BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Fiorentina-Dinamo Kiev (risultato finale 2-0): Vargas raddoppia nel finale, viola in semifinale (Europa League, 23 aprile 2015)

Diretta Fiorentina Dinamo Kiev, info streaming e tv: risultato live e cronaca della partita dello stadio Artemio Franchi valida per il ritorno dei quarti di finale di Europa League 2014-2015

Foto InfophotoFoto Infophoto

La Fiorentina ha una grandissima soddisfazione passando alle semifinali di Europa League con una partita giocata ad alto livello per tutti i novanta minuti. Gara giocata con intelligenza e fisicità, con tante occasioni da gol ma con un due a zero che arriva solo allo scadere dopo un secondo tempo passato in attacco ma anche con la paura del gol subito dell'uno a uno che avrebbe portato la squadra ai supplementari. Gara vinta meritatamente con i viola che raggiungono Napoli e Juventus nel trittico di italiane pronte a stupire ancora.

Diretta Fiorentina-Dinamo Kiev: quando siamo al minuto numero 75 la gara Fiorentina-Dinamo Kiev è sul risultato di 1-0. I viola cercano ma non trovano il gol per chiudere la gara. Hanno diverse occasioni con le incursioni di Salah sulla destra, diversi palloni serviti dentro che però non trovano mai l'occasione giusta per il due a zero. Protagonista Borja Valero che ci prova da fuori senza grande fortuna. Al momento i viola controllano la partita e così passerebbero alle semifinalli di Europa League, attenzione però che con il pari 1-1 si va ai supplementari. 

Diretta Fiorentina-Dinamo Kiev: quando siamo al minuto numero 60 la gara Fiorentina-Dinamo Kiev è sul risultato di 1-0. Anche a inizio ripresa la viola dimostra di voler fare la partita, inizio travolgente contro una Dinamo in dieci. Spunto ottimo sulla destra di Salah che è egoista e ignora Gomez al centro dell'area di rigore, tiro deviato da un difensore avversario sul palo. Poco dopo ancora Salah dalla destra cerca Borja Valero che calcia fuori. Ottima occasione anche per Mati Fernandez che non centra lo specchio della porta. 

Diretta Fiorentina-Dinamo Kiev: quando siamo al minuto numero 45 la gara Fiorentina-Dinamo Kiev è sul risultato di 1-0. La ripresa è iniziata con Montella e Rebrov che non hanno effettuato sostituzioni. Al momento la viola è qualificata con un 2-1 totale e anche il gol in trasferta realizzato una settimana fa allo scadere con Babacar. In questa ripresa la squadra di Montella potrà anche giovare della superiorità numerica, nel primo tempo è stato infatti espulso per doppio giallo Lens.

Diretta Fiorentina-Dinamo Kiev: quando siamo al minuto numero 45 la gara Fiorentina-Dinamo Kiev è sul risultato di 1-0. Lens simula in area di rigore e si prende il secondo giallo che lo costringe a uscire dal campo anzi tempo. Dopo questo episodio arriva il gol della Fiorentina. Palla tesa dentro di Joaquin con Gomez che al centro dell'area di rigore sbaglia lo stop e manda il pallone alle spalle del portiere avversario. Nei minuti conclusivi della prima frazione Rebrov sceglie di cambiare, dentro Gusiev per Teodorczyk. 

Diretta Fiorentina-Dinamo Kiev: quando siamo al minuto numero 35 la gara Fiorentina-Dinamo Kiev è sul risultato di 0-0. Viola che ha iniziato sicuramente meglio degli ospiti la gara di oggi, attaccando alto e sfiorando il gol in un paio di occasioni. In questa seconda parte della prima frazione di gioco però la squadra di Montella, che con lo zero a zero passerebbe, ha concesso troppo in contropiede. I padroni di casa infatti stanno cercando il gol che metterebbe un po' di tranquillità verso le semifinali di Europa League, ma lasciando spazi in contropiede agli avversari che fortunatamente fino a questo momento non ne hanno approfittato. 

Diretta Fiorentina-Dinamo Kiev: quando siamo al minuto numero 20 la gara Fiorentina-Dinamo Kiev è sul risultato di 0-0. I padroni di casa sono partiti fortissimo, schiacciando gli ospiti nella propria area di rigore nei primi minuti. L'occasione più importante è arrivata dai piedi di Marcos Alonso che ha calciato da fuori centrando in pieno la traversa. Poco dopo sempre lo stesso Alonso calcia ancora da fuori, stavolta però con pessimi risultati. Il primo giallo della gara è stato asseegnato a Lens che era diffidato e salterà la prossima partita in Europa League. 

Diretta Fiorentina-Dinamo Kiev: quando siamo al minuto numero 5 la gara Fiorentina-Dinamo Kiev è sul risultato di 0-0. Facce emozionate quelle mostrate dai ventidue scelti da Montella e Rebrov schierati in mezzo al campo per l'inno dell'Europa League. I viola partono dall'ottimo 1-1 dell'andata in trasferta, risultato che sicuramente sposta il pronostico di questo ritorno a suo favore. Attenzione però a fidarsi della Dinamo che è squadra coesa e molto pericolosa davanti. Fiorentina che veste il solito viola con ucraini nel loro consueto bianco a bordi blu. Brividi subito nei primi minuti con un tiro cross dentro di Joaquin che per poco Mario Gomez non devia alle spalle di Shovkovsky, palla che però termina sul fondo. Gol annullato a Gomez che l'aveva messa dentro su una respinta del portiere della Dinamo su tiro da fuori di Salah. 

Diretta Fiorentina-Dinamo Kiev: tutto pronto all’Artemio Franchi per la partita di ritorno dei quarti di finale di Europa League. Si riparte dal pareggio di Kiev: 1-1 con i gol di Lens e Babacar, un risultato che dà un leggero vantaggio alla Fiorentina; vediamo allora quali sono le formazioni ufficiali di Fiorentina-Dinamo Kiev. FIORENTINA (4-3-3): Neto; Tomovic, Gonzalo Rodriguez, Savic, Marcos Alonso; Mati Fernandez, D. Pizarro, Borja Valero; Joaquin, Mario Gomez, Salah. In panchina: Tatarusanu, Basanta, Pasqual, Badelj, Aquilani, Vargas, Ilicic. Allenatore: Vincenzo Montella. DINAMO KIEV (4-2-3-1): Shovkovsky; Danilo Silva, Vida, Khacheridi, Antunes; Rybalka, Buyalskiy; Yarmolenko, Belhanda, Lens; Teodorczyk. In panchina: Rybka, Betao, Sydorchuk, Garmash, Gusev, Chumak, Kalitvintsev. Allenatore: Sergiy Rebrov. 

Si avvicina la partita di questa sera, il ritorno dei quarti Europa League fra la Fiorentina e la Dinamo Kiev, sfida molto importante per i viola dopo il pareggio 1-1 dell'andata. Diamo allora uno sguardo alle statistiche ufficiali delle due squadre fornite dalla Uefa: la Fiorentina si fa preferire per il numero di tiri, ben 167 contro i 148 degli ucraini, però le cose cambiano se ci limitiamo a considerare i tiri in porta che sono stati 74 per la Dinamo e solo 61 per gli uomini di Vincenzo Montella. In compenso la Fiorentina ha effettuato ben 4908 passaggi contro i “soli” 4120 della Dinamo. Uguale la percentuale di precisione: 87% per entrambe le squadre.

La Fiorentina tornerà in campo questa sera alle ore 21.05. Fra le mura domestiche dell’Artemio Franchi ospiterà la Dinamo Kiev, gara valida per il ritorno dei quarti di finale di Europa League. Il club guidato da Vincenzo Montella viene dal pareggio dell’andata per uno a uno in terra Ucraina, un risultato che permetterà quindi alla Viola di giocarsi con tranquillità la sfida decisiva a Firenze. Andando a vedere gli annali, si scopre come la Fiorentina e la Dinamo Kiev si sono affrontate altre quattro volte oltre al match di sette giorni fa, per un bilancio totale in favore della compagine italiana: due vittorie, tre pareggi e ovviamente zero sconfitte. I primi incontri risalgono addirittura alla stagione 1969/70, quando la Fiorentina e la Dinamo si sfidarono per l’allora Coppa Campioni, secondo turno. Nella stagione 1989/90, invece, le due compagini se la giocarono per la Coppa Uefa, terzo turno, con la Viola che vinse in casa per 1 a 0 grazie alla rete di Baggio, per poi pareggiare al ritorno. L’ultima sfida, il match in Ucraina della scorsa settimana. 

La partita di Europa League di questa sera sarà diretta dall’arbitro svedese Jonas Eriksson. Un direttore di gara che lascia giocare spesso e volentieri: sono 366 le ammonizioni comminate nelle partite internazionali dirette quest’anno, una media di 3,59 a partita, mentre le espulsioni sono state 17 (0,17). Si tratta del primo incrocio con la Fiorentina; per quanto riguarda invece squadre italiane, si registrano due precedenti nella Champions League dello scorso anno, precisamente Ajax-Milan 1-1 e Juventus-Copenaghen 3-1. Sempre nel 2013, Eriksson aveva diretto Italia-Repubblica Ceca 2-1 di qualificazione ai Mondiali 2014. In campo c’era Manuel Pasqual, che Eriksson ritrova questa sera all’Artemio Franchi. 

Alla vigilia della partita del Franchi ha parlato l’allenatore della Fiorentina Vincenzo Montella, che ha ben espresso il sentimento di attesa che si respira in città. “Avrei voluto giocare martedì e penso che la squadra la pensi allo stesso modo. Avremo lo stesso approccio, dovremo essere bravi a far vedere i nostri pregi e mascherare i riflessi”. Per Montella è innanzitutto un problema di mentalità: “Dovremo indirizzare la partita sui nostri punti di torza e siamo pronti; a volte siamo stati irrazionali nel cercare il gol ma così abbiamo pareggiato a Kiev, esponendoci ia ripartenze che avrebbero potuto portare al loro secondo gol”. Un pensiero anche per Khouma el Babacar, che non sarà della partita per infortunio e rischia di aver terminato in anticipo la sua stagione: “Stava facendo benissimo, ci dispiace. Avremo solo Mario Gomez come prima punta ma crediamo molto in lui, è sempre molto utile”. 

Va in scena alle ore 21:05 di questa sera, allo stadio Artemio Franchi, la partita valida per il ritorno dei quarti di finale di Europa League 2014-2015 e che sarà diretta dall'arbitro svedese Jonas Eriksson. Si riparte dal risultato di parità: 1-1 a Kiev con il gol preziosissimo di Babacar in pieno recupero, a pareggiare quello segnato da Lens. Un gol vitale per la Fiorentina che adesso potrebbe accontentarsi dello 0-0 per superare il turno; vale infatti la regola del gol in trasferta che conta doppio, e a parità di reti segnate sarebbero quindi i viola a qualificarsi per la semifinale. La Dinamo Kiev allora non ha che la vittoria come unico risultato disponibile: sarà in semifinale con qualunque risultato positivo, naturalmente con lo 0-0 si va ai tempi supplementari e poi eventualmente ai calci di rigore per determinare quale squadra passerà il turno.

Non è la prima volta che la Fiorentina ospita la Dinamo Kiev, ma è la prima volta a Firenze: nell’autunno del 1989 le due squadre si incrociarono nel terzo turno di Coppa UEFA (allora gli ottavi di finale) e la partita di andata si giocò a Perugia, perchè l’Artemio Franchi era in ristrutturazione in vista dei Mondiali dell’estate seguente. I viola si imposero grazie a un rigore di Roberto Baggio, in Ucraina due settimane più tardi tennero lo 0-0 e volarono ai quarti di finale di una competizione in cui avrebbero raggiunto la finale, perdendola contro la Juventus. Della Dinamo Kiev faceva parte all’epoca Aleksey Mikhaylichenko, che aveva vinto la medaglia d’argento agli Europei 1988 con l’Unione Sovietica e che proprio nel 1990 si sarebbe trasferito alla Sampdoria, rimanendovi un solo anno ma festeggiando lo scudetto (arrivando in finale in Coppa Italia) contribuendovi con 5 gol. Nella Fiorentina ha invece giocato Andrej Kanchelskis: inizio scoppiettante per l’esterno nel 1996-1997, poi due gravi infortuni e una carriera in rapido declino, che si sarebbe conclusa in Russia dopo un ritorno lungo ma poco fortunato in Premier League. 

La Fiorentina ha un risultato favorevole da gestire e può tornare in semifinale di Europa League dopo sei anni: era il 2008 quando la squadra allenata da Cesare Prandelli veniva eliminata ai calci di rigore dai Glasgow Rangers, quando il trofeo si chiamava ancora Coppa delle Fiere. Sarebbe un traguardo doveroso per un gruppo che ha iniziato un percorso tre anni fa, con Vincenzo Montella a raccogliere l’eredità di Delio Rossi e Vincenzo Guerini, prendendo una squadra sull’orlo della retrocessione e portandola a lottare per la qualificazione in Champions League. Nelle coppe la Fiorentina ha sempre dato prova di poter arrivare in fondo; tuttavia lo scorso anno si è arenata sul derby contro la Juventus, forse l’avversaria più dura da incontrare. Anche in questa stagione c’è stata la sfida tutta italiana, ma questa volta i viola l’hanno agevolmente superata sfruttando le difficoltà della Roma; il gol di Babacar a Kiev dimostra la voglia di lottare fino all’ultimo di una squadra che ha dovuto affrontare tutta la stagione senza Giuseppe Rossi, ha venduto Cuadrado a gennaio e si è trovata con tanti infortuni nel reparto offensivo (Bernardeschi e Mario Gomez soprattutto). La Dinamo Kiev rappresenta una delle sorprese di questa Europa League, riuscendo ad arrivare fino ai quarti in una stagione nella quale sta anche guidando il campionato ucraino. Una squadra che sicuramente non è più la corazzata degli anni passati, ma che ha saputo esprimersi su ottimi livelli ed è meritatamente a questo punto, come ha dimostrato anche nella partita di andata. Cinque vittorie in sei partite nel girone eliminatorio, ma che - se vogliamo trovare un difetto - nella fase a eliminazione diretta ha perso entrambe le partite giocate. La differenza gli ucraini l’hanno sempre fatta in casa, dove avevano sempre vinto prima di sfidare la Fiorentina; adesso per loro si fa dura, ma avendo poco da perdere faranno la loro partita provando il colpo grosso. A noi non resta dunque che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andrà a finire questa partita dello stadio Artemio Franchi: la diretta di Fiorentina-Dinamo Kiev, valida per il ritorno dei quarti di finale di Europa League 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta tv di Fiorentina-Dinamo Kiev è affidata a Premium Calcio (numero 370) e Premium Calcio HD (numero 380); ma anche in chiaro per tutti su Canale 5, disponibile anche in alta definizione; tutti gli abbonati avranno a disposizione, senza costi aggiuntivi, la diretta streaming video attivando su PC, tablet e smartphone l’applicazione Sky Go. A disposizione per tutti e senza costi aggiuntivi ci sarà invece lo streaming sul sito di Sport Mediaset, www.sportmediaset.mediaset.it Non mancate inoltre di consultare i canali ufficiali che le due squadre mettono a disposizione sui social network, in particolare su Facebook e Twitter: per la Fiorentina ci sono le pagine facebook.com/ACFFiorentina e @acffiorentina, per la Dinamo Kiev abbiamo invece il profilo Twitter @fcdukraine. Anche la UEFA mette a disposizione i suoi canali ufficiali, a cominciare dal sito www.uefa.com; sui social network invece gli indirizzi da cercare sono facebook.com/uefaeuropaleague e, su Twitter, @EuropaLeague.