BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Brugge-Dnipro: orario diretta tv, quote e ultime. Parlano gli allenatori (Europa League 2014-2015, andata quarti di finale)

Probabili formazioni Brugge-Dnipro: orario diretta tv, quote, ultime novità (Europa League 2014-2015, andata quarti di finale). Ecco le ultime novità sulla sfida in terra belga

Konoplyanka, esterno del Dnipro (Infophoto)Konoplyanka, esterno del Dnipro (Infophoto)

In vista della sfida di questa sera fra il club belga del Brugge e gli ucraini del Dnipro, valevole per l’andata dei quarti di finale di Europa League 2014-2015, andiamo a vedere il pensiero dei due allenatori in merito alla partita in questione. Michel Preud'homme, allenatore del Bruges, ha parlato così durante la conferenza stampa pre-match: «Abbiamo tanti infortunati e decidere la formazione non è difficile. Inizieremo la gara con una buona squadra e speriamo di sfruttare le occasioni. Il brutto è che la panchina ha fatto spesso la differenza e ci ha permesso di rimanere in gara su tre fronti. Giocare con la formazione ideale non sarà un problema, ma mancano ancora molte partite e ho pochi giocatori a disposizione. Il Dnipro merita di essere ai quarti e, come ho spiegato ai ragazzi, costringe gli avversari a sbagliare. Tutti hanno detto che l'Ajax e l'Olympiacos hanno giocato male, ma analizzando la gara ci si accorge che è stato proprio merito del Dnipro, che è una squadra organizzata. Dal punto di vista difensivo, loro concedono pochi spazi e sono molto aggressivi. In avanti si muovono all'unisono e portano più giocatori in posizione pericolosa. Ogni anno lottano con lo Shakhtar e la Dynamo Kyiv per arrivare al vertice in Ucraina: questo la dice lunga». Questo invece il pensiero di Myron Markevych, allenatore del Dnipro, che mette in guardia i suoi giocatori: «Il Club Brugge gioca con grande intensità, è forte in difesa ed è sempre compatto. Non hanno perso una sola partita in Europa League quindi dovremo fare del nostro meglio. Secondo me, non conta giocare in casa o trasferta: non cambieremo la nostra strategia in base a quello. Nessuno credeva che saremmo riusciti a raggiungere i quarti di finale e ora eccoci qui. La mentalità e il coraggio della squadra sono fondamentali per noi. Domani sarà solo la prima parte della sfida, tutto si deciderà poi a Kiev».

Alle ore 21.05 di questa sera, in diretta dallo stadio Jan Breydel di Brugge, di scena la sfida fra i padroni di casa belgi e gli ospiti ucraini del Dnipro, gara valevole per l’andata dei quarti di finale di Europa League, stagione 2014-2015. Nei Paesi Bassi si affrontano probabilmente le due più grandi sorprese del torneo europeo, con il Club Brugge che è addirittura l’unica squadra fin qui imbattuta durante la competizione, avendo ottenuto dalla scorsa estate ad oggi ben 11 successi e tre pareggi, per un cammino iniziato diversi mesi fa, essendo partito dal terzo turno preliminare. Molto interessante anche il percorso della squadra ucraina, terza assoluta in campionato, e reduce dal successo agli ottavi contro l’Ajax, squadra quest’ultima considerata fra le favorite nella vittoria finale del torneo. Andiamo quindi a vedere le probabili formazioni del match.

Brugge-Dnipro sarà visibile in diretta tv a partire dalle ore 21.05 in esclusiva sul digitale terrestre Mediaset e precisamente su Premium Calcio 3 al canale numero 373 o eventualmente su Premium Calcio 4 nell’ambito del programma Diretta Premium.

Secondo le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai, il Brugge è favorito nella gara di questa sera, con il segno 1 dato a 1,95, mentre il successo del Dnipro è quotato 4,00. Il pareggio, infine, è dato a 3,40.

Per la sfida interna contro il Dnipro, mister Michel Preud'homme, dovrà rinunciare a quattro giocatori, a cominciare da Meunier, fermato dal Giudice Sportivo. Out anche Duarte, Engels e Gedoz, tutti e tre fermi ai box per infortuni vari. La squadra belga dovrebbe disporsi in campo con un 4-2-3-1 con Ryan a curare la porta, retroguardia a quattro composta De Fauw terzino destro, con De Bock sul versante mancino, mentre in mezzo coppia di difensori centrali formata da Mechele e Denswil. A centrocampo, linea mediana formata dal duo Vormer-Silva. Infine l’attacco, dove De Sutter sarà la prima punta centrale, spalleggiato dal trio di trequartisti/esterni composto da Bolingoli-MBombo, Refaelov e infine Vazquez.

Per la delicata trasferta in Belgio, mister Myron Markevych, dovrà rinunciare ad una serie di giocatori importanti. Non ci sarà lo squalificato Shakhov, mentre in infermeria vi è il trio composto da Mazuch, Zozolya ed Egidio. Attenzione infine anche a Matheus che soffre di dolori alla schiena e che è in forte dubbio per la gara del Jan Breydel. La compagine ucraina dovrebbe scendere in campo con un 4-5-1 con Boyko in porta, difesa formata da Douglas e Cheberyacko coppia di centrali, con Fedetskiy nel ruolo di terzino destro e Leo Matos adpresidiare la fascia mancina. A centrocampo, cabina di regia affidata a Bezus, che sarà spalleggiato dai due interni Rotan e Lichkevych. Sugli esterni agiranno invece Kankava e la stella Konoplyanka. Infine l’attacco, dove agirà l’unica punta Kalinic.