BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta / Genoa-Cagliari (risultato finale 2-0) info streaming e tv: il grifone spicca il volo (Serie A, sabato 11 aprile 2015)

Diretta Genoa Cagliari: info streaming e tv, risultato live e cronaca della partita valida per la trentesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Si gioca sabato 11 aprile alle 18

Foto InfophotoFoto Infophoto

Termina due a zero la sfida del Ferraris tra Genoa e Cagliari. I gol di Niang e Iago Falque spingono i sardi verso la Serie B. Cagliaritani sfortunati con tre pali all'attivo, prestazione superlativa da parte del Genoa soprattutto nel secondo tempo. Con questa vittoria la squadra di Gasperini aggancia momentaneamente il Milan in classifica. Cagliari che resta impelagato nella zona retrocessione. 

Genoa sempre avanti per due reti a zero sul Cagliari di Zeman. Mancano circa dieci minuti alla fine del tempo regolamentare; al 77' sassata di Niang che si infrange sul palo. Un giro di lancetta dopo grande parata di Lamanna che sventa in corner un calcio di punizione battuto da Joao Pedro e deviato da De Maio. 

Quando siamo giunti al sessantacinquesimo minuto della partita, il punteggio tra Genoa e Cagliari è di due a zero in favore della formazione ligure. Al 52' Roncaglia serve Niang al centro dell'area, l'attaccante francese tutto solo davanti a Brkic non sbaglia ed infila in rete la palla del vantaggio. Il raddppio del grifone sei minuti dopo con l'assist di Perotti per Falque che trafigge l'estremo difensore sardo con un diagonale perfetto.

E' ricominicato il secondo tempo tra Genoa e Cagliari, risultato ancora fermo sullo zero a zero. I due tecnici non hanno effettuato cambi durante l'intervallo, l'unica novità nella terna arbitrale: il direttore di gara Carmire Russo, infatti, è stato sostituito dal primo addizionale di porta Guida per dei problemi fisici. 

Quando siamo giunti oltre il quarantesimo minuto della partita, il risultato tra Genoa e Cagliari resta fermo sullo zero a zero. Possesso palla in mano ai padroni di casa che sembrano voler dettare i ritmi della gara. Al 31' intervento miracoloso di Brkic su Iago Falque che, servito al bacio da Bertolacci, non riesce a sorprendere il portiere del Cagliari. La gara è aperta ad ogni possibile risultato. 

Quando siamo giunti oltre il venticinuqesimo minuto del primo tempo tra Genoa e Cagliari, il risultato è ancora fermo sullo zero a zero. Sardi pericolosissimi al 20' con M'Poku che si accentra dalla sinistra e col destro va al tiro dalla lunga distanza ma il pallone si infrange sulla traversa. Poco dopo ci prova Niang ma la sua conclusione non centra nemmeno lo specchio della porta. 

Allo stadio Luigi Ferraris si gioca da oltre dieci minuti, risultato ancora fermo sullo zero a zero. Ritmi molto alti in avvio, come prevedibile prima del fischio d'inizio. Molto pimpanti i sardi soprattutto sulla corsia laterale di destra, dove gli uomini di Zeman trovano parecchi spazi. Al settimo minuto palo di Ceppitelli in mischia, sugli sviluppi di un corner: Lamanna scivola ma in qualche modo riesce a mettere sul montante.

Diretta Genoa-Cagliari: tutto è pronto per la partita della trentesima giornata di Serie A. Sono state comunicate anche le formazioni ufficiali del match di Marassi tra Genoa e Udinese, andiamo a vedere quali sono state le scelte dei due allenatori. GENOA (3-4-3): Lamanna; De Maio, Burdisso, Roncaglia; Edenilson, Rincon, Bertolacci, Marchese; Iago Falque, Niang, Perotti. Allenatore: Gasperini. CAGLIARI (4-3-3): Brkic; Balzano, Rossettini, Ceppitelli, Avelar; Dessena, Crisetig, Ekdal; Farias, Sau, M’Poku. Allenatore: Zeman.

Allo stadio 'Luigi Ferraris' si affrontano il Genoa di Giampiero Gasperini e il Cagliari allenato da Zdenek Zeman. Andiamo a vedere quale sarà la chiave tattica del match. Entrambe le squadre si disporranno in campo con un modulo offensivo (3-4-3 Genoa, 4-3-3 Cagliari) ma attenzione alle varianti tattiche che accompagnano i modi diversi di giocare dei due club. La formazione ligure non sta attraversando un gran periodo di forma e in casa non vince da metà Febbraio. I padroni di casa hanno maggior qualità e prediligono un gioco palla a terra finalizzato alla costruzione di tante occasioni da gol con più uomini. Il Cagliari approda sotto la lanterna con il morale basso, mister Zeman crede ancora nella salvezza nonostante il suo ritorno sulla panchina sarda non abbia ancora dato i suoi frutti. Attenzione alle due difese: la mentalità di Genoa e Cagliari porta entrambe le squadre a scoprirsi molto, facile dunque pensare di poter assistere ad una partita ricca di occasioni ed emozioni. 

Allo stadio "Ferraris" va in scena il match tra Genoa e Cagliari. I padroni di casa, attualmente noni in classifica con 38 punti, figli di 9 vittorie, 11 pareggi e 8 sconfitte, sperano di ritrovare contro i sardi un successo che in campionato che manca da quasi due mesi. Il Cagliari giunge a Genova in penultima posizione con soli 21 punti, dopo aver raccolto 4 vittorie, 9 pareggi e 16 sconfitte. La squadra di Gasperini e quella di Zeman, nonostante la diversa situazione di classifica, sono perfettamente alla pari per quanto concerne il dato relativo alla supremazia territoriale, con 10':21" a testa. Il Genoa è avanti, seppur di poco, nel conteggio dei gol fatti, con una media di 1.4 reti a partita contro gli 1.2 dei cagliaritani. Gli uomini di Zeman, storicamente votati all'attacco, superano i grifoni nella classifica dei tiri totali (12.1 contro 11.4), ma sono sotto nel dato del possesso palla (24':48" contro 24':11"). Supremazia ligure anche nei calci d'angolo, 5.5 di media contro i 5.3 dei sardi, ma la formazione isolana si riscatta con il dato inerente le palle giocate, 563.3 contro le 542.5 della squadra del presidente Preziosi.

Per seguire uno degli anticipi pomeridiani del sabato, in programma alle ore 18 di oggi, potrete accendere la radio e sintonizzarvi sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3) per il racconto della sfida di Marassi, che per una volta sarà intervallato dalla cronaca dell’altra gara delle ore 18 che è Juventus-Parma. Oggi infatti le partite che si giocano alle ore 18 sono due, una novità all’interno del calendario del campionato di Serie A che quest’anno ha dato vita anche a turni “spezzatino” vista la presenza delle coppe europee.

Alle ore 18 di oggi pomeriggio si gioca la partita valida per la trentesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015 e diretta dall'arbitro Carmine Russo della sezione di Nola. Il Genoa ci arriva con 38 punti in classifica e uno sguardo sull’Europa che però è sempre più lontana; il Cagliari è penultimo con 21 punti e pensare soltanto a salvarsi, con il compito che si complica sempre più ogni giornata che passa. Nella partita di andata era finita 1-1: gol di Farias e autorete di Rossettini. Se andiamo a guardare i precedenti giocati a Genova scopriamo invece che il Genoa è in vantaggio: ha vinto 12 volte contro le 5 del Cagliari, con 9 pareggi. Lo scorso anno però fu il Cagliari a festeggiare a Marassi: Sau e Ibarbo ribaltarono il gol iniziale di De Maio e gli isolani si presero i tre punti, cosa che non accadeva dall’aprile 2011 quando a decidere era stato un gol di Acquafresca.

Il Genoa aveva vinto le due partite di mezzo: 2-1 nel maggio 2012 (Palacio e Jankovic, Ariaudo per il Cagliari) e 2-0 nell’agosto 2012, alla prima giornata di campionato (Merkel e Immobile). Il pareggio è il risultato meno recente: non esce addirittura dal campionato di Serie B 2001-2002, e fu uno spettacolare 3-3. Si ricorda anche un 5-3 a favore del Genoa nel marzo 2010; per quanto riguarda ex e doppi ex ne abbiamo già nominati due: Robert Acquafresca ha giocato tre anni a Cagliari in due diversi momenti, dal Genoa è passato soltanto per un breve periodo senza lasciare il segno (2 gol in campionato), mentre Lorenzo Ariaudo è arrivato al Genoa lo scorso gennaio, a Cagliari ha giocato quattro anni. Ricordiamo anche Alessio Scarpi, cresciuto nel Cagliari con cui ha poi giocato per cinque anni: è stato il portiere della promozione in Serie A del Genoa (tripla, c’era anche nell’anno della squalifica e retrocessione d’ufficio ed è quindi risalito dalla Serie C1) ed è rimasto in Liguria per otto stagioni. Poi David Suazo, 102 gol con la maglia del Cagliari, solo 3 nei sei mesi al Genoa.

Il Genoa non vince da cinque partite e sta vivendo la sua seconda flessione in questo campionato, dopo che era andato incontro a una striscia sette gare senza vincere tra dicembre e fine gennaio. Dopo le due vittorie consecutive contro Lazio e Verona la squadra si è rilassata avendo ormai centrato l’obiettivo salvezza, e non è riuscita a tenere il passo delle avversarie per l’Europa; il calendario tutto sommato non era complicatissimo e i pareggi di Empoli e contro l’Udinese, così come la sconfitta casalinga contro il Chievo suonano molto come occasioni perse per Gian Piero Gasperini. Ad ogni modo il campionato del Genoa resta positivo, pur se forse le premesse lasciavano sperare in qualcosa di più. In casa ci sono 18 punti, meno di quelli conquistati in trasferta (con le stesse partite): 4 vittorie, 6 pareggi e 4 sconfitte con 18 gol segnati e 17 subiti. Nel Cagliari la cura Zeman non sta funzionando: il boemo è tornato sulla panchina sarda dopo l’esonero di Zola ma la squadra per ora ha ottenuto un solo punto, pareggiando in casa contro l’Empoli. Certo le avversarie erano Milan e Lazio e il Cagliari non ha nemmeno demeritato sul piano del gioco, ma adesso la situazione si fa davvero complicata: la distanza da colmare per salvarsi è di cinque punti e gli isolani non vincono dal 24 gennaio, quando hanno battuto il Sassuolo (da allora due pareggi e sette sconfitte). In caso di retrocessione, sarebbe l’abbandono alla Serie A dopo 11 anni (nel 2003-2004 era arrivata la promozione con il secondo posto nel campionato cadetto, sotto la guida di Edy Reja che aveva sostituito Ventura). A noi non resta dunque che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andrà a finire oggi pomeriggio a Marassi: la diretta di Genoa-Cagliari, valida per la trentesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta tv di Genoa-Cagliari sarà trasmessa da Sky Calcio 2 (252) sui canali del satellite; su Premium Calcio 2 (372) e Premium Calcio HD 2 (381) su quelli del digitale terrestre. Entrambe le piattaforme danno la possibilità di accedere alla diretta streaming senza costi aggiuntivi, attivando su PC, tablet e smarphone le applicazioni Sky Go e Premium Play. Ovviamente potrete seguire questa partita anche attraverso i canali ufficiali presenti sui social network; le due squadre in campo oggi mettono a disposizione i loro profili ufficiali, in particolare su Facebook e Twitter. Per il Genoa abbiamo i profili facebook.com/genoaCFCofficial e @GenoaCFC, per il Cagliari abbiamo invece facebook.com/CAGLIARICALCIOOFFICIALPAGE e @CagliariCalcio.