BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Torino-Roma (1-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015, 30^ giornata)

Pubblicazione:domenica 12 aprile 2015 - Ultimo aggiornamento:domenica 12 aprile 2015, 17.52

Foto Infophoto Foto Infophoto

LE PAGELLE DI TORINO-ROMA (1-1): I VOTI DELLA PARTITA (SERIE A 2014-2015, 30^ GIORNATA) - Dopo un lungo inseguimento e la serie esasperante di pareggi arrivata nel 2015, la Roma – al termine di un altro match da segno X – perde il secondo posto ai danni dei cugini laziali. L'1-1 sul campo del Torino, firmato Florenzi-Maxi Lopez, relega per la prima volta in questa stagione (in generale nell'ultimo biennio) la squadra di Garcia ai margini della zona Champions diretta. Ora il derby infinito della capitale, in queste ultime settimane di campionato, varrà davvero tantissimo. VOTO TORINO 6 – Vede premiata la tattica "speculativa" sul punteggio con un pò di fortuna e tanta resistenza difensiva. Decisivo l'ingresso di Maxi Lopez, che regala a Ventura un punto sudato ma allontana l'obiettivo/sogno Europa League CLICCA QUI PER LE PAGELLE DEL TORINO VOTO ROMA 6 – Spreca il primo tempo, giocando in maniera rivedibile. Poi meriterebbe qualcosa in più ma se l'aria di fine partita è "Ancora una volta episodi arbitrali contrari" ci sentiamo di frenare subito: la palla di Bruno Peres è davvero al limite ma sembra dentro, mentre il rigore concesso a De Rossi è molto più "dubbio" (eufemismo) CLICCA QUI PER LE PAGELLE DELLA ROMA VOTO SIG.IRRATI (ARBITRO) 5,5 – Entrambi gli episodi chiave sono difficili da valutare e a nostro parere se il pallone controllato da Peres non è totalmente oltre la linea di fondo, il contatto De Rossi-Moretti poteva portare anche ad un altro esito rispetto al penalty.

LE PAGELLE DI TORINO-ROMA (SERIE A 2014-2015): I VOTI DEL PRIMO TEMPO - Un primo tempo (voto 5) fiaccato dal primo caldo di primavera a Torino, tra granata e giallorossi, termina sullo 0-0 con pochissimi tiri in porta ed un gioco spesso lento e privo di giocate degne di nota. Per la squadra di Garcia (voto 5,5) - che vorrebbe allungare a 3 la serie di vittorie consecutive per rispondere alla Lazio (in vantaggio al 45') - tridente atipico con Ljajic (voto 5), Ibarbo e Iturbe (voto 5,5 per entrambi) che fanno però rimpiangere l'assenza di Totti, probabilmente in campo nella ripresa. Bene la difesa, con entrambi i centrali che concedono pochissimo al Toro, in particolare Astori (voto 6,5), abile nonostante la differente velocità di base a controllare Martinez. Per Ventura (voto 5,5) match interamente difensivo, con Darmian e Bruno Peres (voto 5,5 per entrambi) bloccati in una linea che diventa spesso a 5 davanti a Padelli (voto 6). Per Maksimovic (voto 6,5) stesso discorso fatto con Astori, primo tempo da migliore in campo, attento e preciso in ogni chiusura.

PAGELLE TORINO-ROMA, I VOTI DEL PRIMO TEMPO - VOTO TORINO 5,5 – Partita insolitamente bloccata, dedicata al lavoro di muratura delle azioni avversarie ma soprattutto con baricentro così basso da non poter sperare di far male, con ripartenze che partono da lontanissimo. Se l'obiettivo era lo 0-0, allora contento Ventura... MIGLIORE TORINO MAKSIMOVIC VOTO 6,5 – Ljajic e Iturbe non la vedono quasi mai quando se lo trovano davanti. Costringe addirittura l'argentino al fallo da ammonizione, uscendo palla al piede dalla difesa PEGGIORE TORINO EL KADDOURI VOTO 5 – Da condividere con Vives e anche Gazzi, ma essendo lui il più adatto a ripartire e portare pericoli dal centrocampo all'attacco, partorisce un primo tempo davvero povero VOTO ROMA 5,5 – Fa circolare il pallone con estrema lentezza e non trova in nessuno dei 3 attaccanti un riferimento di personalità, in grado di far tremare gli avversari. Senza cambi di ritmo, la gara pare incanalata verso un finale scritto MIGLIORE ROMA ASTORI VOTO 6,5 – Sembra tornato il giocatore deciso e senza paura dei tempi di Cagliari. Quagliarella e Martinez vengono spenti, nelle poche occasioni in cui arrivano a tiro, come ragazzini PEGGIORE ROMA PJANIC VOTO 5 – Sia lui che Ljajic, gente che dovrebbe fare la differenza e prendere per mano la squadra, deludono. La prima azione per il bosniaco (l'unica del primo tempo) arriva al minuto 43. Urge una sveglia (Luca Brivio)


  PAG. SUCC. >