BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Perugia-Crotone (0-0): i voti della partita (Serie B 2014-2015, 33^ giornata)

Pagelle Perugia Crotone, i voti della partita valida per la trentatreesima giornata del campionato di Serie B 2014-2015. I migliori e i peggiori della sfida dello stadio Renato Curi

Foto Infophoto Foto Infophoto

Nella ripresa ci sono tanti cambi e pochissime emozioni. La migliore arriva dai piedi di Ciano che ci prova da lontanissimo trovando sulla sua strada Koprivec. Anche se poco prima di testa Ardemagni ha preso la traversa. Le due squadre non riescono a regalare spettacolo e la gara termina con uno scialbo 0-0.

Gara brutta e molto agonistica, piena di falli e di interruzioni. Appena un paio di occasioni con pochi sussulti;

Umbri leggermente meglio degli avversari anche perchè non avevano l'obbligo del risultato. La squadra di Camplone però manca un paio di giocate che sicuramente sarebbero state importanti per fare tre punti.

I calabresi non fanno quel passo in avanti di cui avrebbero avuto bisogno per vincere la gara e fare tre punti che sarebbero davvero serviti.

Gara diretta nel complesso bene, ma tanti/troppi gialli e gioco spezzettato.

Primo tempo scialbo e con poche occasioni. Due ne ha Lanzafame (6) che prima calcia sopra la traversa e poi si fa parare da Cordaz (7) un bel tiro in diagonale. Il Crotone si muove molto, senza grandi occasioni. Si va all'intervallo col risultato di zero a zero; - Primo tempo poco convincente della gara, nessuna grande emozione e davvero scarse le occasioni sotto rete. Ci aspettiamo qualcosa di più nella ripresa; - Primo tempo ordinato e ben difeso dall'attacco fisico del Crotone. Davanti c'è grande velocità, ma al momento poca concretezza; - Il più pericoloso con inserimento dentro al reparto, taglio e tempo di gioco. Pericoloso prima con un colpo sopra la traversa e poi dopo con un diagonale che Cordaz para col piede; - L'esterno ha velocità, ma oggi si rende poco pericoloso; - Il calabrese non riesce a tenersi con qualità in mezzo al campo. Davanti la squadra di Drago è poco pericolosa con Padovan che sente il peso dell'occasione da non perdere; - Primo tempo straordinario del portiere calabrese. Prima con un colpo di reni toglie una palla dalla testa di Hegazy, poco dopo invece è stato bravissimo col piede a dire di no a Lanzafame; - Sente il peso della prestazione obbligata, senza riuscire a essere mai pericoloso; - Gara equilibrata e diretta con uniformità di giudizio. Troppi gialli.