BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Empoli-Parma (2-2): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 31a giornata)

Pubblicazione:domenica 19 aprile 2015 - Ultimo aggiornamento:domenica 19 aprile 2015, 17.49

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

EMPOLI – PARMA: I VOTI DEI TOSCANI

SEPE 6 Esente da colpe sui gol subiti. Trasmette fiducia e grinta al reparto difensivo.

LAURINI 6 Spinge bene, proponendosi spesso. Poca precisione nei servizi.

TONELLI 6,5 Ritorna al gol con uno splendido colpo di testa che trafigge Mirante. Risolutivo in fase difensiva.

RUGANI 5,5 Gara difficile. Anche quest’oggi si mostra meno attento del solito.

MARIO RUI 5 Un suo brutto errore invita Lila alla percussione in area che provoca il gol di Lodi. Impalpabile in zona d’attacco.

VECINO 6,5 Pattuglia con attenzione il reparto mediano. Ottimi movimenti senza palla e buon ritmo di gioco. (dal 32’ s.t. ZIELINSKI s.v.)

VALDIFIORI 6 Nel primo tempo si inventa diverse giocate per azionare gli attaccanti. Cala nel secondo tempo, complice qualche dolore fisico.

(dal 19’ s.t. SIGNORELLI 6 Se la cava bene, riuscendo a garantire precisione e qualche dribbling.)

CROCE 6 Dopo un primo tempo difficile ritrova la posizione sbagliando poco o nulla. Va vicino al gol con un colpo di testa, ma Mirante risponde alla grande.

SAPONARA 7 L’ex Milan sembra trovarsi a suo agio tra le mura amiche. Le sue discese mettono in imbarazzo la retroguardia parmigiana. Dinamico e determinato.

PUCCIARELLI 5,5 Si perde spesso là davanti non riuscendo a farsi comprendere dai portatori di palla. (dal 38’ s.t. TAVANO s.v.)

MACCARONE 6,5 Guadagna posizioni importanti riuscendo a ricevere palla in posizioni molto interessanti. Con il fisico e con la fantasia imposta molte azioni offensive. E in tutto ciò segna pure il classico gol di rapina.

ALL. SARRI 5,5 La squadra pur avendo ormai raggiunto una sua dimensione mostra per l’ennesima volta lacune che risultano decisive a fine partita. Il motivo principale sembra essere la scarsa condizione fisica.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >