BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta / Napoli-Inter (risultato finale 2-2): Palacio e Icardi pareggiano ai gol di Hamsik e Higuain (Serie A, oggi domenica 8 marzo 2015)

Diretta Napoli Inter, info streaming e tv: risultato live e cronaca del posticipo domenicale dello stadio San Paolo, valido per la ventiseiesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015

Foto InfophotoFoto Infophoto

La gara termina con un clamoroso 2-2 dopo che il Napoli era stato addirittura in doppio vantaggio. Prima arriva la rete di Palacio che riapre la partita poi la squadra di Roberto Mancini alza il baricentro provando il tutto per tutto. Lo stesso Palacio a tre minuti dalla fine si procura un calcio di rigore pesantissimo che Mauro Icardi realizza col cucchiaio, beffando Andujar. Il Napoli perde l'ennesima occasione di avvicinare la Roma fermata nel pomeriggio dal Chievo Verona al Bentegodi, sicuramente ci sarà rammarico anche per il fatto che fino a poco dal termine ci si trovava sul due a zero.

Diretta Napoli-Inter: quando siamo al minuto numero 70 la gara Napoli-Inter è sul risultato di 2-0. Gli azzurri chiudono la partita con una rete di Higuain. L'argentino viene servito appena fuori area di rigore da Marek Hamsik, palla a giro violentissima di destro che va a finire alle spalle di Samir Handanovic. Nerazzurri che replicano subito dopo con una buona palla dentro per Shaqiri, chiude in angolo Koulibaly, e un tiro da fuori di Icardi terminato di poco al lato. Gli azzurri sono in controllo, ma un gol della squadra ospite riaprirebbe clamorosamente la partita.

Diretta Napoli-Inter: quando siamo al minuto numero 55 la gara Napoli-Inter è sul risultato di 1-0. I due allenatori rimandano in campo nella ripresa gli stessi ventidue effettivi che avevano concluso il primo tempo. La squadra azzura parte fortissimo e trova subito il gol, palla dentro di Henrique e colpo di testa a schiacciare di Hamsik che sblocca i giochi. Poco dopo è Icardi a sfiorare il pareggio con un bel colpo di testa in torsione che però termina al lato fuori. 

Diretta Napoli-Inter: quando siamo al minuto numero 45 la gara Napoli-Inter è sul risultato di 0-0. Gli azzurri hanno giocato un grandissimo primo tempo, cercando di sfruttare i molti palloni messi dentro sui quali però è stata brava la difesa ospite. Tante occasioni per la squadra di Rafa Benitez, ma nessun gol realizzato e partita che all'intervallo va sul risultato di 0-0. 

Diretta Napoli-Inter: quando siamo al minuto numero 25 la gara Napoli-Inter è sul risultato di 0-0. Gli azzurri stanno giocando un'ottima prima frazione con velocità e spunti continui davanti. Higuain ha avuto tre grandi occasioni e si è divorato in tutte e tre il gol. Clamorosa una proprio al ventesimo quando viene lanciato in porta e prova il colpo sotto su Handanovic che con una mano la blocca. I nerazzurri rispondono di rimessa e sono molto pericolosi con la rapidità delle loro punte. Nessuna grande occasione da segnalare però per la squadra di Roberto Mancini. 

Diretta Napoli-Inter: quando siamo al minuto numero 5 la gara Napoli-Inter è sul risultato di 0-0. Stupenda cornice di pubblico al San Paolo dove si affrontano due squadre importanti reduci da due brutti risultati. I padroni di casa sono subito aggressivi, fallo di Juan Jesus dopo pochi secondi su Higuain e punizione sulla corsia esterna e giallo pesantissimo. La punizione buttata dentro da Mertens non porta a nessun effetto. 

Diretta Napoli-Inter: è tempo di formazioni ufficiali. Benitez schiera Hamsik e non Gabbiadini nel trio alle spalle di Higuain, Mancini invece conferma Brozovic e lascia ancora in panchina Hernanes, almeno inizialmente. NAPOLI (4-2-3-1): 45 Andujar; 14 Henrique, 33 Albiol, 26 Koulibaly, 3 Strinic; 88 Inler, 19 David Lopez; 7 Callejon, 17 Hamsik, 14 Mertens; 9 Higuain In panchina: 1 Rafael, 15 Colombo, 5 Britos, 6 De Guzman, 8 Jorginho, 16 Mesto, 18 Zuniga, 23 Gabbiadini, 31 Ghoulam, 91 Zapata Allenatore: Rafael Benitez INTER (4-3-1-2): 1 Handanovic; 21 Santon, 23 Ranocchia, 5 Juan Jesus, 33 D'Ambrosio; 13 Guarin, 18 Medel, 77 Brozovic; 91 Shaqiri; 8 Palacio, 9 Icardi In panchina: 30 Carrizo, 6 Andreolli, 10 Kovacic, 11 Podolski, 14 Campagnaro, 15 Vidic, 17 Kuzmanovic, 20 Obi, 22 Dodò, 26 Felipe, 28 Puscas, 88 Hernanes Allenatore: Roberto Mancini Arbitro: Gianluca Rocchi (sezione di Firenze)

Allo stadio San Paolo sta per iniziare il big match della ventiseiesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. I partenopei si disporranno con il consueto 4-2-3-1 mentre i nerazzurri giocheranno con il 4-3-1-2. Ci attende una sfida molto combattuta e sentita, la chiave tattica della gara potrebbe dipendere dall'approccio alla gara delle due squadre: la formazione interista vuole fare un salto in classifica ma i ragazzi di Benitez hanno tutte le intenzioni di riscattare con una vittoria la precedente sconfitta in campionato con il Torino. I padroni di casa si affidano alle giocate di Gabbiadini, autentico trascinatore di questo Napoli. La difesa dell'Inter però dovrà tener d'occhio anche Higuain. Mancini  punta sul ritrovato Shaqiri e sui gol dell'argentino Mauro Icardi. 

Allo stadio San Paolo va in scena la sfida tra Napoli e Inter. I padroni di casa si trovano al terzo posto in classifica con 45 punti dovuti a 13 vittorie, 6 pareggi e 6 sconfitte mentre la formazione ospite occupa il nono posto con 35 punti, frutto di 9 vittorie, 8 pareggi e 8 sconfitte. Il Napoli ha possesso palla pari a 27'31'' mentre l'Inter 29'47''. La squadra allenata da Rafa Benitez ha una media di 6,3 conclusioni a partita contro 5,1 della formazione nerazzurra. Supremazia interista dal punto di vista delle palle giocate con una media di 658,8 contro 642,7 del Napoli. Per quanto riguarda la precisione di esecuzione 71,1% Inter mentre 70,1% Napoli. Passiamo ora alla pericolosità in chiave offensiva: la compagine di casa vanta una percentuale pari a 57,5 contro 54,8 della formazione allenata da Mancini. 

Si gioca alle ore 20.45 di domenica 8 marzo il primo posticipo della ventiseiesima giornata di Serie A allo stadio San Paolo del capoluogo campano. L'incontro si potrà seguire anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3), che come di consueto coprirà tutte le partite del massimo campionato di calcio e dunque offrirà anche la radiocronaca del confronto fra gli azzurri e i nerazzurri, una grande classica del calcio italiano e pure una partita fondamentale per delineare quali potranno essere gli obiettivi stagionali delle due squadre in ottica Champions League o Europa League. Se siete tifosi dell'Inter vi ricordiamo che anche il canale tematico Inter Channel (canale numero 232 del bouquet satellitare di Sky) offrirà la radiocronaca integrale della sfida con il commento ovviamente di parte interista. 

Si gioca questa sera alle ore 20:45 il grande posticipo della ventiseiesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Grande partita al San Paolo, di fronte due squadre che hanno fatto la storia del nostro calcio e che si sono anche sfidate per le vittorie degli scudetti: Napoli-Inter sarà diretta dall'arbitro Gianluca Rocchi della sezione di Firenze, assistito dai guardalinee Costanzo e Meli, dal quarto uomo Petrella e dai giudici di porta Gervasoni e Cervellera. Oggi si lotta più che altro per le posizioni europee e tra le due squadre ci sono 10 lunghezze di distanza. Sono 45 i punti di un Napoli che vuole confermare il suo terzo posto e provare a insidiare la Roma per la qualificazione diretta in Champions League; 35 quelli dell’Inter che insegue ancora un posto tra le prime cinque/sei del campionato nonostante la concorrenza sia folta e ci sia il rischio di non arrivarci, rimanendo così senza Europa il prossimo anno (a meno che la coppa non la si vinca quest’anno ovviamente). La storia di Napoli-Inter racconta di 77 precedenti al San Paolo, o comunque in casa dei partenopei; 38 sono stati vinti dal Napoli, 20 dall’Inter, in 19 occasioni è finita pari. L’ultimo incrocio è recente: 4 febbraio, quarti di finale di Coppa Italia, 1-0 firmato da un gol in pieno recupero di Gonzalo Higuain. Un risultato che ha portato a cinque le vittorie consecutive del Napoli; si parte dal 2-0 sempre di Coppa Italia del 25 febbraio (doppietta di Cavani) e si passa per un 1-0, un 3-1 e un 4-2 in Serie A. Era invece finita pari il 15 maggio 2011 (1-1) mentre l’Inter non espugna il San Paolo dallo 0-2 dell’ottobre 1997 (Galante e autorete di Turrini), se non si conta lo 0-0 con qualificazione ai calci di rigore ottenuta nei quarti di Coppa Italia del 2010-2011, competizione poi vinta dai nerazzurri. Tanti i giocatori che hanno indossato entrambe le maglie, tra i doppi ex anche allenatori come Gigi Simoni e Marcello Lippi; tra i calciatori ricordiamo invece Salvatore Bagni, Alberto Fontana, Francesco Colonnese, Mauro Milanese, Salvatore Fresi e il brasiliano Caio Ribeiro Decoussau, che può essere facilmente considerato una meteora pur se nel Napoli 1996-1997 mise insieme una ventina di apparizioni (nemmeno 10 invece con l’Inter nell’annata precedente). Poi ovviamente Walter Mazzarri, esonerato all’undicesima giornata di questo campionato e secondo con il Napoli nel 2012-2013 (nella stagione precedente aveva centrato gli ottavi di Champions League) e Rafa Benitez, vincitore del Mondiale per Club con l’Inter ma esonerato appena dopo. Il Napoli non trova continuità nei suoi risultati: veniva da quattro vittorie consecutive ma poi ha perso due delle ultime tre partite, non riuscendo a mettere pressione alla Roma in ottica secondo posto. Dopo la sconfitta di Torino Rafa Benitez ha avuto un lungo faccia a faccia con i giocatori; ha ricordato loro che il gruppo è competitivo ma deve riuscire a esprimersi al massimo sempre, cosa che invece non è accaduta nel corso della stagione. Lo scudetto potrebbe essere andato, ma il secondo posto è ancora lì; chiaramente però serve cambiare passo soprattutto in trasferta, perchè al San Paolo il rendimento rimane molto positivo anche se si registrano già due sconfitte (poi 7 vittorie e 3 pareggi). In più Callejon va in cerca del gol smarrito (nel 2-2 dell’andata segnò una doppietta) e a centrocampo c’è ancora l’impressione che qualcosa non funzioni nel verso giusto. La continuità è lo stesso problema di casa Inter; i nerazzurri erano riusciti finalmente a mettere le mani sulla terza vittoria consecutiva che sfuggiva da due anni e mezzo, ma poi nel momento di fare il vero salto di qualità hanno perso in casa contro la Fiorentina, cosa che non accadeva da 13 anni. Per l’Inter una battuta d’arresto non da poco; vero che la squadra si è espressa bene e ha creato, ma ha subito la trentaduesima rete in campionato (39 quelle segnate) e soprattutto non è riuscita a sfruttare il momento positivo. Adesso l’Europa si allontana; non solo in termini di punti (la stessa Fiorentina è salita a +7) ma anche psicologicamente. E’ comunque innegabile che gli acquisti di gennaio abbiano contribuito a migliorare la rosa; adesso bisogna andare a prendersi una vittoria di prestigio su un campo davvero difficile per prendere un vantaggio mentale per le avversarie e dimostrare che questa squadra può ambire a grandi traguardi. Ci attende allora un bellissimo posticipo: Napoli e Inter sono tra le migliori formazioni del nostro campionato e la speranza è che questa sera lo dimostrino sul campo regalandoci un grande spettacolo. Senza indugio passiamo la parola allo stadio San Paolo e ci mettiamo comodi ad osservare quello che succederà nel posticipo: la diretta di Napoli-Inter, valida per la ventiseiesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta di Napoli-Inter sarà trasmessa da Sky Sport 1 (201), Sky SuperCalcio (205) e Sky Calcio 1 (251) sui canali del satellite, su Premium Calcio (370) e Premium Calcio HD (380) sui canali del digitale terrestre. Sul secondo e sul terzo flusso audio saranno attive le rispettive telecronache tifose: per il Napoli le voci di Carlo Alvino (Sky) e Raffaele Auriemma (Mediaset), per l'Inter avremo rispettivamente Roberto Scarpini e Christian Recalcati. Gli abbonati dell’una e dell’altra piattaforma avranno a disposizione anche la diretta streaming, attivando senza costi aggiuntivi le applicazioni Sky Go e Premium Play. Ovviamente potrete seguire questa partita anche attraverso i canali ufficiali presenti sui social network; ci sono quelli della Lega e cioè facebook.com/serieatim e su Twitter @SerieA_TIM, poi quelli delle due squadre in campo oggi. Per il Napoli abbiamo facebook.com/SSCNapoli e @sscnapoli, per l’Inter ci sono invece facebook.com/InterOfficialPage e @Inter.