BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Cittadella-Ternana (0-0): i voti della partita (Serie B 2014-2015 33^ giornata)

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Protagonista in avvio con due parate straordinarie quanto decisive. Attento anche nel proseguo di gara. Nella ripresa effettua il terzo miracolo di giornata neutralizzando un tiro di Stanco; il quarto arriva nel finale quando devia sul palo un colpo di testa ravvicinato di Coralli. Migliore in campo.

Pensa più a difendere che non attaccare. Scelta saggia in avvio ma, quando i suoi alzano il baricentro, avrebbe potuto spingersi oltre la metà campo in più di una circostanza. In leggera confusione nel secondo tempo (dall'87'JANSE - SV).

Va in difficoltà quando Foscarini inserisce Sgrigna. Nella ripresa perde in più di un'azione il proprio marcatore.

Meno sicuro di Meccariello ma efficace. Senza infamia né lode.

Ingaggia un duello entusiasmante con Kupisz. Dopo un inizio difficile è bravo a prendere le misure all'avversario.

Guerriero del centrocampo della Ternana. Si butta su ogni pallone e non si tira mai indietro.

Cervello della formazione di Tesser. Le azioni più pericolose della Ternana partono quasi tutte dal suo piede educato.

Attacca a sprazzi. Troppo discontinuo per portarsi a casa la sufficienza.

Vedi quanto detto per Vitale: anche lui è troppo altalenante. Ha però il merito di impegnare Pierobon con un sinistro velenoso (dal 74' RUSSO - SV).

Tropo effervescente. Aiuta Avenatti con sponde e movimenti interessanti ma è poco concreto in fase realizzativa (dal 74'DUGANDZIC - SV).

L'uomo più temuto della Ternana. Crea sempre problemi grazie alla sua possente stazza fisica ma si spegne con il passare del tempo.

Dopo quattro sconfitte consecutive la Ternana torna a respirare. Pareggio meritato.

(Federico Giuliani)

© Riproduzione Riservata.