BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Sassuolo-Torino (1-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 31a giornata)

Il Mapei Stadium (Infophoto) Il Mapei Stadium (Infophoto)

Il migliore dei suoi. E' decisivo in almeno 3 occasioni. Nega a Quagliarella la gioia del gol a pochi minuti dal termine, salva su Benassi e Maxi Lopez quando i tifosi granata erano pronti ad esultare: meriterebbe la considerazione di Conte.

Partita d'esperienza del difensore napoletano. Limita come può la velocità di Martinez nel primo tempo.

Ottima prestazione dell'ex milanista. Il difensore conferma come questa sia per lui la stagione del rilancio: anticipa spesso Quagliarella e Maxi Lopez ed è sempre attento in disimpegno.

Esame superato in una posizione per lui insolita come quella di terzo centrale di difesa: jolly.

Arriva troppo poco sul fondo, e dalla sua parte il Sassuolo non crea molti pericoli.

Il peggiore dei suoi, non riesce a contrastare il dinamismo di Benassi e Farnerud a metà campo, e per questo è il primo ad essere sostituito da Di Francesco

(dal 62' BIONDINI 6: il centrocampista dà come sempre il suo contributo alla causa. Lotta su tutti i palloni e prova ad interrompere le trame di gioco granata.)

Il migliore della mediana neroverde. A centrocampo è una piovra, nel finale recupera un pallone destinato a Farnerud, lasciato solo in area dai compagni. Buona prestazione.

Nel primo tempo fa impazzire Molinaro con un paio di accelerazioni fulminee; nel secondo tempo sparisce completamente.

Fa sempre troppo poco per quello che è il suo talento. Si intestardisce spesso nella giocata, e quando non la trova scaglia il suo nervosismo sugli avversari, beccando un giallo evitabile. Freddo dal dischetto, spiazza Padelli. (dall'81' FLOCCARI s.v.)

Imbrigliato da Darmian non si nota particolarmente in fase d'attacco, ma sul finire del primo tempo guadagna con scaltrezza il calcio di rigore che sblocca il match. Al contrario nel secondo tempo è ingenuo nel permettere a Glik di reclamare il rigore che porta al pareggio del Toro.(dal 71' N. SANSONE 5.5: Tanto impegno ma poca concretezza per l'ex Parma.

Solo un tiro potente di sinistro nel primo tempo per l'attaccante della Nazionale. Glik e Bovo lo limitano parecchio.

L'allenatore neroverde, in questo finale di stagione, ha deciso di puntare sulla concretezza più che sul bel gioco. I suoi ottengono un punto importante in ottica salvezza, quando finirà l'emergenza infortunati potremo tornare a giudicarlo pienamente.