BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Lazio-Fiorentina (4-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 26^ giornata)

Candreva e Pasqual in un precedente (Infophoto) Candreva e Pasqual in un precedente (Infophoto)

Spettatore non pagante.  Non viene mai impegnato seriamente dagli attaccanti avversari.

Gioca un’ottima partita. Dalle sue parti non passa nulla e contiene in modo efficace il giocatore più in forma della Serie A. Prezioso anche quando lancia in profondità per le ali.

Gioca una partita perfetta. Chiude con il lucchetto l’area biancoceleste e annulla prima Ilicic e poi Gilardino.

Quando tutta la difesa gira bene, lui non delude. Sfortunato nella ripresa quando è costretto ad uscire per un problema muscolare.

Ottimo in difesa e sempre pericoloso con i suoi cross taglienti in fase offensiva.

Oltre allo splendido gol confeziona una prestazione indimenticabile in cui non sbaglia niente e riesce a risultare fondamentale in entrambe le fasi.

Buona prestazione senza sbavature. Supporta bene Biglia e pressa tantissimo gli avversari.

E’ una certezza per Pioli. E’ sempre nel vivo delle azioni biancocelesti e non sbaglia mai niente, a una  conclusione sotto porta.

DAL 48’ NOVARETTI 6,5: Entra bene in partita e non fa rimpiangere il compagno sostituito.

DALL’80’ ONAZI: S.V.

Nessuno della Fiorentina riesce a stargli dietro stasera. Realizza il rigore con freddezza e dai suoi piedi nasce il terzo gol della Lazio.

DAL 76’ KEITA B. 6: Entra benissimo in partita e con una sua splendida azione nasce il quarto gol.

Nel primo tempo esagera un po’ troppo con azioni individuali, ma sfiora il gol in tre occasioni. Nel secondo tempo danza in mezzo alle maglie viola e si procura il rigore del secondo gol biancoceleste.

Aspetta l’occasione giusta per tuta la partita e nel finale riesce a siglare l’ennesima doppietta della sua lunga e favolosa carriera. Si sacrifica come un ragazzino in fase difensiva. Chapeau.

La sua Lazio è stato un carro armato stasera. Ha schiacciato gli avversari per tutta la partita e non ha risentito per niente dei tentati attacchi degli avversari. Difesa sigillata e attacco scoppiettante. La Champions è nel mirino.