BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Fiorentina-Verona (0-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015, 31^ giornata)

Pagelle Fiorentina Verona, i voti della partita dello stadio Artemio Franchi che si è giocata lunedì 20 aprile per la trentunesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015

Foto Infophoto Foto Infophoto

Fiorentina-Verona si è conclusa con la vittoria per 0-1 per gli ospiti, bravi a trovare il vantaggio allo scadere, finalizzando un contropiede. Fiorentina poco brillante e sprecona, decisivo l'errore di Diamanti dal dischetto. Nel primo tempo supremazia viola, con tiri pericolosi dalla distanza di Lazzari e Aquilani e una grande occasione capitata a Gilardino, che al 29' incrocia di testa ma viene fermato da una strepitosa parata di Rafael. Nella ripresa la Fiorentina continua a pressare ma i cambi ordinati da Montella non incidono sul risultato: Babacar esce per infortunio dopo pochi minuti, Salah stoppa bene palla e colpisce a colpo sicuro ma Moras mette in angolo. L'occasione più ghiotta capita sui piedi di Diamanti, che fallisce un calcio di rigore provocato da un'ingenuità di Jankovic, che lascia una palla vagante in area in ripiegamento difensivo su cui Rafael è costretto al fallo. Il portiere si riscatta prontamente, respingendo il rigore battuto dal trequartista di Prato e il Verona, da quel momento in poi, comincia a giocare soprattutto in contropiede. Dopo alcune ripartenze fallite, a tempo scaduto arriva il gol di Obbadi, che sfrutta un errore di Neto che non riesce a trattenere un tiro di Lazaros.

Squadra poco concentrata e al tempo stesso sfortunata, sbaglia molto ma non convince, soprattutto a centrocampo. Sul risultato finale pesano le assenze di molti titolari, in vista dell'importante match di Europa League. Attento in difesa, fortunato in molte occasioni cruciali, il Verona coglie una grande vittoria al Franchi mostrando tutta la sua pericolosità in contropiede. Il rigore appare netto, abbastanza severo nella distribuzione dei cartellini gialli, forse avrebbe potuto lasciare correre qualche contrasto ma nell'insieme non demerita

Il primo tempo di Fiorentina-Verona si è concluso con il punteggio di 0-0. Viola alla ricerca di punti per inseguire il sogno europeo, Verona virtualmente salvo con l'obiettivo di totalizzare più punti possibili e uscire dal momento negativo. Poche emozioni al Franchi, da segnalare due pericolosi tiri dalla distanza scoccati da Diamanti e Lazzari e un colpo di testa di Gilardino, servito da Diamanti, su cui Rafael ha compiuto una gran parata. Ampio turnover da parte di Montella, in vista dell'importante match di Europa League contro la Dinamo Kiev. Il tecnico campano conferma il 4-3-3 con Neto (voto 6) in porta; in difesa, da destra a sinistra, Rosi (voto 6), Tomovic (voto 6), Basanta (voto 5,5) e Pasqual (voto 6); a centrocampo Montella sceglie Aquilani (voto 5,5), Badelj (voto 5,5) e Lazzari (voto 6) e gli attaccanti esterni Ilicic (voto 5) e Diamanti (voto 6) alle spalle dell'unica punta Gilardino (voto 6). Mandorlini replica con il consueto 4-3-3, schierando Rafael in porta (voto 6,5), in difesa, da destra a sinistra, Pisano (voto 6), Marquez (voto 5,5), Moras (voto 6) e Agostini (voto 6). A centrocampo Mandorlini sceglie Sala (voto 5,5), Tachtsidis (voto 5,5) e Greco (voto 5,5), in attacco gli attaccanti esterni Gomez (voto 6) e Jankovic (voto 6) alle spalle dell'unica punta Toni (voto 5,5).

Montella ha optato per molte seconde linee e la squadra, pur attaccando, non è apparsa particolarmente brillante, soprattutto a centrocampo. Sfiora il gol con un gran tiro dalla distanza, è uno dei più lucidi a centrocampo, pur commettendo alcuni errori. Tenta più volte la giocata ad effetto ma i suoi tiri finiscono lontanissimi dalla porta. Dimostra ancora una volta di essere in grado di giocare solo di sinistro e viene limitato dai difensori veneti La squadra di Mandorlini si difende con ordine, concede poco e riesce a partire un paio di volte in contropiede. Messo in discussione per buona parte del campionato, l'estremo difensore brasiliano si è dimostrato un portiere affidabile e ha compiuto una gran parata su Gilardino. Non riesce a contrastare al meglio Gilardino, riesce a limitare i danni grazie all'aiuto di Moras. (Vincenzo Partucci)