BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Udinese-Torino (3-2): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 26a giornata)

Pubblicazione:domenica 8 marzo 2015 - Ultimo aggiornamento:domenica 8 marzo 2015, 17.49

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

PAGELLE UDINESE-TORINO (3-2): I VOTI DELLA PARTITA (SERIE A 2014-2015, 26^ GIORNATA) 95 minuti a volte frenetici, a volte tesi, sicuramente di livello agonistico superiore alla media: l'Udinese e Stramaccioni possono finalmente esultare però, perchè il "sortilegio" del 'Friuli' è rotto. Finisce 3-2 con gol di Di Natale, autogol di Molinaro e sigillo di Wague la sfida al Toro di Ventura (in rete con Quagliarella e Benassi), squadra decisamente orientata verso l'ottavo di finale di Europa League e quindi un pò meno sul pezzo del solito. Stop per i granata alla serie senza sconfitte iniziata a dicembre ed interrotta poi solo dal KO in Coppa Italia contro la Lazio. VOTO UDINESE 6,5 – La capacità di rialzarsi dopo il colpo a freddo di Quagliarella e visto il momento tesissimo in casa friulana è da apprezzare, il segnale più importante per Stramaccioni. La possibile gara della svolta in vista degli ultimi mesi di campionato, verso un finale con meno polemiche CLICCA QUI PER LA VITTORIA DELL'UDINESE VOTO TORINO 6 – Manca di poco il pari, ma statistiche e serie interrotta a parte è l'atteggiamento l'aspetto su cui Ventura avrà più da ridire con i suoi. Quando non sei abituato a lottare su più fronti ci può stare il passo falso CLICCA QUI PER LE PAGELLE DEL TORINO VOTO SIG.RIZZOLI (ARBITRO) 6 – Niente di particolarmente difficile al rientro dopo l'infortunio al polpaccio. Potessimo rivolgergli una domanda: perchè tutta quella suspance sul gol di Benassi, quando la deviazione era chiaramente di Piris?

PAGELLE UDINESE-TORINO (SERIE A, 26^ GIORNATA): I VOTI DEL PRIMO TEMPO - Al termine di 45 minuti (voto 7) di batti e ribatti, di gol ed azioni pericolose da una parte e dall'altra, l'Udinese è in vantaggio al 'Friuli' sul Torino per 2-1. Padroni di casa fortunati ma che stanno per ora rispondendo positivamente agli stimoli del tecnico Stramaccioni (voto 6,5) grazie al solito Di Natale (voto 6,5) e ad un autogol di Molinaro (voto 5,5). Il tutto sotto lo sguardo attento di Villas-Boas, che studia "live" la squadra di Ventura (voto 6), furibondo con qualche singolo e intento a ravvivare l'attenzione dei suoi, un pò troppo proiettati verso l'Europa League. In particolare male Bruno Peres (voto 4,5) ed un pò impreciso Maxi Lopez (voto 5,5), che avrebbe potuto pareggiare nella seconda parte di tempo. Alla grande invece Quagliarella (voto 7), il migliore in assoluto finora: oltre al gol, un palo con tiro di destro a scendere "sporcato" da Karnezis (voto 6), a volte non perfetto ma efficace. Bene tra i padroni di casa Pinzi (voto 6,5), al rientro. VOTO UDINESE 6,5 – Il Torino non ha la determinazione ferrea e la mano decisa di chi prende in pugno la partita, come a Bilbao e contro il Napoli. L'Udinese allora ne approfitta, con un pò di fortuna e buona intraprendenza MIGLIORE UDINESE PINZI VOTO 6,5 – La rivincita dei senatori, si potrebbe titolare. Dopo tante critiche e l'assenza prolungata, torna in mediana uno dei singoli più osannati dai tifosi e mette a referto 45 minuti di buon livello PEGGIORE UDINESE PIRIS VOTO 5 – Sia lui che Danilo si fanno sfuggire troppo spesso le punte avversarie, permettendogli di calciare ripetutamente verso Karnezis. Di questo passo altri gol dei granata sono assicurati VOTO TORINO 6 – Si vede che la squadra è in forma e può fare molto meglio. Emozione e concitazione per il momento, a pochi giorni dall'andata della sfida allo Zenith, rischiano di costare punti a Ventura MIGLIORE TORINO QUAGLIARELLA VOTO 7 – Incantevole nelle scelte balistiche, bellissimo il colpo di testa del parziale 0-1. Tutto lo stadio applaude e lui si merita l'ovazione PEGGIORE TORINO BRUNO PERES VOTO 4,5 – Raramente capita di vedere un giocatore che sbagli ogni pallone che tocca, sia in transizione offensiva sia in difesa, per non parlare della labile marcatura su chiunque passi nella sua zona. A rischio sostituzione


  PAG. SUCC. >