BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta / Milan-Sampdoria (risultato finale 1-1) info streaming e tv: parità a San Siro! (Serie A, oggi 12 aprile 2015)

Diretta Milan Sampdoria, info streaming e tv: risultato live e cronaca della partita dello stadio Giuseppe Meazza, valida per la trentesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. 

Foto InfophotoFoto Infophoto

Milan-Sampdoria termina con il risultato di 1-1. Succede tutto nella ripresa con i blucerchiati bravi a portarsi in vantaggio al 57' con Soriano, bravo a capitalizzare al meglio un sontuoso assist di Eto'o. I rossoneri acciuffano il pari grazie a un'autorete di Duncan su girata di De Jong. Nel finale il Milan ha sfiorato il vantagio con Suso il cui sinistro a giro si è stampato sul palo. 

Quando siamo al 76' di gioco il risultato di Milan-Sampdoria è di 1-1. I rossoneri hanno pareggiato al minuto 74' grazie a un'autogol del neo entrato Duncan. Su azione da corner Mexes ha colpito di testa trovando il salvataggio sulla linea di Duncan; sul corner seguente De Jong è stato bravo a girare verso la porta doriana. Il pallone stava arrivando tra le braccia di Viviano ma una sciagurata deviazione dello stesso Duncan ha regalato la rete al Milan. Partita riaperta. Da segnalare un brutto infortunio capitato a Destro, uscito al 76' in barella.  

Quando siamo al 60' di gioco il risultato di Milan-Sampdoria è di 1-0 in favore degli ospiti. I blucerchiati hanno sbloccato il risultato al 57' grazie al gol di Soriano. Questa l'azione che ha portato la Samp al gol: Menez cerca un improbabile colpo di tacco nella metà campo avversaria, la Samp intercetta e riparte. Eto'o dal limite dell'area milanista serve con un assist centrale l'inserimento di Soriano: De Jong apre le gambe, il pallone passa e arriva al centrocampista che non ha problemi a battere Diego Lopez. Sampdoria meritatamente in vantaggio a San Siro. 

Il primo tempo di Milan-Sampdoria si è chiuso sul risultato di 0-0: da segnalare la momentanea sospensione del match poco dopo la mezzora a causa di un black out di una parte dell'illuminazione di San Siro. Rocchi ha comunque fatto riprendere dopo pochi minuti di stop. Tornando alla partita giocata, prima dell'intervallo i rossoneri si sono fatti notare con una conclusione dal limite di Cerci terminata alta da buona posizione. In questa ripresa Milan e Sampdoria si sono ripresentate in campo con gli stessi undici giocatori.

Quando siamo al 33' il risultato di Milan-Sampdoria è sempre di 0-0. I rossoneri si sono fatti vedere con due tiri velenosi di Van Ginkel dalla media distenza: nel primo caso bravo Viviano a respingere in corner, nel secondo l'olandese non ha inquadrato la porta di pochissimo. La risposta della Samp sta tutta in un piazzato di Eto'o terminato sul fondo di un nulla: brividi per Diego Lopez. Al 26' Menez parte palla al piede da centrocampo e serve Abate: il terzino prova la conclusione di prima ma la mira lascia a desiderare.  

Quando siamo al 5' di gioco il risultato di Milan-Sampdoria è sempre di 0-0. Equilibrio assoluto in questo avvio in cui i rossoneri si sono fatti vedere con una punizione di Cerci dai 30 metri rimpallata dalla barriera blucerchiata. I rossoneri in certi casi hanno sofferto sul pressing della Samp, molto alto sui portatori di palla avversari. Per il momento, comunque, prevale l'equilibrio. 

Diretta Milan-Sampdoria: di seguito le formazioni ufficiali del match di San Siro che concluderà la 30^giornata di campionato. Inzaghi conferma il modulo 4-3-3 con Destro al centro dell'attacco e Banventura a centrocampo, Mihajlovic schiera l'ex Mesbah a sinistra ed Okaka punta avanzata. MILAN (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Paletta, Mexes, Antonelli; Van Ginkel, De Jong, Bonaventura; Cerci, Destro, Menez In panchina: Abbiati, Donnarumma (99), Alex, Bocchetti, Bonera, De Sciglio, Rami, Zapata, Mastalli (36), Poli, Suso, Pazzini Allenatore: Filippo Inzaghi SAMPDORIA (4-2-3-1): Viviano; De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Mesbah; Palombo, Obiang; Eder, Soriano, Eto'o; Okaka In panchina: Romero, Coda, Munoz, Wszolek, Acquah, Correa, Duncan, Marchionni, Rizzo, Bergessio, L.Djordjevic, Muriel Allenatore: Sinisa Mihajlovic Arbitro: Gianluca Rocchi (sezione di Firenze).

Allo stadio 'San Siro' si affrontano il Milan di Pippo Inzaghi e la Sampdoria allenata da Sinisa Mihajlovic. Andiamo a vedere quale sarà la chiave tattica del match. I rossoneri si disporranno con il consueto 4-3-3 mentre i blucerchiati con il 4-2-3-1. Il Milan è reduce dalla vittoria sul campo del Palermo e sembra aver ritrovato un pò di entusiasmo. La Sampdoria, nell'ultimo turno di campionato, ha perso sul campo della Fiorentina; tuttavia la compagine ligure sta attraversando un buon momento di forma e ha tutte le carte in regola per mettere in difficoltà il Milan. I padroni di casa dovranno limitare le sbavature difensive dato che la Sampdoria dispone di un attacco di tutto rispetto. Ci attende sicuramente una gara equilibrata, la formazione di Inzaghi è chiamata ad una prestazione maiuscola per reinserirsi nella lotta per l'Europa League ma attenzione alla solidità difensiva della Sampdoria e al suo cinismo in fase offensiva. 

Nella splendida cornice di San Siro si sfidano Milan e Sampdoria. I rossoneri, reduci da una stagione travagliata, sono attualmente ottavi in classifica, con 41 punti figli di 10 vittorie, 11 pareggi e 8 sconfitte; i blucerchiati, guidati da Mihajlovic sono invece quinti grazie ai 48 punti conquistati a seguito di 12 vittorie, 12 pareggi e 5 sconfitte. La squadra di Inzaghi può vantare una media di 1.5 gol a partita, di poco superiore a quella sampdoriana, ferma a 1.3. La formazione genovese tira con maggiore frequenza rispetto a quella meneghina ( 12.3 tiri contro 11.3), ma l'indice di pericolosità premia i ragazzi di Inzaghi (46.2% contro 44.6%). La squadra del presidente Berlusconi è in testa rispetto al dato del possesso palla ( 26':53" contro 24':33") ma i liguri conducono nel computo dei tiri in porta con 4.4 conclusioni contro le 4.2 del Milan. Assoluta parità nei calci d'angolo: 5.4 tiri dalla bandierina a testa. 

La partita delle ore 20:45 di oggi chiude la trentesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Il Milan reduce da due vittorie consecutive cerca punti per rientrare nella corsa all’Europa League, mentre la Sampdoria che ha perso dopo quattro vittorie in serie vuole ripartire immediatamente e cacciare il terzo posto per la Champions League. La radiocronaca del posticipo della Serie A sarà integrale sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3); per tutti i tifosi del Milan invece la telecronaca di parte rossonera è disponibile su Milan Channel, il canale che trovate al numero 230 del pacchetto Sky (in abbonamento) e sul quale a raccontare le emozioni della sfida di San Siro sarà la consueta voce di Mauro Suma. 

Si gioca alle ore 20:45 la partita di San Siro, che è il posticipo della trentesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015 ed è diretta dall'arbitro Gianluca Rocchi della sezione di Firenze. Una partita tra due squadre che sono separate da 7 punti in classifica; il Milan si è ributtato nella corsa ad un posto in Europa ma sa che avrà bisogno di trovare la costanza che non è mai stata di casa in questa stagione. La Sampdoria spera ancora nel terzo posto, ma adesso sono 9 i punti da recuperare e quindi anche un piazzamento in Europa League sarebbe più che accetto, considerato che alla vigilia della stagione non ci si pensava più di tanto. Nella partita di andata bel 2-2 tra le due formazioni; per quanto riguarda invece i precedenti giocati a Milano see ne registrano 56, con il Milan nettamente in vantaggio.

Sono 37 le vittorie dei rossoneri, 9 i pareggi e 10 vittorie della Sampdoria; si ricorda un 3-2 firmato da Maurizio Ganz nel finale che fu decisivo per lo scudetto del Milan nel 1999, risultato uguale ma a favore della Sampdoria nel 1996-1997. In tempi più recenti il Milan ha vinto 3-0 in tre campionati consecutivi, uscendo da una sconfitta per 2-1 firmata da Maggio e Delvecchio; nel 2011-2012 alla prima giornata un gol di Costa ha dato l’ultima vittoria a San Siro alla Sampdoria, mentre lo scorso anno è stato Valter Birsa a portare in dote i tre punti al Milan. Tra i doppi ex di questa sfida non possiamo non citare Ruud Gullit, uno dei principali artefici del dominio italiano, europeo e mondiale del Milan di fine anni Ottanta-inizio Novanta, passato poi alla Sampdoria per una fantastica stagione (1994-1995) e tornato quindi in rossonero senza però lasciare il segno come prima; poi Pietro Vierchowod, campione d’Italia con la Sampdoria di cui è stato una colonna e al Milan per una stagione verso fine carriera; Andrea Poli, che è cresciuto nel vivaio della Sampdoria; Giampaolo Pazzini e Antonio Cassano, decisivi nel portare la Sampdoria in Champions League; e il portiere Giulio Nuciari, che ha vissuto la promozione dalla Serie B con il Milan e una lenta rinascita vincendo da riserva il primo scudetto dell’era Berlusconi. Contro la Sampdoria ha giocato uno spareggio per andare in Coppa UEFA, nella Sampdoria si è ritrovato per sei anni tra il 1989 e il 1995, collezionando appena 7 presenze in campionato. Delle due squadre è stato anche allenatore dei portieri. Tra gli allenatori Walter Novellino, che nel Milan ha giocato per quattro anni, e Clarence Seedorf che però ricordiamo più come sopraffino centrocampista. 

Contro Cagliari e Palermo il Milan ha vinto due partite consecutive: non succedeva da ottobre e anche allora, curiosamente, in mezzo c’era stata la sosta per le nazionali. Con questi 6 punti i rossoneri si sono presi un bel gruzzoletto che ora possono far fruttare nella corsa all’Europa League; sarebbe un traguardo minimo che di certo non cambierebbe qualche giudizio negativo sulla stagione in corso, vissuta con troppi alti e bassi e senza un reale programma di gioco. I tifosi si sono fatti più volte sentire, anche perchè a San Siro sono arrivati 4 pareggi e 4 sconfitte a fronte di 7 vittorie; certo ritrovare l’Europa dopo un anno sarebbe già qualcosa, ma tra le continue voci di cessione da parte di Berlusconi e le voci sul possibile nuovo allenatore bisogna fare chiarezza e ripartire avendo bene in mente la direzione da prendere. La Sampdoria è caduta a Firenze dopo quattro vittorie consecutive, un bottino che l’ha portata addirittura a credere nel secondo posto; lo 0-2 del Franchi ha molto probabilmente chiuso i conti, ma l’Europa League è ampiamente alla portata; la squadra di Sinisa Mihajlovic è insieme alla Juventus l’unica a non aver mai perso in casa, ha la quarta miglior difesa del campionato e ha dimostrato che Massimo Ferrero non è soltanto un presidente pittoresco e simpatico, è anche un uomo che realizza e la campagna acquisti di gennaio con gli arrivi di Eto’o e Muriel è lì da guardare. In trasferta 5 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte; sicuramente il bilancio esterno poteva essere più ricco, ma non è certamente un limite ad una stagione da incorniciare e che ha portato giocatori come Soriano ed Eder (in gol all’esordio) a vestire la maglia della Nazionale, un riconoscimento per tutta la società e per come ha lavorato. Adesso arriva questa trasferta di San Siro: una vittoria riaprirebbe il sogno terzo posto, ma anche il Milan ha degli obiettivi che non possono certo aspettare. Non ci resta allora che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andrà a finire questo bellissimo posticipo serale allo stadio Giuseppe Meazza: la diretta di Milan-Sampdoria, valida per la trentesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta tv di Milan-Sampdoria sarà trasmessa da Sky Sport 1 (numero 201), Sky SuperCalcio (205) e Sky Calcio 1 (251) sui canali del satellite: da Premium Calcio (numero 370) e Premium Calcio HD (380) sui canali del digitale terrestre; sul secondo flusso audio telecronaca tifosa di parte milanista con le voci di Mauro Suma (Sky) e Carlo Pellegatti (Mediaset Premium). Gli abbonati ad entrambe le piattaforme avranno la possibilità di seguire la diretta streaming attivando, senza costi aggiuntivi, le applicazione Sky Go e Premium Play su PC, tablet e smartphone; inoltre su Sky SuperCalcio (205) e Premium Calcio (370) andranno in onda i programmi di Diretta Gol per seguire in tempo reale le azioni salienti di tutte le partite delle ore 15. Ovviamente potrete seguire questa partita anche attraverso i canali ufficiali presenti sui social network; le due squadre in campo oggi mettono a disposizione i loro profili ufficiali, in particolare su Facebook e Twitter. Per il Milan abbiamo i profili facebook.com/ACMilan e @acmilan, per la Sampdoria ci sono invece facebook.com/sampdoria e @sampdoria.