BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Milan-Cagliari (risultato finale 3-1)/ Video highlights e gol, statistiche. Abate parla, Avelar col cellulare... (21 marzo 2015, Serie A 28^giornata)

Video Milan Cagliari, gol e highlights della partita di San Siro, 28^ giornata del campionato 2014-2015: le statistiche del match di sabato 21 marzo 2015. I rossoneri tornano alla vittoria

Foto Infophoto Foto Infophoto

Episodio singolare nel post-partita di Milan-Cagliari 3-1. Mentre il terzino rossonero Ignazio Abate rilasciava un'intervista ai microfoni di Sky Sport, il pariruolo cagliaritano Danilo Avelar ha mostrato alle telecamere il fermo immagine del contatto tra Cerci e Ceppitelli alla fonte del 2-1 milanista. Avelar ha utilizzato il proprio telefono cellulare per ribadire l'errore dell'arbitro Tagliavento, che ha giudicato in area l'irregolarità avvenuta circa mezzo metro fuori.

I rossoneri centrano una vittoria importantissima non tanto per la classifica quanto per la morale. La gara termina 3-1 con doppietta di Menez e gol di Mexes, di Farias la rete del momentaneo 1-1 dei sardi. Andiamo ad analizzare la gara dal punto di vista dei numeri. I rossoneri hanno dalla loro il possesso palla, 54% a 46%, così come la supremazia territoriale, 11'40'' a 10'49''. Equilibrio nelle conclusioni che sono 13 a 11 con una bella differenza però sui tiri in porta, 7 a 2 per la squadra di Inzaghi. I calciatori ha provarci di più sono Menez, Joao Pedro e Farias con 3 conclusioni, seguono a 2 van Ginkel, Mexes e Honda. Equilibrio anche sulle palle giocate, 590 a 572, così come sulla precisione dei passaggi, 61.5% a 60.1%. Il calciatore a completare più scambi è Nigel de Jong con 48, segue a 46 Crisetig e con 42 Avelar ed Ekdal. Il giocatore a rubare più palloni è Ceppitelli con 34, seguono Antonelli a 27 e de Jong a 24. Gara dai numeri equilibrata che ha visto però i rossoneri giocare con più qualità soprattutto davanti. 

Ecco le parole di Jeremy Menez a fine gara a Sky Sport: "Il risultato contro la Fiorentina è stato un peccato perchè avevamo fatto la partita. Stasera volevamo fare la stessa gara vincendola, ci siamo riusciti e dobbiamo continuare così. Ci aiutiamo tutti e se continuiamo così possiamo fare delle belle cose. La squadra sta crescendo e mancano ancora dieci partite, non dobbiamo mollare perchè nel calcio non si sa mai. Con due-tre vittorie può cambiare tutto. Io faccio il massimo per il Milan, in alcune partite non faccio gol ma provo a dare tutto lo stesso. Ci metto tutto me stesso per aiutare la squadra". (Matteo Fantozzi)