BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Catania-Avellino (1-0): i voti della partita (Serie B 2014-2015, 33^giornata)

Le pagelle di Catania-Avellino 1-0, partita valida per la 33^giornata del campionato di Serie B 2014-2015: i voti della sfida disputata domenica 29 marzo 2015 allo stadio Angelo Massimino

Lo stadio Angelo Massimino di Catania (dall'account Twitter ufficiale @Catania)Lo stadio Angelo Massimino di Catania (dall'account Twitter ufficiale @Catania)

Al Massimino il Catania batte l'Avellino per 1 a 0. Nel primo tempo, dopo l'accenno di Maniero all'8' da una parte e le buone occasioni di Arini al 15' e al 40' dall'altra, è l'errore di Fabbro a decidere la partita: al 42' l'arbitro Baracani assegna il rigore per intervento irregolare del difensore irpino su Calaiò che si presenta sul dischetto e spiazza Frattali per il decisivo vantaggio. I Siciliani, nonostante i cambi per infortunio di Sauro al 30' e di Odjer al 69', sostituiti rispettivamente da Capuano ed Escalante, resistono bene ai tentativi dei Lupi nella ripresa. Soumare spreca malamente i palloni a sua disposizione, grazie anche alla complicità proprio di Capuano a salvare sulla riga al 74', e Rosina tiene in ansia la difesa avversaria con le sue iniziative. L'opportunità più clamorosa del secondo tempo per i Rossoazzurri è il palo colpito da Castro al 79' e la partita, dopo la gran parata di Terraciano su Castaldo all'85', finisce col spegnersi nei suoi concitati 5 minuti di recupero in cui le due squadre non combinano nulla di rilevante.

Match complessivamente poco entusiasmante e viene infatti deciso da un calcio di rigore sul finire del primo tempo.

Partita di sostanza e di grande concretezza alla caccia di importanti punti salvezza.

Prestazione insufficiente a causa delle tante facili chance sprecate in malo modo.

Prende buone decisioni senza farsi ingannare.

Primo tempo: Gara non entusiasmante al Massimino col Catania che riesce a portarsi avanti su rigore nel finale, chiudendo così il primo tempo sull' 1 a 0 contro l'Avellino. I Siciliani cercano di colpire senza fortuna all'8' con Maniero anche se sono gli Irpini a tentare di andare in rete con più continuità, in particolare costringendo alla parata Terraciano sull'inserimento di Arini al 15', impreciso sotto porta. Tuttavia, sul lancio per Calaiò al 42', Fabbro commette fallo e per l'arbitro Baracani non ci sono dubbi: rigore ed ammonizione. Proprio Calaiò si presenta sul dischetto e al 43' guadagna il vantaggio per i suoi spiazzando il portiere Frattali. Bisogna ricordare inoltre il cambio prematuro di Sauro al 30', costretto alla sostituzione con Capuano per problemi fisici.

Manovra lentamente ma riesce a passare in vantaggio grazie all'intervento irregolare di Fabbro.  Svaria su tutto il fronte offensivo pungendo la difesa avversaria.  Perde troppi palloni in maniera ingenua.  Costruisce molto faticando però nel trovare l'ultimo passaggio.  Bella regia nel mezzo ed inserimenti importanti.  Lotta in attacco senza riuscire a vincere il duello coi centrali catanesi. (Alessandro Rinoldi)