BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA / PSG-Barcellona (risultato finale 1-3): cronaca e tabellino, Neymar-Suarez sugli scudi (Champions League 15 aprile 2015)

Diretta PSG Barcellona, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita del Parco dei Principi, valida per l'andata dei quarti di finale di Champions League 2014-2015

Foto Infophoto Foto Infophoto

Nella serata giusta, quella da non sbagliare, ecco il vero Barça. Quello che Messi-Neymar-Suarez, il tridente da sogno blaugrana, trascina verso la semifinale di Champions a vele spiegate. Al 'Parco dei Principi' finisce 3-1 per i catalani, abili ad approfittare delle assenze nelle fila del PSG e a dare il colpo di grazia a Blanc soprattutto dopo l'ingresso di David Luiz. Un disastro. Dopo la prima mezzora di show per Messi e compagni, il verdetto sembra già chiaro. Il gol di Neymar, il palo di Leo, un gioco orchestrato alla grande da Busquets e l'infortunio di Thiago Silva. Tutti segnali inequivocabili. E allora quando a inizio ripresa il PSG prende campo e schiaccia a tratti gli ospiti, la gente sugli spalti inizia a crederci, a sperare. Niente di più crudele, visto che Suarez – fino a quel momento abbastanza in ombra – si scatena nel giro di un quarto d'ora, approfittando della forma inguardabile di David Luiz, con una doppietta fantastica. A quel punto i padroni di casa, con uno scatto d'orgoglio concretizzato da Van der Wiel (e Mathieu), trovano il punto della bandiera, che toglie solo qualche grammo di peso dal fardello pesantissimo sulle spalle della capolista di Ligue 1. Tra 6 giorni, nel ritorno del 'Camp Nou', ci saranno Thiago Motta, Verratti e Ibra. Ma probabilmente non basterà, perchè il Barça, nelle serate da non sbagliare, raramente balbetta. (Luca Brivio)

Il Barcellona supera a domicilio il Psg, con un 1-3 che compromette fortemente le possibilità di passaggio del turno per i parigini. Passivo pesante, anche alla luce del gol finale sbagliato da Cavani (ottimo Mathieu in chiusura) e Matuidi, occasione che poteva riaprire leggermente i giochi. Ma andare al 'Camp Nou' a ribaltare la situazione, contro un Barça così tra 6 giorni, appare davvero arduo.

Psg-Barcellona 1-3, è di fatto finita qui la contesa (teoricamente sui 180 minuti...) per la semifinale della Champions League 2014/15. Luis Suarez, da sogno ed aiutato da un David Luiz evidentemente fuori condizione, raddoppia i suoi gol e porta al tris il Barça con un altro grande numero ed un altro tunnel sul brasiliano, prima del destro all'angolo alto. Subito dopo il PSG riesce poi a siglare il gol della bandiera con Van der Wiel, in collaborazione con il neoentrato Mathieu, decisivo nella deviazione ad ingannare Ter Stegen.

Psg-Barcellona è ora - abbastanza a sorpresa - sul 2-0 per gli ospiti. Dopo 22 minuti di chiara impronta PSG è stato Suarez a inventarsi letteralmente il raddoppio, con un'azione individuale da campione. Tunnel a David Luiz e incursione tra i difensori in maglia blu, in area, per l'uruguagio, capace di resistere e battere Sirigu, non impeccabile nella deviazione. Subito dopo Ter Stegen fantastico su Cavani, a respingere le ambizioni dei francesi di rientrare in partita.

Psg-Barcellona è ripartita con i padroni di casa molto più vivi e che stanno proseguendo sul percorso tracciato nel finale di primo tempo. Subito velenoso Pastore con un destro potente da fuori, respinto da Ter Stegen, abile poi a bloccare il successivo tentativo di Rabiot, un pò troppo debole. Allarme rientrato, rispetto a quanto segnalato prima, per Sirigu: il portiere italiano "tiene", restando tra i pali nonostante l'infortunio. Fuori invece Iniesta, al suo posto Xavi.

Psg e Barcellona tornano negli spogliatoi sul punteggio di 0-1, ovvero vantaggio ospite al 'Parco dei Principi'. Nel finale di tempo nessuna altra grande occasione sul taccuino, con ammonizioni invece per Piquè e Cabaye. Guai a non finire per Blanc, dopo l'uscita di Thiago Silva: anche Sirigu infatti, dopo uno strano infortunio proprio in extremis, sembra essere in forte dubbio e potrebbe restare negli spogliatoi.

Psg-Barcellona resta match pienamente in controllo per i blaugrana, che stanno schiacciando i padroni di casa con un primo tempo quasi perfetto. Gioco veloce e uno-due in stile Barça, con Busquets molto preciso in mezzo e Messi che calamita con voracità ogni pallone in ucita dal centrocampo. Unica (grande) occasione per il PSG, quella costruita da Lavezzi e non concretizzata da Cavani, causa chiusura tempestiva di Mascherano, poco prima della mezzora.

Psg-Barcellona si è sbloccata prima di metà tempo, grazie al gol di Neymar. Brutta palla persa da Rabiot a metà campo e contropiede letale di Messi, che regala al compagno il pallone dell'1-0. Pericolo numero 1, nemmeno a dirlo, proprio Leo Messi: giocata da par suo per l'argentino, prima del quarto d'ora, con stop e mancino a girare dal limite. Palo e palla fuori, a salvare Sirigu. Fuori Thiago Silva infortunato, intanto: dentro David Luiz.

È iniziata con il pallino del gioco fisso nelle mani del Barça, anche se i padroni di casa provano a ripartire in velocità, soprattutto con Pastore. I catalani, in sgargiante maglia gialla fosforescente, puntano ovviamente tutto su Messi, al quale ogni pallone viene consegnato per iniziare l'azione offensiva. Finora però nessun tiro in porta, anche se i ritmi sono alti, da Champions.

Diretta PSG-Barcellona: comunicate le formazioni ufficiali della partita che sta per cominciare al Parc des Princes di Parigi. Senza gli squalificati Verratti e Ibrahimovic Blanc schiera Rabiot a centrocampo e Pastore nel tridente d'attacco, David Luiz parte dalla panchina. Il Barcellona risponde con Montoya sulla destra in luogo di Daniel Alves, anche lui out per squalifica. PSG (4-3-3): 30 Sirigu; 23 Van der Wiel, 2 Thiago Silva, 5 Marquinhos, 17 Maxwell; 25 Rabiot, 4 Cabaye, 14 Matuidi; 22 Lavezzi, 9 Cavani, 27 Pastore In panchina: 1 Douchez, 6 Z.Camara, 32 David Luiz, 21 Digne, 34 Kimpembe, 7 Lucas, 15 Bahebeck Allenatore: Laurent Blanc BARCELLONA (4-3-3): 1 ter Stegen; 2 Montoya, 3 Piqué, 14 Mascherano, 18 Jordi Alba; 4 Rakitic, 5 Busquets, 8 Iniesta; 10 Messi, 9 Suarez, 11 Neymar In panchina: 13 Bravo, 15 Bartra, 24 Mathieu, 6 Xavi, 12 Rafinha, 7 Pedro Rodriguez Allenatore: Luis Enrique Arbitro: Mark Clattenburg (Inghilterra)

Si gioca stasera alle ore 20.45 l'andata dei quarti di finale di Champions League tra il Paris Saint German di Laurent Blanc e il Barcellona di Luis Enrique al Parco dei Principi. Andiamo ad analizzare la chiave tattica del match. I padroni di casa vivono sulle ali dell'entusiasmo, ma oggi dovranno fare a meno degli squalificati Verratti e Ibrahimovic'. La prima è paradossalmente l'assenza più pesante, perchè il potenziale offensivo della squadra di Blanc non sarà incrinato dall'assenza dello svedese mentre la manovra potrebbe risentire di nostalgia dal centrocampista abruzzese. La velocità travolgente dell'attacco blaugrana è sicuramente quanto di più temibile per una difesa lenta ma tecnica come quella dei francesi. Nonostante questo e il tasso tecnico maggiore i catalani dovranno stare molto attenti sui calci da fermo, il Chelsea ne sa qualcosa perchè Thiago Silva e David Luiz sono tra i più bravi al mondo e la difesa ospite non è di certo irresistibile. 

I francesi sono reduci dall'impresa contro il Chelsea. Terminò 1-1 in Francia, con la qualificazione che si decise al ritorno ai tempi supplementari con la squadra di Blanc in dieci dal minuto 31 per il rosso generoso dato a Ibrahimovic'. Gara in cui la squadra di Mourinho si trovò per due volte in vantaggio, facendosi raggiungere in entrambe e salutando così la massima competizione europea. Andiamo a vedere le statistiche a confronto del cammino delle due squadre in questa competizione. Gli ospiti hanno realizzato in media a partita 2.25 gol, a differenza dei padroni di casa fermi a 1.63. Il Paris Saint German tira meno del Barcellona, fermo a 12.88 tiri di media a partita rispetto ai 16.63 del Barca. La squadra di Luis Enrique è quella che fa maggiore possesso palla con il 63% di media rispetto al 51% del Psg. Curiosità il Paris Saint German ha segnato 13 reti senza calci di rigori, solo 2 sono arrivati da fuori area. 4 le reti segnate di testa, 4 di destro e 5 di sinistro. Il Barcellona ha segnato 18 reti di cui nessun rigore e ben 16 all'interno dell'area di rigore. Sono solo 2 le reti di testa, 9 di destro e 7 di sinistro. 

Il 40enne Mark Clattenburg dirigerà invece il match del Parco dei Principi tra il Psg di Blanc e il Barcellona di Luis Enrique. Si tratta di un incontro difficile che mette dinanzi ancora una volta due squadre che si sono già affrontate in passato e non sarà semplice arbitrare questo incontro. Clattenburg, inglese, non ha preso parte al Mondiale brasiliano, tagliato a gennaio dai direttori di gara, ha però arbitrato la semifinale di Europa League tra Juventus e Benfica e la Supercoppa europea tra Real Madrid e Siviglia. Un particolare importante riguarda la fine del 2013 quando viene accusato dal Southampton di aver offeso un giocatore, Lallana, oggi al Liverpool, per aver troppo protestato per l'assegnazione di un calcio di rigore.

Si gioca questa sera alle ore 20:45 la partita valida per l’andata dei quarti di finale di Champions League 2014-2015, che sarà diretta dall'arbitro inglese Mark Clattenburg. Le due squadre tornano a sfidarsi in un turno a eliminazione diretta dopo due anni: erano sempre quarti di finale e ne vennero fuori due pareggi, a passare il turno fu il Barcellona in virtù del maggior numero di gol realizzati in trasferta (1-1 in Spagna, 2-2 a Parigi). Oggi il PSG prova a superare questo turno per il terzo anno consecutivo; non ce l’ha mai fatta in tempi recenti, nella scorsa stagione infatti è stato eliminato dal Chelsea nonostante avesse vinto 3-1 al Parco dei Principi. Il Barcellona invece ha stabilito un record, entrando tra le otto regine d’Europa per l’ottava stagione consecutiva; però i blaugrana non giocano una finale dal 2011, quando hanno vinto la loro terza Champions League in sei anni.

Ma attenzione: PSG e Barcellona si erano scontrate anche nel girone eliminatorio dello scorso autunno. A Parigi vinse il PSG 3-2, al Camp Nou si imposero i catalani per 3-1 e quella vittoria fu decisiva per il primo posto nel girone. Difficile dire oggi chi sia favorito; forse il Barcellona ha ancora qualcosa in più, a livello di esperienza e di completezza della rosa. Il PSG però ha studiato molto bene nelle scorse edizioni e può ragionevolmente pensare di fare il colpaccio. Lo dice anche il modo in cui si è qualificato per i quarti, facendo fuori il Chelsea contro cui ha pareggiato a Stamford Bridge giocando un’ora e mezza in dieci uomini. Il Barcellona invece ha eliminato per il secondo anno consecutivo il Manchester City, andando a vincere all’Etihad e poi facendo 1-0 a Barcellona. Sono quattro gli elementi del PSG che hanno un passato nel Barcellona: Maxwell e Zlatan Ibrahimovic (che questa sera è squalificato) si erano trasferiti a braccetto dall’Inter, ma se lo svedese è rimasto soltanto una stagione per gli attriti con Guardiola (e, si dice, con Messi), il brasiliano ha giocato tre anni in Catalogna. C’è poi Thiago Motta, e Laurent Blanc che nei suoi anni da calciatore è passato anche dal Barcellona. Lo stesso ha fatto Ronaldinho, che rimane forse il doppo ex più celebre: con i blaugrana ha dato vita al primo grande ciclo moderno, con la vittoria di due campionati e della Champions League del 2006. Che il Barcellona ha alzato proprio al cielo di Parigi, che se lo stadio era quello di Saint-Denis e non il Parco dei Principi, dove si gioca questa sera. Ci attende insomma una gran bella partita; vedremo se il risultato di oggi sarà già utile per darci qualche indicazione in termini di passaggio del turno o se invece sarà tutto rimandato al ritorno del Camp Nou (in programma martedì 21 aprile). Diamo dunque senza indugio la parola al campo: la diretta di PSG-Barcellona, valida per l’andata dei quarti di finale di Champions League 2014-2015, sta per cominciare… 

La diretta tv di PSG-Barcellona sarà trasmessa da Canale 5: è infatti questa la partita selezionata da Mediaset per essere mandata in chiaro e dunque disponibile per tutti. Allo stesso modo, senza costi aggiuntivi e senza dovervi abbonare potrete seguire la diretta streaming video sul sito ufficiale di Sport Mediaset, all'indirizzo www.sportmediaset.mediaset.it. La telecronaca sarà affidata a Sandro Piccinini, il commento tecnico ad Antonio Di Gennaro. A bordo campo ci sarà l'inviato Nando Sanvito. Non mancate inoltre di consultare i canali ufficiali del torneo: il sito www.uefa.com/uefachampionsleague per tutte le informazioni utili sulla partita del Parco dei Principi, poi gli indirizzi dei social network facebook.com/uefachampionsleague e @ChampionsLeague (su Twitter). Anche le due squadre hanno i loro account ufficiali: per il gli indirizzi sono facebook.com/PSG e @PSG_inside, per il Barcellona le pagine da consultare sono facebook.com/fcbarcelona e @FCBarcelona.