BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Genoa-Cesena (risultato live 3-1) info streaming video e tv: Grifone in paradiso! (Serie A, oggi 26 aprile 2015)

Diretta Genoa Cesena, info streaming Sky Go: risultato live e cronaca della partita dello stadio Luigi Ferraris, valida per la trentaduesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015

Foto InfophotoFoto Infophoto

Il Genoa supera il Cesena per 3-1 grazie ai gol di Bertolacci, Perotti e Pavoletti. Bella ma inutile la rete emiliana con Carbonero nel finale. Gli emiliani hanno rischiato di subire il poker al minuto 82 ma il colpo di testa di Kucka non ha inquadrato il bersaglio grosso. Gli uomini di Di Carlo potevano riaprire il match all'86' ma Defrel, ben lanciato da Succi, si è fatto ipnotizzare da Perin in un facile uno contro uno. Da segnalare le espulsioni di Zé Eduardo e Di Carlo tra le fila bianconere. Dopo 5' di recupero il Grifone vince con merito e culla il sogno Europa League.

Quando siamo al 70' di gioco il risultato di Genoa-Cesena è di 3-1 in favore dei padroni di casa. Il Grifone ha calato il tris con Pavoletti al minuto 53: tiro-cross di De Maio dalla trequarti e deviazione da vero bomber di Pavoletti che, tenuto in gioco da Nica, batte Agliardi per la terza rete del Genoa.Il Cesena ha una mezza reazione d'orgoglio con Carbonero che accorcia il risultato siglando un super gol. Il trequartista bianconero si accentra da sinistra e lascia partire un bolide che beffa Perin. 

Quando siamo al 50' il risultato di Genoa-Cesena è sempre di 2-0 in favore dei locali. Il Grifone al 50' potrebbe arrotondare il vantaggio con Iago: lo spagnolo lascia partire dalla sinistra un tiro-cross velenosissimo. Pallone sul fondo di non molto. Intanto Gasperini perde Perotti: l'esterno è costretto a lasciare in campo per un problema fisico. Al suo posto entra Lestienne. 

Il Genoa va all'intervallo con il meritato punteggio di 2-0. A sbloccare la gara c'ha pensato al 37' Bertolacci con un colpo di testa su bell'assist dalla sinistra di Perotti. Il Cesena prova a riaprire il match ma Perin è bravo a salvare sulla girata di Djuric (41'). Poco prima della fine del primo tempo Perotti viene atterrato in area da un goffo intervento di Nica: Peruzzo indica il dischetto. Dagli undici metri lo stesso Perotti non ha problemi nello spiazzare Agliardi per il raddoppio del Grifone.  

Quando siamo al 30' di gioco il risultato di Genoa-Cesena è sempre di 0-0. Dopo un inizio in sordina le due squadre hanno creato numerose palle gol non sfruttate a dovere. Iniziano i padroni di casa al 13' con Bertolacci che mette in mezzo dalla sinistra un bell'assist per Iago. Lo spagnolo colpisce di prima nel cuore dell'area avversaria e la rete sembra cosa fatta: Agliardi si salva d'istinto. Un minuto più tardi Defrel scalda i guantoni di Perin. Risponde il Genoa con due tentativi di Bertolacci e Pavoletti: nel primo caso tiro sul fondo del centrocampista, nel secondo tentativo alto dell'attaccante. Al 24' torna a farsi vivo il Cesena con Carbonero: brutto errore di Roncaglia che si fa rubare palla da Defrel. La sfera arriva a Carbonero che cerca la porta ma non la inquadra di un soffio. 

Quando siamo al 5' di gioco il risultato di Genoa-Cesena è sempre di 0-0. In questi primi minuti di gioco le due squadre stanno attraversando la classica fase di studio: zero occasioni e tanti lanci lunghi da una parte e dall'altra. Lo spettacolo fin qui è sugli spalti dove i tifosi del Grifone hanno esposto una splendida coreografia a sostegno dell'undici di Gasperini. Atmosfera delle grandi occasioni al Ferraris! 

Le formazioni ufficiali della sfida che sta per cominciare allo stadio Luigi Ferraris. Nel Genoa Perin recupera il suo posto tra i pali mentre a centrocampo gioca Kucka; il Cesena schiera Nica terzino sinistro e Carbonero dietro le punte, Brienza parte dalla panchina.  1 Perin; 14 Roncaglia, 8 Burdisso, 4 De Maio; 88 Rincon, 91 Bertolacci, 33 Kucka, 15 Marchese; 24 Falque, 19 Pavoletti, 10 Perotti In panchina: 23 Lamanna, 39 Somariva, 2 També, 5 Izzo, 18 Bergdich, 21 Edenilson, 38 Mandragora, 93 Laxalt, 11 Niang, 16 Lestienne Allenatore: Gian Piero Gasperini 30 Agliardi; 14 Volta, 6 Lucchini, 15 Krajnc, 2 Nica; 44 Cazzola, 34 Cascione, 77' Zé Eduardo; 34 Cascione; 7 Carbonero; 92 Defrel, 18 Djuric In panchina: 1 Leali, 81 Bressan, 25 Capelli, 33 Renzetti, 24 Perico, 23 Tabanelli, 27 Dal Monte, 32 Moncini, 11 Brienza, 9 Rodriguez, 19 Succi Allenatore: Domenica Di Carlo Arbitro: Sebastiano Peruzzo (sezione di Schio) 

Il Genoa di Gasperini per ritrovare una chance in Europa, il Cesena di Di Carlo per sperare nel miracolo salvezza. Allo stadio Ferraris di Genova andrà di scena una partita decisamente sentita tra due formazioni che hanno degli stimoli importanti. Solito 3-4-3 per Gasperini che conferma il trio rapido con Niang centrale, Falque e Perotti sugli esterni, fondamentale l'apporto dei centrocampisti per non lasciare isolati i compagni di squadra. Nel Cesena invece 4-3-2-1 con Defrel e Brienza dietro il bomber Succi, uno schema offensivo per trovare i tre punti. La difesa a tre del Genoa potrebbe avere dei problemi riguardo l'attacco dei romagnoli in vista della prossima stagione. 

Ventuno punti di differenza tra la formazione di Gasperini e quella di Di Carlo, una partita che sarà combattuta visto che i liguri vorranno tre punti per continuare a sperare nell'Europa League mentre il Cesena ha bisogno di ossigeno per la salvezza. Si affrontano due attacchi completamente diversi, 43 gol per i liguri, 28 per il Cesena, uno dei peggiori attacchi. I romagnoli hanno anche la terz'ultima difesa del campionato con ben 53 reti subite, musica per un trio da urlo come Falque-Niang-Perotti. Cesena penultimo in termini di minutaggio possesso palla con 21 minuti, Genoa a quota 25 minuti e 12 secondi. Quasi 11 punti in più in percentuale per il Genoa per quanto riguarda la pericolosità rispetto il Cesena che ha il 57% di passaggi riusciti contro il 62% della formazione ligure.

Andiamo a vedere quali potrebbero essere i possibili protagonisti del match che si gioca allo stadio Ferraris di Genova, ovviamente indicandone uno per ognuna delle contendenti. E’ senza dubbio il giocatore più rappresentativo della squadra ligure, capace di proporsi in questa stagione ad altissimi livelli in un grande numero di gare. Perotti grazie alla propria capacità di saltare l’uomo, può essere la chiave di volta per gli uomini di Gasperini per aprire la difesa dei romagnoli che solitamente propongono uno schema abbastanza arroccato in difesa. Perotti è il classico ago della bilancia nonché giocatore capace in ogni momento di risolvere il match con una delle sue funamboliche giocate, di cui si giovano anche i propri compagni. Solitamente parte largo a sinistra non disdegnando un improvviso accentramento con relativo tiro verso lo specchio della porta. E’ tra le note positive di questa Serie A. Giocatore di grande esperienza che a 36 anni suonati, sta proponendo una stagione di grande efficacia con sei reti messe a segno. Oltre al computo reti che non è male per un trequartista, c’è da rimarcare l’importanza del giocatore nato e cresciuto a Cantù, per il gioco offensivo della propria formazione. In pratica tutte le giocate del Cesena passano per i propri piedi, spesso riuscendo a premiare gli inserimenti dei propri compagni con assist sempre molto precisi. 

Si gioca alle ore 15.00 la partita della trentaduesima giornata di Serie A allo stadio Luigi Ferraris di Marassi a Genova, e si potrà seguire questa partita anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89.3). Per gli incontri del pomeriggio di questa domenica 26 aprile 2015 per il tredicesimo turno del girone di ritorno, l'appuntamento sarà naturalmente con la storica trasmissione 'Tutto il calcio minuto per minuto', che offrirà aggiornamenti da tutti i campi e dunque anche sulla sfida fra i rossoblù che si giocano ancora qualche chance di andare in Europa League e i bianconeri romagnoli che hanno estremo bisogno di fare punti per sperare ancora nella salvezza.

Si gioca alle ore 15 di oggi, allo stadio Luigi Ferraris di Genova, la partita valida per la trentaduesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015. Genoa-Cesena sarà diretta dall'arbitro Sebastiano Peruzzo di Schio, assistito dai guardalinee Costanzo e Marrazzo e dal quarto uomo Bianchi. Si affrontano due squadre che hanno obiettivi diversi, ma che allo stesso modo potrebbero non riuscire a centrarli: il Genoa, che comunque è riuscito innanzitutto a salvarsi con larghissimo anticipo, avrebbe la mezza intenzione di andare in Europa ma domenica ha perso una grande occasione per avvicinarsi al sesto posto, e adesso le cose si fanno decisamente più difficili perchè sono tante le squadre in lotta tra di loro. Il Cesena punta alla salvezza, ma i punti da recuperare alla quartultima in classifica sono 7, praticamente uno a giornata da qui alla fine del campionato.

Molto probabilmente i romagnoli hanno sprecato l’ultima chance lo scorso sabato; risultato positivo per loro (sempre qui a Marassi) ma quando si lotta per rimanere in Serie A un pareggio esterno potrebbe non servire. I precedenti recenti sono appena due, e coincidono ovviamente con il periodo in cui il Cesena è stato in Serie A: si registrano una vittoria del Genoa per 3-2 e un pareggio per 1-1, mentre nella partita di andata giocata al Manuzzi era finita 3-0 per i rossoblu grazie ai gol di Matri e Antonelli e all’autorete di Massimo Volta. Ci sono alcuni doppi ex in questa partita: Mario Alberto Santana per esempio, passato in prestito al Cesena per metà stagione e in seguito al Genoa, dove però ha giocato pochissimo. Steve Von Bergen, portato in Italia dal Cesena dopo il Mondiale 2010; nel Genoa è passato nell’estate 2012, ma non ci ha mai giocato perchè è stato venduto qualche giorno più tardi. E Davide Ballardini, che ha allenato il Genoa in due diversi periodi e come calciatore (era un centrocampista) ha giocato nel Cesena allenato da Osvaldo Bagnoli, cioè l’uomo che ha portato il Genoa in Coppa UEFA e di lì fino alla semifinale.

Il Genoa potrebbe aver abbadonato i suoi sogni europei la scorsa domenica, quando ha perso sul campo del Palermo; un periodo poco brillante per la squadra di Gian Piero Gasperini, che nelle ultime sei partite ha vinto soltanto una volta e perso tre. La lotta per andare a giocare le coppe il prossimo anno è serrata e la rosa del Grifone è sicuramente meno attrezzata di quella delle concorrenti dirette. In più la solita rivoluzione sul calciomercato di gennaio ha lasciato qualche strascico, anche se inizialmente si è notato poco; diciamo che il Genoa ha avuto due periodi di mini-crisi all’interno della stagione, ma anche così il suo campionato resta di ottimo livello e certifica la qualità del lavoro che Gasperini e la società sono riusciti a condurre. Il rendimento casalingo parla di 24 punti, ma il segreto di questo Genoa è anche quello di non variare troppo tra casa e trasferta visto che lontano da Marassi ha centrato 20 punti, peraltro giocando una partita in meno. Per il Cesena la missione salvezza è ormai molto complicata: dopo aver battuto l’Udinese i romagnoli non hanno più vinto, fanno 4 pareggi e 2 sconfitte. Il problema per i romagnoli rimane il girone d’andata: la proiezione ci dice che se il passo fosse stato quello attuale il Cesena sarebbe salvo, ma nella prima metà di stagione ha vinto appena una partita (alla prima giornata) e ha centrato soltanto sei pareggi, allontanandosi subito dal gruppo. La rimonta e lo scatto di orgoglio ci sono stati, ma era inevitabilmente troppo tardi; adesso bisogna sperare in un crollo verticale dell’Atalanta, anche perchè il calendario non è semplicissimo. Mimmo Di Carlo ha cerchiato in rosso la data del 29 aprile sul calendario: nel turno infrasettimanale al Manuzzi arriva proprio l’Atalanta e quella partita potrebbe rappresentare la svolta di tutta una stagione. Non ci resta allora che stare a vedere come andrà a finire questa partita di Marassi molto interessante, con due squadre che vanno in cerca di riscatto e di punti pesanti per la loro stagione. Mettiamoci comodi: la diretta di Genoa-Cesena, valida per la trentaduesima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, sta per cominciare…

La diretta tv di Genoa-Cesena è affidata a Sky Calcio 4 (numero 254) sui canali del satellite, a Premium Calcio 2 (numero 382) e Premium Calcio HD 2 (numero 381) su quelli del digitale terrestre. Tutti gli abbonati alle due piattaforme avranno a disposizione, senza costi aggiuntivi, la diretta streaming attivando su PC, tablet e smartphone le applicazioni Sky Go e Premium Play. Su Sky SuperCalcio (numero 205) e Premium Calcio (numero 380) saranno disponibili i programmi di Diretta Gol, con gli highlights e i gol in tempo reale di tutte le partite delle ore 15. Non mancate inoltre di consultare i canali ufficiali che le due squadre mettono a disposizione sui social network, in particolare su Facebook e Twitter: per il Genoa ci sono le pagine facebook.com/genoaCFCofficial e @GenoaCFC, per il Cesena abbiamo invece facebook.com/cesenacalcio e @cesenacalcio.