BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CATHERINE BELLIS/ Tennis Miami news, la sconfitta con Serena Williams profuma di storia

Catherine Bellis, 15 anni, ha perso al terzo turno del Miami Open 2015 contro Serena Williams, che ha speso belle parole per l'avversaria al termine del match: un passaggio di consegne?

Catherine Bellis, 15 anni (dall'account facebook.com/catherinecicibellis) Catherine Bellis, 15 anni (dall'account facebook.com/catherinecicibellis)

E’ sempre difficile stabilire in tempo reale quale sia il momento esatto in cui il futuro campione fa il suo ingresso nella storia; lo si può dire magari a posteriori, ricordando quel giorno in cui vinse un incontro che tutti si aspettavano perdesse, oppure ci fu quel famoso match nel quale ci andò a tanto così. Ma dirlo dopo fa perdere un po’ di gusto, inevitabilmente; e allora proviamo a farlo prima - con la possibilità di esserci sbagliati - raccontando dell’incontro di terzo turno femminile al torneo di Miami 2015. In campo due americane: da una parte Serena Williams, numero 1 al mondo, 65 titoli in carriera di cui 19 Slam. Dall’altra Catherine Bellis, da tutti conosciuta come Cici, ranking WTA 211. In una giornata piuttosto ventosa è finita : la Williams ha spazzato via dal campo la sua avversaria concedendole un solo vincente, costringendola a 21 errori gratuiti e dando l’impressione di giocare come se fosse in spiaggia durante le sue vacanze. Ma a fine partita, quando si è concessa alla rituale intervista, ha detto una cosa interessante. “Sono contenta e orgogliosa di aver giocato contro di lei. Vedere una giovane americana crescere è molto bello”. Ma come? Parole così ce le saremmo aspettate dall’altra. E invece no: Serena, che è sempre signorile nel distruggere le avversarie, ha lasciato intendere molto nella sua dichiarazione. Senza esplicitamente affermarlo, è come se avesse detto a tutto il mondo: guardate che tra qualche anno la troveremo lassù, e io ero qui quando ci siamo passati le consegne. Più o meno, certo; è una libera interpretazione. Ma ci piace pensare che sia così: Catherine Bellis, forse vale la pena ricordarlo, è nata l’8 aprile 1999. Sta per compiere 16 anni: il mondo del tennis è cambiato, e fenomeni di precocità alla Martina Hingis o alla Monica Seles (per non parlare di Jennifer Capriati, che però ha avuto una carriera travagliata) se ne incontrano sempre meno. E se allora fosse Cici? Gli appassionati di tennis, forse, avranno ricordato al pari di chi scrive un altro terzo turno di un torneo prestigioso: il più prestigioso, perchè eravamo a Wimbledon nel 1977. Allora Chris Evert, che era già Chris Evert, aveva spazzolato dal campo - curioso: con un identico 6-1 6-1 - una Tracy Austin in grembiulino bianco-azzurro e codini. Ma tutti avevano avuto la netta percezione che quella ragazzina di 14 anni e mezzo avrebbe presto fatto parlare di sè. Lo avrebbe presto scoperto anche Miss America (intesa come la Evert), sconquassata da una serie di sconfitte consecutive fino a meditare un clamoroso ritiro dalle scene. Certo non è il caso di Serena Williams: