BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Avversaria Juventus è Monaco / Quarti Champions League: il risultato del sorteggio

Avversaria Juventus quarti Champions League: la Vecchia Signora incontrerà il Monaco, squadra francese del Principato. Una formazione senza dubbio alla portata dei bianconeri

(dall'account Twitter ufficiale @juventusfc) (dall'account Twitter ufficiale @juventusfc)

AVVERSARIA JUVENTUS: SFIDA AL MONACO (CHAMPIONS LEAGUE 2015 QUARTI DI FINALE) - Il sorteggio dei quarti di Champions League ha emesso il suo verdetto: sarà Juventus-Monaco. I bianconeri possono sorridere, la squadra del Principato è sicuramente la più abbordabile tra le 'Fantastiche otto', anche se naturalmente non ci sono partite facili a questo livello. Ecco le date di questo doppio confronto: l'andata sarà martedì 14 aprile alle ore 20.45 allo Juventus Stadium, ritorno alla stesso ora a Montecarlo mercoledì 22 aprile.

AVVERSARIA JUVENTUS CHAMPIONS LEAGUE 2015: SFIDA AL MONACO (QUARTI DI FINALE) - La Juventus incontrerà il Monaco nei quarti di finale di Champions League. Poco fa, in quel di Nyon, è stato infatti sorteggiato il club monegasco come prossimo avversario della compagine bianconera. Un'urna che fa sorridere la squadra italiana, ultima rimasta in corsa nell'ex Coppa dei Campioni, visto che i bianco-rossi appaiono senza dubbio alla portata del team Allegri. I monegaschi non raggiungono questa fase da più di 10 anni e precisamente dalla stagione 2003-2004, da quando cioè si qualificarono in finale di Champions League contro il Porto, e agli ottavi di finale hanno avuto la meglio sull'Arsenal.

AVVERSARIA JUVENTUS CHAMPIONS LEAGUE 2015, IL BORSINO (QUARTI DI FINALE) - Chi sarà l’avversaria della Juventus nei quarti di Champions League? Dopo la grande vittoria di Dortmund i bianconeri attendono con grande fiducia il sorteggio di venerdì: sette possibili avversarie, con la convinzione che finalmente anche in Europa si sia trovata la chiave di volta, e quindi ci si possa giocare l’accesso alla semifinale senza partire già battuti. Chiaramente con dei distinguo, perchè ci sono squadre che fanno paura; anche alla vigilia degli ottavi si diceva che il Borussia Dortmund sarebbe stato ostacolo durissimo, ma poi è finita come sappiamo. E allora, andiamo a vedere quali sono le possibili avversarie della Juventus con il relativo borsino sui rapporti di forze. Andiamo in rigoroso ordine alfabetico, senza fare torti a nessuno. 

ATLETICO MADRID La Juventus ci ha perso al Calderon e pareggiato a Torino nella fase a gironi: nel doppio confronto sarebbe stata eliminata. E’ semi-impossibile fare loro gol, lo abbiamo visto: si difendono benissimo, anche ai limiti del consentito, chiudono le linee di passaggio e poi ripartono dando fiato e campo agli esterni. Quando sono in giornata ci puoi giocare dieci ore senza tirare in porta, ma il punto è che ultimamente il giorno buono lo hanno imbroccato poche volte. Contro il Leverkusen hanno rischiato grossissimo: se i tedeschi avessero capitalizzato alla BayArena, oggi sarebbero fuori. Meglio loro di altre due o tre, decisamente, ma sarebbe un quarto durissimo.

BARCELLONA Per il secondo anno consecutivo ha eliminato il Manchester City dando la sensazione di essere tremendamente superiore. Non ci sarà più Guardiola e il possesso palla sarà meno “alla tiki taka”, ma i blaugrana sono ai quarti per l’ottava stagione consecutiva e un motivo ci sarà. Luis Enrique sta dimostrando che forse il problema di quella Roma 2011-2012 non era (solo) lui; centrocampo meno impressionante di un tempo, ma là davanti ci sono Suarez e Neymar, senza contare che Leo Messi ha già messo insieme 43 gol e 24 assist. Meglio evitare ma la mediana bianconera può dire la sua. 

BAYERN MONACO La più forte. La Juventus prese quattro schiaffi due anni fa, e questo Bayern è pure più forte di quello di allora. Guardiola ha portato possesso palla e pressing “a blocchi”, ha sublimato la tecnica di certi giocatori ma sempre mantenendo l’impostazione tedesca fatta di forza fisica e regolarità. Non sono tanto i singoli (anche se Robben può vincere una partita da solo), è l’organizzazione e il muoversi in sincrono che impressiona. In più, rosa infinita: non c’è Boateng ed ecco Benatia, Muller sta in panchina e gioca Gotze. La favorita per la vittoria finale, dunque meglio che - nel caso - la elimini qualcun altro. 

MONACO E’ la squadra che tutti vorrebbero incontrare. D’accordo: ha preso 4 gol in tutta la Champions League e ha fatto fuori l’Arsenal, però è oggettivo che sia la meno competitiva. Resta da capire quanto i Martial, i Dirar, gli Abdennour e i Bernardo Silva terranno questo ritmo; sicuramente si sanno difendere e ripartire, ma la partita del Louis II di martedì ci ha detto che sentono la pressione e se attaccati possono andare in difficoltà. Anche la Juventus si iscrive al coro: se dall’urna uscisse il Monaco, le possibilità di semifinale sarebbero più alte.