BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Volley/ Quarti playoff Superlega uomini e Serie A1 donne: i risultati. Trento parte bene, Piacenza avanti

Volley quarti playoff: i risultati. In gara-3 della Serie A1 femminile Piacenza batte Busto Arsizio e va in semifinale, in gara-1 Superlega maschile Trento batte Molfetta con un netto 3-0

Immagine d'archivioImmagine d'archivio

Tutto secondo pronostico nella gara-1 dei quarti di finale dei playoff con la Trentino Volley che batte davanti al proprio pubblico con un secco la Exprivia Neldiritto Molfetta. Trento ha così dimostrato di essere la principale candidata alla vittoria finale del campionato anche in ragione del primo posto in classifica ottenuto nel corso della Regular Season.

Una gara nella quale Molfetta era partita abbastanza bene, tenendo nei primi minuti del primo set il ritmo dei padroni di casa che poi hanno accelerato in maniera eccezionale chiudendo il parziale in proprio favore con un disarmante 25 a 13. Le due formazioni erano scese in campo confermando quelli che erano i sestetti base o che quanto meno sono stati schierati nel corso della stagione, nella maggior parte delle occasioni dai rispettivi tecnici. Trento è sceso in campo con Colaci a ricoprire il ruolo di libero mentre gli altri effettivi sono stati Birarelli e Solè sotto rete e le coppie composte da Zygadlo e Nemec, Lanza e Kazyiski. Molfetta ha invece risposto con Romiti nel ruolo di libero, Bossi e Candelaro sotto rete, Torres e Hierrezuelo, Noda Blanco e Sket. Il momento decisivo del primo set è senza dubbio quello nel quale si presenta in battuta per Trento Nemec con Molfetta abbastanza a sorpresa in vantaggio 5-3. Il turno di servizio di Nemec propone ben nove punti consecutivi dei padroni di casa, dei quali ben quattro ottenuti dallo stesso Nemec direttamente dalla battuta con ace, per cui sul 12-5 cala il sipario sul set. Molfetta per la verità prova a reagire ma Trento sulle ali dell’entusiasmo per un largo vantaggio, incomincia a sciolinare un gioco molto fluido grazie alla gestione praticamente perfetta di Zygadlo, e chiude la pratica sul . Il secondo set è senza dubbio maggiormente equilibrato rispetto al primo anche se Trento è praticamente sempre avanti. Si arriva così al time-out tecnico con i padroni di casa in vantaggio per 12-9 e senza strafare nella seconda parte del set, controllano con grande intelligenza portando a casa il punto del 2-0 con il parziale di . Il terzo set si apre con Molfetta che prova a mettere in campo tutto quello che ha ed infatti l’impatto è certamente ottimale come del resto conferma il parziale di 6-2 che riesce ad ottenere. Sembrano esserci i presupposti per poter assistere quanto meno ad un quarto set ma Trento riprende le redini del set, e poco a poco recupera fino ad arrivare al 16 pari. Un risultato di parità che si mantiene tale fino al punto del 18 a 18 per poi lasciare spazio all’accelerazione decisiva dei padroni di casa che si aggiudicano il set e di conseguenza la partita con il parziale di . Per Molfetta non resta che archiviare quanto prima la sconfitta, ricaricare le batterie e pensare di fare meglio in gara due cercando di minimizzare i passaggi a vuoto palesati nella gara di questa sera. 

Nell’ultimo quarto di finale della Serie A1 Femminile, Piacenza riesce a battere davanti al proprio pubblico Busto Arstizio con il parziale di 3-1 e vola alle semifinali dei play-off scudetto dove affronterà Novara, ossia la più forte in base ai risultati della regular season. La gara ha visto le padrone di casa dimostrare una certa superiorità soprattutto nei momenti topici, facendo valere un maggior tasso tecnico. Dando uno sguardo alle formazioni, nel Piacenza, coach Gasparri aveva optato per Sorokaite, Leggeri, Van Hecke, Di Iulio, Valdez Vargas e Dirickx mentre per Busto Arstizio coach Parisi ha scelto Marcon, Lyubushkina, Wolosz, Havelkova, Pisani e Diouf. Partono molto bene le ospiti nel primo che si presentano al primo time-out dell’incontro con un vantaggio di 4 punti che poi viene eroso dalle avversarie che riescono ad avere la meglio sul per un primo set decisamente molto combattuto. Molto più semplice il compito di Piacenza nel secondo set dove conduce sin dal primo punto chiudendo alla fine con un buon . Nel terzo set c’è una sorta di rilassamento nelle fila di Piacenza che pronti via si trova sotto di 8-2 ed in maniera conseguenziale deve cedere a Busto per . Nel quarto ed ultimo set, Piacenza riprende a macinare gioco tenendosi costantemente in vantaggio sin dalle prime battute riuscendo a fare proprio il set per e quini vincendo il match per 3-1. La migliore dell’incontro in termini di punti messi a segno è stata la Sorokaite con 23 punti a referto, una percentuale di attacco non eccezionale con il 45% frutto dei tanti palloni giocati e nessun muro. Per Busto la migliore è stata la Havelkova con 18 punti, una percentuale di attacco del 43% e ben 6 muri.