BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta / Juventus-Sassuolo (risultato finale 1-0) info streaming e tv: decide un super gol di Pogba! (Serie A, oggi lunedì 9 marzo 2015)

Diretta Juventus Sassuolo, info streaming e tv: risultato live e cronaca della partita valida per la ventiseiesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si gioca lunedì 9 marzo

Foto InfophotoFoto Infophoto

La Juventus supera il Sassuolo per 1-0 grazie a una prodezza di Paul Pogba al minuto numero 81. Quando lo 0-0 sembrava il risultato finale, Pepe ha orchestrato un rapido contropiede; il neo entrato ha servito Pogba che dal limite dell'area ha lasciato partire un destro che non ha lasciato scampo a Consigli. Con questo gol la Juventus si porta a +11 sulla Roma e di fatto blinda il quarto Scudetto consecutivo. 

Quando siamo all'85' di gioco il risultato di Juventus-Sassuolo è di 1-0 in favore dei padroni di casa. I bianconeri si sono portati in vantaggio grazie a un super gol di Paul Pogba al minuto 81. Ripartenza di Pepe che serve Pogba il quale dal limite lascia partire un destro in corsa che fulmina il povero Consigli. La Juventus aveva già sfiorato la rete prima con Bonucci (tiro da lontano deviato in angolo) quindi con Llorente (girata neutralizzata dal portiere del Sassuolo). Da segnalare l'esordio stagionale di Barzagli.  

Quando siamo al 65' di gioco il risultato di Juventus-Sassuolo è sempre di 0-0. I bianconeri hanno avuto due enormi occasioni con Pogba e Tevez. Al 51' Evra mette in mezzo dalla sinistra un traversone basso, la difesa emiliana allontana. Sulla ribattuta Pogba calcia dal limite ma Consigli è super a deviare in corner. Poco dopo è Lichsteiner dalla destra a effettuare un bel cross: Morata lascia sfilare per Tevez il quale cerca la battuta di prima intenzione. La sfera esce di un nulla. Intanto Allegri al 63' spende due cambi: dentro Pepe e Llorente, fuori Pereyra e Morata. La Juventus cresce di minuto in minuto.  

Quando siamo al 46' di gioco il risultato di Juventus-Sassuolo è sempre di 0-0. A fine primo tempo da ricordare una ghiotta occasione capitata sul destro di Vidal: la conclusione dal limite del cileno viene però deviata in corner. Nella ripresa Juventus e Sassuolo tornano in campo con le stesse formazioni iniziali: 4-3-1-2 per i bianconeri, 4-3-3 per gli emiliani. La gara, fin qui, stenta ad accendersi: i ritmi sono bassi e le occasioni da gol latitano da ambo le parti.  

Quando siamo al 40' di gioco il risultato di Juventus-Sassuolo è sempre di 0-0. Negli ultimi minuti i bianconeri si sono fatti notare con almeno due nitide occasioni. Al 28' Chiellini ci prova di testa in seguito a un corner: pallone alto di non molto sopra la porta difesa da Consigli. Al 32' ci prova invece Tevez: l'Apache riceve la sfera da fuori area e cerca subito la porta. L'estremo difensore del Sassuolo in qualche modo riesce a respingere. Gli ospiti si fanno notare al 38' con un calcio di punizione di Sansone terminato tra le braccia di Storari.Quando siamo al 21' di gioco il risultato di Juventus-Sassuolo è sempre di 0-0. I ritmi allo Juventus Stadium non si alzano e le due squadre non riescono a creare importanti occasioni per portarsi in vantaggio. Il primo tiro in porta del match arriva al 12' e porta la firma di Marchisio. Sugli sviluppi di un corner Tevez tocca corto per Pereyra che appoggia a sua volta per il 'Principino': il tiro del vice Pirlo di serata termina però alto sopra la porta difesa da Consigli. Poco dopo altro tentativo della Juventus con Vidal la cui conclusione risulta sballata. Al 20' ci prova invece Tevez: dribbling secco e botta dal limite ma anche in questo caso la sfera finisce fuori.  

Quando siamo al 5' di gioco il risultato di Juventus-Sassuolo è sempre di 0-0. Poco dopo il calcio d'inizio i bianconeri si complicano la vita: retropassaggio insidioso per Storari che, sul pressing di Zaza, è costretto a impegnarsi per evitare guai. Nei primi minuti da annotare diversi errori tecnici da ambo le parti con lanci lunghi e passaggi sbagliati. Juventus che sta prendendo le misure agli avversari; Sassuolo che sembra volersi giocare il match a viso aperto.

Diretta Juventus-Sassuolo: sono state comunicate le formazioni ufficiali della partita delle ore 21, che chiude la ventiseiesima giornata del campionato di Serie A. Andiamo allora a vedere nel dettaglio le scelte di Allegri e Di Francesco per la partita dello Juventus Stadium, come sappiamo Buffon non ce la fa e al suo posto gioca Marco Storari. JUVENTUS (4-3-1-2): 30 Storari; 26 Lichtsteiner, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 33 Evra; 23 Vidal, 8 Marchisio, 6 Pogba; 37 Pereyra; 9 Morata, 10 Tevez. In panchina: 34 Rubinho, 77 Audero, 15 Barzagli, 5 Ogbonna, 17 De Ceglie, 20 Padoin, 27 Sturaro, 7 Pepe, 14 Llorente, 32 Matri. Allenatore:Allegri. SASSUOLO (4-3-3): 47 Consigli; 11 Vrsaljko, 15 Acerbi, 31 Peluso, 3 Longhi; 33 Brighi, 4 Magnanelli, 7 Missiroli; 25 D. Berardi, 10 Zaza, 17 N. Sansone. In panchina: 1 Pomini, 16 Polito, 20 P. Bianco, 32 Natali, 21 Fontanesi, 8 Biondini, 6 Chibsah, 19 Taider, 14 Donis, 83 Floro Flores, 30 Lazarevic, 99 Floccari. Allenatore: Di Francesco. 

Tra pochi minuti scendono in campo la Juventus di Massimiliano Allegri e il Sassuolo allenato da Eusebio Di Francesco. I padroni di casa scenderanno in campo con il 4-3-1-2 mentre la formazione neroverde si disporrà con il 4-3-3. La Juventus vuole riscattare la sconfitta subita in Coppa Italia contro la Fiorentina, il Sassuolo troverà quindi un avversario molto affamato e determinato. Di Francesco non sembra intenzionato a stravolgere il credo tattico della sua squadra e si affida alla solidità del gruppo e al talento di Zaza in attacco. La vecchia signora punta sulle magie del duo Morata-Tevez in attacco e la fisicità del suo centrocampo. Chi avrà la meglio? Ci attende sicuramente una sfida interessante. Juventus che, logicamente, parte con i favori dei pronostici. 

Allo 'Stadium' si affrontano i bianconeri e i neroverdi nel posticipo della ventiseiesima giornata di Serie A. I padroni di casa si trovano al primo posto in classifica con 58 punti dovuti a 17 vittorie, 7 pareggi e 1  sconfitta mentre la formazione ospite occupava entrando in questa giornata la dodicesima posizione con 29 punti, frutto di 6 vittorie, 11 pareggi e 8 sconfitte. La Juventus ha possesso palla pari a 29'52'' mentre il Sassuolo 22'30''. La squadra allenata da Massimiliano Allegri ha una media di 6,4 conclusioni a partita contro 4,5 della formazione neroverde. Supremazia bianconera dal punto di vista delle palle giocate con una media di 684,4 contro 514,5 della truppa di Di Francesco. Per quanto riguarda la precisione di esecuzione 73,3% Juventus mentre 59,6% Sassuolo. Passiamo ora alla pericolosità in chiave offensiva: la compagine di casa vanta una percentuale pari a 62,6 contro 42,4 della formazione neroverde. 

Il posticipo che chiude il programma della ventiseiesima giornata di Serie A si gioca alle ore 21.00 di stasera allo Juventus Stadium di Torino. L'incontro si potrà seguire anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3), che come di consueto coprirà tutte le partite del massimo campionato di calcio e dunque offrirà anche la radiocronaca del confronto fra i bianconeri e i neroverdi. La Juventus per fare un ulteriore passo avanti verso lo scudetto, il Sassuolo per togliersi un'altra soddisfazione in una stagione già molto buona per la squadra emiliana. Se siete invece tifosi della Juventus, vi ricordiamo che pure il canale tematico J Tv (canale numero 231 del bouquet satellitare di Sky) offrirà la radiocronaca integrale della sfida con il commento ovviamente di parte juventino. 

Si gioca questa sera alle ore 21 la partita che chiude la ventiseiesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si posticipa per l’impegno che la Juventus ha avuto giovedì sera in Coppa Italia; si arriva a questa partita con i bianconeri in testa al campionato con 58 punti, mentre il Sassuolo ha 29 punti e continua a essere piuttosto tranquillo in chiave salvezza, pur sapendo di non potersi permettere troppi cali di concentrazione e arrivando per di più da un periodo negativo. Juventus-Sassuolo sarà diretta dall'arbitro Sebastiano Peruzzo (sezione di Schio), assistito dai guardalinee Di Fiore e Posado, dal quarto uomo Galloni e dagli addizionali di porta Calvarese e Ghersini. La partita di andata era terminata 1-1: era stato il Sassuolo ad infliggere il primo stop alla Juventus, che arrivava da sei vittorie in altrettante partite. Gol di Zaza in apertura, pareggio immediato di Pogba. E’ uno dei soli tre precedenti giocati finora: nella scorsa stagione a Torino la Juventus aveva dilagato per 4-0 con la prima (e finora unica) tripletta italiana di Carlos Tevez alla quale si era aggiunto il gol di Peluso, al ritorno sotto la pioggia il 3-1 firmato Tevez, Marchisio e Llorente a rispondere al vantaggio iniziale di Zaza aveva sancito il terzo scudetto consecutivo per i bianconeri, sia pure arrivato qualche giorno dopo. Abbiamo già nominato un ex della partita: Federico Peluso, che con la Juventus ha giocato un anno e mezzo con 31 paritte e 2 gol e dal luglio 2014 è al Sassuolo. Lo stesso Massimiliano Allegri è un ex: con il Sassuolo ha ottenuto la promozione in Serie B, la prima per il club emiliano. Ricordiamo poi Matteo Brighi, Reto Ziegler - che alla Juventus però non ha di fatto mai giocato - Lorenzo Ariaudo, Luca Marrone. Diverso il caso di Domenico Berardi e Simone Zaza: il primo è stato acquistato dalla Juventus nel settembre 2013 ma lasciato in prestito al Sassuolo che ha ottenuto un accordo di partecipazione, in seguito rinnovato. Zaza è stato comprato dalla Juventus nel luglio 2013 e poi girato in comproprietà al Sassuolo; la società emiliana lo ha poi riscattato per 7,5 milioni ma la Juventus ha un diritto di ricompra di 15 milioni se esercitato entro il giugno 2015, di 18 milioni se esercitato entro il giugno 2016. La Juventus è andata molto vicina a chiudere definitivamente il campionato, ma contro la Roma si è distratta nel finale e ha pareggiato. Il distacco è comunque rimasto invariato e dunque si può parlare di un risultato ampiamente favorevole; è vero però che ultimamente i bianconeri hanno mostrato qualche eccessivo calo di concentrazione, come già accaduto a Cesena o contro il Borussia Dortmund in Champions League. Forse non è un caso che nel girone di ritorno la Juventus non abbia ancora vinto in trasferta (3 pareggi); certamente l’ampio vantaggio in classifica fa rimanere tranquilli, ma la Juventus sa fin troppo bene per esperienze passate che 9 punti possono essere recuperati in un amen. Ad ogni modo sono state vinte le ultime quattro partite casalinghe, con uno score di 11 gol realizzati e 2 subiti; in totale allo Juventus Stadium sono arrivati 10 vittorie e 2 pareggi, con 32 gol realizzati (sui 52 totali) e 7 subiti (sui 14 totali). Carlos Tevez, capocannoniere del campionato, ha già eguagliato il numero di gol segnati in tutta la stagione scorsa: 21 (con 17 partite in meno). Il Sassuolo arriva da tre sconfitte consecutive; dopo un periodo decisamente brillante nel quale aveva perso solo una delle sette partite giocate è caduto contro Fiorentina, Napoli e Lazio, segnando solo un gol quando peraltro le cose erano decise (contro i viola). Un calo che ci può stare: intanto il calendario in questo periodo è terribile, e poi i neroverdi hanno conquistato nelle precedenti giornate i punti che dovrebbero essere necessari alla salvezza e possono aver risentito di una sorta di relax mentale. Certamente bisogna ancora raggiungere l’ideale quota 40, ma questo Sassuolo ha già dimostrato di valere la permanenza in Serie A con prestazioni di spessore e tanta qualità. Fuori casa il rendimento è praticamente identico a quello casalingo; 14 punti contro 15, sia pure con una partita in più, frutto di 3 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte. Ci aspetta una partita molto bella, perchè la Juventus potrebbe avere già una parte dei suoi pensieri a Dortmund, risentire del calendario fitto di questi giorni e quindi non essere totalmente concentrata sulla partita, pur sapendo che sarà importante prendersi la vittoria interna. Il Sassuolo può approfittarne: ha giocatori che sanno disimpegnarsi bene nelle ripartenze e possono mettere in difficoltà la Juventus sfruttando la velocità. Non ci resta quindi che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andrà a finire questa sfida dello Juventus Stadium: la diretta di Juventus-Sassuolo, valida per la ventiseiesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta di Juventus-Sassuolo sarà trasmessa da Sky Sport 1 (201), Sky SuperCalcio (205) e Sky Calcio 1 (251) sui canali del satellite, su Premium Calcio (370) e Premium Calcio HD (380) sui canali del digitale terrestre. Sul secondo flusso audio ci sarà la possibilità di ascoltare la telecronaca tifosa di parte juventina (per Sky la voce sarà quella di Enrico Zambruno, per Mediaset ci sarà il racconto ad opera di Claudio Zuliani). Gli abbonati dell’una e dell’altra piattaforma avranno a disposizione anche la diretta streaming, attivando senza costi aggiuntivi le applicazioni Sky Go e Premium Play. Ovviamente potrete seguire questa partita anche attraverso i canali ufficiali presenti sui social network; ci sono quelli della Lega e cioè facebook.com/serieatim e su Twitter @SerieA_TIM, poi quelli delle due squadre in campo oggi. Per la Juventus abbiamo gli indirizzi facebook.com/Juventus e @juventusfc, per il Sassuolo ci sono invece facebook.com/officialsassuolocalcio e @SassuoloUS.