BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Barcellona-Valencia (2-0): i voti della partita (Liga 32^ giornata, 18 aprile)

Pubblicazione:sabato 18 aprile 2015

Luis Enrique (Infophoto) Luis Enrique (Infophoto)

BARCELLONA-VALENCIA: I VOTI DEl VALENCIA

DIEGO ALVES 6: Il Barça tira poco in porta e quando ti trovi davanti Suarez e Messi, tutti soli, puoi solo sperare nel miracolo. E lui oggi non ne fa. Ma la responsabilità non è sua

BARRAGAN 6: Ha gioco abbastanza facile sul fantasma di Neymar. Rimane bloccato dietro e lo ferma quasi sempre

MUSTAFI 6: Buona prova contro Suarez, non esattamente un cliente facile. Lui e Otamendi rappresentano una delle coppie centrali migliori della Liga

OTAMENDI 6: Confuso dal movimento di Orban su Messi, ha sulla coscienza (in parte) l'1-0 di Suarez. Poi molto bene, uno dei pochi a frenare la 'Pulga'

ORBAN 5: Avevamo scelto di mettere dietro la lavagna Parejo e non lui a fine primo tempo, ma la scelta di Espirito Santo di toglierlo dal campo all'intervallo, senza appello, è chiara. Sbaglia la marcatura su Messi sull'1-0 e poi molto altroJ.

FUEGO 5: Sta ancora cercando di capire dove andrà Messi, che lo mette nel mirino accentrandosi continuamente. Incubi per lui

PAREJO 5: Alla fine il suo errore dagli 11 metri è pesantissimo. Sarebbe stata un'altra partita

ANDRE' GOMES 5: Anche lui abbastanza impreciso, soprattutto nel secondo tempo. Sbaglia tanto e non trova continuità in impostazione

FEGHOULI 5,5: Tatticamente, riesce a tenere basso Adriano, una delle mosse studiate a tavolino dal suo allenatore, per impensierire il Barça. Vista la tecnica e le capacità, però, si può chiedergli molto di più

P. ALCACER 5,5: Sfortunato sul palo, impreciso su tutte le altre occasioni create dai suoi nella prima mezzora. Gli assist non sono certo mancati al 'Camp Nou' per lui...

RODRIGO 7: Il migliore del Valencia, per distacco. Sfiora il gol, rifornisce l'area dalla sinistra con cross e palloni filtranti a getto continuo. Dani Alves l'ha sofferto non poco

(GAYA 6,5: Un altro mondo rispetto a Orban. E' il giovane più promettente, nel suo ruolo e non solo, del calcio spagnolo. E basta vederlo giocare 10 minuti per capirlo)

(NEGREDO 5,5: Non trova l'impatto sul match, come non l'ha mai trovato per quasi tutta la stagione)

(CANCELO SV)

ALL. ESPIRITO SANTO 6: Applausi per il primo tempo e per aver costretto il Barça a difendersi, tra grosse difficoltà, per lunghi minuti. Non si può imputargli gli errori dei suoi in zona Claudio Bravo; qualcosa di più si potrebbe dire sul secondo tempo non all'altezza dei primi 45' di gioco



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.