BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Napoli-Atalanta/ Il pronostico di Mino Favini (esclusiva)

Napoli-Atalanta, il pronostico di MINO FAVINI (esclusiva) sulla partita di Serie A. La presentazione del match del San Paolo per la ventottesima giornata fra le squadre di Benitez e Reja

Edy Reja, nuovo allenatore dell'Atalanta (Infophoto)Edy Reja, nuovo allenatore dell'Atalanta (Infophoto)

Napoli-Atalanta, partita importante quella che si giocherà allo stadio San Paolo domani alle 20.45. La formazione di Rafa Benitez viene dalla sconfitta col Verona al Bentegodi, non vince in campionato dalla quinta giornata di ritorno col Sassuolo, ma gli azzurri in settimana si sono qualificati per i quarti di finale di Europa League, dove incontreranno la formazione tedesca del Wolfsburg. In classifica il Napoli ha 46 punti, è quarto, l'Atalanta è quartultima con 25 punti, quattro in più di Cesena e Cagliari. I nerazzurri da quando è arrivato Edy Reja hanno fatto due pareggi: un altro risultato utile su un campo difficilissimo sarebbe molto prezioso. Per presentare questo match abbiamo sentito Mino Favini, responsabile tecnico del settore giovanile della squadra bergamasca. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Che partita sarà? Importante per entrambe le squadre. Il Napoli ha sempre l'obiettivo del secondo posto e della qualificazione in Champions League, l'Atalanta deve a tutti i costi raccogliere punti per la sua salvezza.

Importante per il morale la qualificazione del Napoli ai quarti di Europa League? Sì, quando vengono questi risultati ti danno sicuramente morale e una carica in più per affrontare il prosieguo della stagione.

Il Napoli non vince in campionato dalla partita col Sassuolo, quali i motivi? Di solito non mi interesso di quello che succede nelle altre squadre anche perché non le conosco fino in fondo, certo è un momento difficile in campionato per la squadra di Benitez.

Possibile ancora il secondo posto? Sulla carta sì, anche se c'è una Lazio che sta volando e c'è ancora la Roma seconda, mancano però ancora tante giornate alla fine del campionato.

Come ha visto Reja in questo periodo all'Atalanta? L'ho visto bene, è una persona seria, un allenatore esperto, sta lavorando molto bene a Zingonia, è un tecnico molto preparato.

Come farà giocare la sua squadra al San Paolo? Penso che dovremo fare una partita di grande livello, di grande intensità agonistica per portare a casa un risultato positivo.

Un ritorno per Reja e Denis contro il Napoli... Sono tutti e due ex, è vero. Denis ha spesso segnato contro il Napoli, speriamo ci riesca anche questa volta riuscendo ad aiutare l'Atalanta che ha qualche problema ad andare in gol.

Secondo lei l'Atalanta si salverà? La situazione è delicata, abbiamo quattro punti di vantaggio su Cagliari e Cesena, bisognerà fare punti importanti e soprattutto qualche volta vincere, condizione essenziale per rimanere in serie A. I pareggi possono non bastare.

Il suo pronostico? Difficile fare pronostici, diciamo che venire fuori dal San Paolo con un pareggio sarebbe una cosa molto positiva. (Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.