BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Lazio-Napoli (1-1): i voti della partita (Coppa Italia 2014-2015, semifinale andata)

Le pagelle di Lazio-Napoli 1-1, semifinale di andata della Coppa Italia 2014-2015: i voti della partita disputata allo stadio Olimpico di Roma mercoledì 4 marzo 2015

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Il Napoli riprende con forza e personalità un match che – nel primo tempo – aveva rischiato a più riprese di vedersi sfilare dalle mani: finisce 1-1 il primo round delle semifinali di Coppa Italia, con la Lazio da applausi nei primi 45' di gioco e poi stanca e messa all'angolo dagli avversari. In gol Klose e Gabbiadini, ancora decisivo, anche se i migliori in campo sono stati il giovane Cataldi (nonostante un calo con il passare dei minuti) e Higuain, sprecone ma fondamentale per i suoi.

Cala nella ripresa e non replica un primo tempo da padrona: la squadra di Pioli patisce il ritorno partenopeo e non trova continuità sui 90 minuti ma può giocarsi alla pari il match di ritorno.

Dimostrazione di carattere e di quanto Benitez sia abile a interpretare e ribaltare le partite ad eliminazione diretta. All'intervallo la dai per barcollante e invece rischia di portarsi a casa la vittoria...

Rischia un paio di volte di vedersi scivolare via la contesa, da maneggiare coi guanti vista posta in palio e nervosismo del momento. Non perfetto, ma non incide in nessun modo sul punteggio.

Si chiude sul vantaggio biancoceleste un primo tempo (voto 6,5) piacevole, sotto la pioggia dell''Olimpico', tra Lazio e Napoli. Per gli uomini di Pioli (voto 6,5) ottimo match, premiato dal gol di Klose (voto 6,5), che in precedenza aveva anche colpito un palo di testa. Impressionante Felipe Anderson (voto 6,5), decisivo nel contropiede che porta all'1-0 e fuori categoria per tutti quando accelera. Poco regolare il brasiliano, che si accende a intermittenza, ma delizioso. Per Benitez (voto 5), ancora nervoso dopo le sceneggiate del week end, anche un pò di sfortuna, con Higuain (voto 5,5) abbastanza irriconoscibile per errori commessi sottoporta. Troppo poco però per una sufficienza di squadra quanto fatto vedere dagli azzurri: in grande difficoltà Mertens e De Guzman (voto 5 per entrambi) e sulla fascia sinistra Ghoulam (voto 5): i pericoli per i suoi arrivano tutti da quella corsia.  Potrebbe segnare almeno un altro gol (o 2). Sfrutta l'ottimo momento dei suoi centrocampisti per costruire e amministrare, con tempismo e lettura tattica intelligente. E Felipe Anderson è davvero un top player per il calcio italiano. Nonostante i picchi degli attaccanti, lui e Biglia stravincono la sfida con i centrocampisti azzurri. Che personalità per il mediano promosso dalla Primavera! Assieme a De Vrij si fa sfuggire un paio di volte Higuain e lui, stranamente, perdona. Un consiglio: non replicare i ritardi in chiusura. Il 'Pipita' solitamente non concede così tanta clemenza... VOTO NAPOLI 5 – Il gioco latita, tutti gli spunti sono firmati da Higuain, quasi in solitaria. Il fatto che i 3 trequartisti paiano così fuori contesto deve far riflettere Benitez. Sia Anderson che Candreva, quando si spostano sulla sua fascia, non sfondano. Non è un match privo di errori o impeccabile ma visti i compagni di brigata è nettamente il migliore. In grosse difficoltà non solo su Anderson – sarebbe accettabile – ma praticamente in ogni occasione nella quale è chiamato a chiudere: Klose lo grazia dopo un movimento che fa uscire di testa il suo tecnico in panchina. (Luca Brivio)