BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Juventus-Genoa (1-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015, 28^giornata)

Pagelle Juventus-Genoa 1-0: i voti della partita di Serie A della ventottesima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori allo Juventus Stadium: tutti i giudizi per il Fantacalcio

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Ancora un 1-0, il terzo consecutivo, a sancire un distacco sul resto della Serie A quasi imbarazzante per il livello del nostro campionato: la Juventus non perde un colpo e regola anche il Genoa di Gasperini, evanescente in avanti e punito dal 16° centro del capocannoniere Tevez. L''Apache' si può permettere anche di sbagliare un rigore nella ripresa, senza vedere il giudizio sul suo match scalfito. In vista dei quarti di Champions League uno dei messaggi più incoraggianti è quello relativo al rientro di Barzagli, tornato a livello eccelsi.

Senza strafare e sfruttando i suoi singoli, con Tevez ovvio protagonista anche nel pomeriggio dello 'Juventus Stadium', mette in cascina altri 3 punti e spinge sempre più lontano da sè un calcio italiano per il resto povero come la figura delle varie avversarie battute settimanalmente.

Non riesce ad accelerare con grinta e cattiveria nemmeno nel finale, nel quale l'avversario è chiaramente più affaticato vista la Champions. Leggerissimo in avanti, troppo spesso in sofferenza dietro.

Non c'è dubbio che la Juve meriti la vittoria, ma gli episodi in area – rigore non concesso a Perotti e invece decretato a favore di Pereyra – potevano anche essere ribaltati. Incide quindi alla lontana sulle sorti della partita.

Si chiude sull'1-0 allo 'Juventus Stadium' il primo tempo (voto 6,5) di Juventus-Genoa. A sbloccare il punteggio e portare avanti i suoi, tanto per cambiare, uno stellare Carlitos Tevez (voto 7,5): azione da fuoriclasse per l'argentino al minuto 25, con avversari lasciati per strada e saetta sotto la traversa, a bruciare Perin (voto 6). Più in generale la squadra di Allegri (voto 7) continua ad apparire di un altro pianeta rispetto alla concorrenza italiana, seppur con qualche logica disattenzione in difesa, soprattutto di Bonucci (voto 5,5): incapaci di approfittarne finora Lestienne e Niang (voto 5 per entrambi), tutt'altro che pericolosi. Per il team di Gasperini (voto 5,5) troppo "leggera" la produzione offensiva e sofferenza ad ogni strappo degli avversari, compresa la traversa nel finale di Chiellini (voto 6). Bene come sempre sulla fascia destra bianconera la coppia Lichtsteiner-Pereyra (voto 6,5 in comune), inesauribili. Tranne qualche episodio, non sfruttato dagli avversari, Juventus decisa e che tiene ritmi alti fino al gol, per poi decelerare senza comunque farsi mancare altre occasioni per il raddoppio. Autoritaria Altra categoria, giocatore sopra la media ed "inadeguato" per l'attuale Serie A italiana. Una star da prima pagina, dove finisce anche oggi di diritto la giocata dell'1-0 Lo sguardo cattivo e gli incitamenti del pre partita lasciando spazio a un paio di distrazioni e pasticci appena fuori area, che Niang in particolare non riesce a concretizzare. Un pò svagato Non raggiunge la sufficienza soprattutto perchè manca in referto la fase di attacco e la pericolosità delle 3 punte. Solo Perotti, che pure arretra molto giocando da centravanti di manovra, riesce a mettersi in evidenza un minimo. E contro la Juve sai già di partire con almeno un gol di handicap Niente di che, svaria da una parte all'altra e occupa sia la posizione di partenza assegnata da Gasperini sia quella del "10", più adatta a lui. Ma predica nel deserto Spreca l'unica vera occasione, sull'errore di Bonucci in avvio. Poi si eclissa e risulta il peggiore in campo in senso assoluto. Probabilmente lascerà il posta a Borriello. (Luca Brivio)