BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Cittadella-Ternana (0-0): i voti della partita (Serie B 2014-2015 33^ giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(INFOPHOTO)  (INFOPHOTO)

LE PAGELLE DELLA TERNANA

BRIGNOLI 8 - Protagonista in avvio con due parate straordinarie quanto decisive. Attento anche nel proseguo di gara. Nella ripresa effettua il terzo miracolo di giornata neutralizzando un tiro di Stanco; il quarto arriva nel finale quando devia sul palo un colpo di testa ravvicinato di Coralli. Migliore in campo.

FAZIO 5,5 - Pensa più a difendere che non attaccare. Scelta saggia in avvio ma, quando i suoi alzano il baricentro, avrebbe potuto spingersi oltre la metà campo in più di una circostanza. In leggera confusione nel secondo tempo (dall'87'JANSE - SV).

MECCARIELLO 5,5 - Va in difficoltà quando Foscarini inserisce Sgrigna. Nella ripresa perde in più di un'azione il proprio marcatore.

BASTRINI 6 - Meno sicuro di Meccariello ma efficace. Senza infamia né lode.

POPESCU 6,5 - Ingaggia un duello entusiasmante con Kupisz. Dopo un inizio difficile è bravo a prendere le misure all'avversario.

GAVAZZI 6,5 - Guerriero del centrocampo della Ternana. Si butta su ogni pallone e non si tira mai indietro.

A. VIOLA 6,5 - Cervello della formazione di Tesser. Le azioni più pericolose della Ternana partono quasi tutte dal suo piede educato.

VITALE 5 - Attacca a sprazzi. Troppo discontinuo per portarsi a casa la sufficienza.

CRECCO 5,5 - Vedi quanto detto per Vitale: anche lui è troppo altalenante. Ha però il merito di impegnare Pierobon con un sinistro velenoso (dal 74' RUSSO - SV).

CERAVOLO 5,5 - Tropo effervescente. Aiuta Avenatti con sponde e movimenti interessanti ma è poco concreto in fase realizzativa (dal 74'DUGANDZIC - SV).

AVENATTI 6 - L'uomo più temuto della Ternana. Crea sempre problemi grazie alla sua possente stazza fisica ma si spegne con il passare del tempo.

ALL.TESSER 6 - Dopo quattro sconfitte consecutive la Ternana torna a respirare. Pareggio meritato.

(Federico Giuliani)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.