non andiamo lontani se diciamo che si tratta di una delle coppie più forti nella storia del doppio femminile, quasi alla pari delle sorelle Williams e di quella semi-leggendaria Martina Navratilova-Pam Shriver. E qui arriviamo al commento: ci sta che le due decidano di mollare. Dopo tutto non devono dimostrare più niente; Roberta ha 32 anni ed è quindi in un’età nella quale deve iniziare a centellinare gli impegni, mentre Sara dopo essere già stato una Top 5 e finalista Slam potrebbe decidere di darsi del tutto alla carriera da singolarista, per mettere le mani su un Major anche qui. Non è certo il primo caso di una coppia storica che si separa; però non possiamo fare a meno di pensare che qualcosa, magari anche di poco conto, possa essere successa. E’ una suggestione e niente di più; deriva dal fatto che sì, Sara e Roberta hanno vinto tantissimo ma c’è ancora un paio di titoli da mettere in bacheca. Il primo è quello delle WTA Finals, finora sempre maledetto per le due; il secondo è ovviamente l’oro olimpico (o comunque una medaglia), che nel 2012 fu allontanato subito dall’incrocio con le Williams al primo turno. Che Errani e Vinci dicano stop scegliendo di non perseguire insieme questi obiettivi suona quantomeno stonato; ma forse è solo la nostra immaginazione al ricordo di una sconfitta netta in un match decisivo di Fed Cup un mese e mezzo fa (contro Mladenovic-Garcia). Qualche voce su un rapporto non così idilliaco negli ultimi tempi è arrivata; per ora però ringraziamo e applaudiamo per tutto quello che hanno vinto e per le emozioni che Errani e Vinci ci hanno fatto vivere. E chissà che una delle due non decida di riformare la coppia con Flavia Pennetta che, guarda un po' le coincidenze, si è appena separata da Martina Hingis (con cui ha vinto il Wuhan Open e la Kremiln Cup di Mosca, e ha giocato la finale degli Us Open).

(Claudio Franceschini)



© Riproduzione Riservata.