BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Video, Empoli-Parma (risultato finale 2-2)/ Highlights, gol e statistiche (19 aprile 2015, Serie A 31^ giornata)

Video Empoli-Parma, risultato finale 2-2: i gol e gli highlights, le statistiche della partita dello stadio Castellani valida per la trentunesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015

Foto Infophoto Foto Infophoto

L’Empoli pareggia in casa 2-2 contro il Parma. La squadra di Sarri dopo aver ribaltato nel primo tempo l’iniziale svantaggio non riesce a tenere a bada gli avversari nella ripresa. I toscani occupano ora il 15esimo posto con 34 punti totali, conservando 11 punti di vantaggio sul Cesena terz’ultimo. Il Parma resta invece all’ultimo posto con soli 13 punti.

Sarri vuole a tutti i costi il ritorno alla vittoria e per ottenerlo disegna i suoi con il 4-3-1-2. Tra i pali Sepe, di fronte a lui Laurini, Tonelli, Rugani e Mario Rui. A centrocampo Vecino e Croce scortano il regista Valdifiori, mentre tra le linee troviamo Saponara, pronto a innescare Maccarone e Pucciarelli. Donadoni risponde con il 4-3-3. In porta Mirante, linea difensiva composta da Cassani, Costa, Feddal e Gobbi, centrocampo a 3 occupato invece da Lila, Lodi e Josè Mauri. Zona offensiva riempita invece da Varela, Coda e Ghezzal. Arbitra il signor Pasqua di Tivoli. L’Empoli guadagna subito metri agli avversari, costringendoli a difendere. La squadra di Sarri prova a pungere soprattutto sulle fasce dove Laurini e Mario Rui provano a insistere con convinzione. I crociati d’altro canto si preoccupano di mantenere l’equilibrio in campo cercando di coprire a dovere ogni porzione della propria metà campo. Maccarone, particolarmente ispirato fin dalle prime battute, gira di testa un cross dalla bandierina sfiorando il gol dopo dieci minuti. L’Empoli sembra aver sotto controllo il match ma alla prima disattenzione incassa il gol. Lila fa irruzione in area lottando e ottenendo la sfera. Tocco per Lodi che dal cuore dell’area angola con forza portando in vantaggio gli ospiti. La squadra di Sarri accusa il contraccolpo per la rete subita non riuscendo inizialmente a reagire. Il Parma fa davvero poco per infierire e così gli azzurri dopo una prima fase di sbandamento rimettono sotto controllo il match. Dopo aver collezionato angoli su angoli gli azzurri trovano il pareggio alla mezz’ora. Saponare soffia palla a Cassani e serve immediatamente Maccarone in area. Stop e tiro rasoterra che fulmina Mirante. I toscani, spinti dal pubblico, cercano immediatamente il vantaggio. Maccarone orchestra la ripartenza empolese scegliendo di premiare l’accorrente Valdifiori che da fuori area spara in curva. Pochi istanti dopo è Vecino a provarci terminando un’azione molto simile a quella precedente. Il suo tiro angolato sfiora il palo alla destra di Mirante. Nel finale la squadra di casa trova il vantaggio. Dalla bandierina Valdifiori disegna una parabola interessante la quale incontra la testa di Tonelli che con estrema forza indirizza il pallone prima sulla parte inferiore della traversa e poi in rete.

Stessi 22 in campo del primo tempo. L’Empoli prova fin da subito a chiudere il match ma ritrova in campo un Parma maggiormente organizzato e attento. L’occasione per il tris capita dopo 5 minuti. Saponara giunge al limite dell’area impegnando Mirante in una parata difficile. L’azione prosegue e Vecino ributta in area la sfera trovando il colpo di testa ravvicinato di Croce. Mirante vola salvando il risultato. Nel frattempo, per garantire maggior pressione a centrocampo, Donadoni richiama in panchina Lodi inserendo al suo posto Nocerino. Il Parma si fa rivedere dalle parti di Sepe poco dopo, quando Varela si crea lo spazio per il tiro e conclude chiamando il portiere avversario a una parata abbastanza semplice. Donadoni rompe gli indugi quando mancano 20 minuti alla fine. Fuori Lila, dentro Belfodil e cambio di modulo; i ducali si dispongono passano dal 4-3-3 al 4-2-4 e i benefici arrivano subito. Coda colpisce la traversa con un tiro dal limite, la palla resta in area giungendo sui piedi di Belfodil che controlla elegantemente e conclude con forza superando Sepe. Come già accaduto dopo il gol di Lodi l’Empoli una volta subito gol si fa determinare in negativo. Il Parma decide quindi di crederci prendendo il pallino del gioco. Ghezzal ci prova con un tiro a giro velenoso che spaventa non poco Sepe. Qualche minuto dopo Coda si rende pericoloso con un colpo di testa leggermente impreciso. Negli ultimi minuti Tavano entra al posto di Pucciarelli. L’attaccante campano cerca con insistenza il gol fin da subito, reclamando per un contatto dubbio con Feddal in area avversaria. Gara molto equilibrata: il pareggio è il risultato giusto. (Francesco Davide Zaza – twitter@francescodzaza)