BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Bulgaria-Italia/ Il pronostico di Stefano Eranio (esclusiva)

Pubblicazione:venerdì 27 marzo 2015

Infophoto Infophoto

BULGARIA-ITALIA, IL PRONOSTICO DI STEFANO ERANIO (ESCLUSIVA) – Bulgaria-Italia, partita importante domani a Sofia alle 20.45 per le qualificazioni agli Europei di Francia 2016. Gli azzurri comandano il loro girone con 10 punti come la Croazia, tre vittorie e un pareggio, inseguiti a 9 dalla Norvegia, che ha tre vittorie e una sconfitta. Solo a 4 invece la Bulgaria, per cui questa sfida con l'Italia potrebbe essere una delle loro ultime possibilità di andare in Francia. Conte dovrebbe schierare il solito modulo 3-5-2. Nel corso della partita potrebbero anche entrare Valdifiori, Vazquez e Eder, alla loro prima convocazione. In Bulgaria non abbiamo mai vinto finora nei cinque incontri disputati dalla Nazionale. Da interrompere quindi questo digiuno degli azzurri. Per presentare questo match abbiamo sentito Stefano Eranio. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Come vede questa partita? Il livello tecnico della nostra Nazionale è superiore a quello della Bulgaria, ma ogni partita va giocata fino in fondo e interpretata nel modo giusto.

Come non fece l'Italia ai Mondiali col Costarica... Il Costarica era un'ottima squadra che faceva bene da tempo, abituata al grande caldo, non certo una formazione di basso livello come la Bulgaria che non ha ottenuto grandi risultati negli ultimi anni.

Quella dei Mondiali del '94 era invece una squadra molto forte... Certamente, forse la migliore Bulgaria di sempre, del resto arrivare in semifinale ai Mondiali è la conferma del suo valore. C'era anche una stella come Stoichkov del Barcellona, ma contava la forza di tutta la squadra.

Cosa è cambiato rispetto ad allora? Forse il fatto che Conte non è riuscito a fare gli stage e a provare i giocatori in allenamento per abituarli al suo modo di intendere il calcio. Sacchi ne faceva tanti... Diciamo che questo succede perché c'è più pressione e meno spazio per le Nazionali, anche per le richieste dei club.

Pensa che Conte confermerà il 3-5-2? Conte andrà avanti con il suo modulo tattico, questo è normale. Non dovrebbero esserci cambiamenti.

Verratti ormai è il vice Pirlo ideale? Diciamo che sta dimostrando tutto il suo valore, non c'è dubbio che possa essere ormai considerato il giocatore che prenderà il posto di Pirlo.

Giusto dare spazio a Immobile e Zaza in attacco? Sono ottimi giocatori che si sono trovati ad esprimere tutte le loro qualità anche in una stagione difficile per le loro squadre, il Borussia Dortmund e il Sassuolo.

Ci sarà spazio per Valdifiori, Vazquez e Eder nel corso della partita? Spendo due parole su Valdifiori che sta facendo bene, non capisco chi lo discute solo per il fatto che gioca nell'Empoli. E' un calciatore molto importante per questa squadra e le sue qualità non possono essere messe in discussione. Quando un giocatore è forte va sempre schierato.

Per la Bulgaria partita da ultima spiaggia, un problema in più per gli azzurri? Bisogna proprio dire che la Bulgaria è più debole dell'Italia, questa è una cosa da mettere in rilievo.

La qualificazione diretta potrà essere messa in discussione? Ogni partita è a sé e può succedere tutto nel calcio, in ogni caso gli azzurri partiranno favoriti.

Il suo pronostico? Vedo un'Italia vincente a Sofia. (Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.