BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni / Lanciano-Pescara: orario diretta tv, quote, ultime novità (Serie B 2014-2015, 37ma giornata)

Probabili formazioni Lanciano-Pescara: orario diretta tv, le quote per i pronostici, le ultime notizie sui moduli e i titolari della partita della trentasettesima giornata di Serie B.

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

Probabili formazioni Lanciano-Pescara. Alle ore 15.00 di oggi scenderanno in campo le due formazioni allenate rispettivamente da Roberto D'Aversa e Marco Baroni per la trentasettesima giornata di Serie B. I padroni di casa sono in decima posizione a -3 dai playoff e con un buon marigne dalla zona calda. Gli ospiti invece sono tre punti sopra all'ultimo posto che vale i playoff. Diamo un'occhiata più attenta alle probabili formazioni di Lanciano-Pescara.

Lanciano-Pescara sarà visibile in diretta tv a partire dalle 15.00 sugli schermi di Sky, precisamente sul canale 257 (Sky Calcio 7), nonché sui dispositivi mobili, pc, tablet e telefonini grazie all'applicazione Sky Go.

Ecco le quote bancate dalla Snai per la sfida Lanciano-Pescara. Per quanto riguarda il segno 1 è dato a 2,25 (Vittoria), il pareggio con la X è a 3,15, mentre il segno 2 è a 3,30 (Vittoria).

Roberto D'Aversa dovrà fare a meno degli indisponibili Gatto  e Turchi. La squadra sarà disposta in campo con il 4-3-3 con Nicolas in porta e una linea formata da Aquilanti, Troest, Amenta e Mammarella. Bacinovic agirà in cabina di regia con ai suoi fianchi Di Cecco e Grossi. Davanti invece Monachello sarà la punta centrale con ai suoi fianchi Piccolo e Thiam.

Marco Baroni dovrà rinunciare a diversi indisponibili non ci saranno infatti in difesa Grillo e Pesoli mentre mancheranno a centrocampo Bjarnason, Brugman e Bruno. La squadra scenderà in campo con il 4-4-2 con Fiorillo in porta e una linea a quattro formata da Pucino, Salamon, Fornasier e Rossi. Sulle corsie di centrocampo ci saranno Politano e Zampano con al centro Selasi e Memushaj. Davanti coppia d'attacco formata da Melchiorri e Sansovini.