BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Genoa-Cesena (3-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015, 32a giornata)

Pubblicazione:domenica 26 aprile 2015 - Ultimo aggiornamento:domenica 26 aprile 2015, 20.53

DIego Perotti, 26 anni, argentino: 4 gol in questo campionato (INFOPHOTO) DIego Perotti, 26 anni, argentino: 4 gol in questo campionato (INFOPHOTO)

GENOA

PERIN 6,5 - Buona parata su Djuric nel primo tempo. Non proprio irresistibile sulla rete di Carbonero. Fa bella figura ipnotizzando Defrel nel finale.

RONCAGLIA 5,5 - Errore clamoroso in avvio che poteva costar caro. Rimedia giocando una discreta ripresa ma non chiude su Carbonero in occasione della rete emiliana. Non del tutto sufficiente.

BURDISSO 6 - Nessun problema per lui. Djuric e Defrel non sono quasi mai pericolosi.

DE MAIO 6,5 - Bene la fase difensiva. Suo il tiro-cross che consente a Pavoletti di siglare il terzo gol del Genoa.

RINCON 6 - Gara onesta. Per fortuna del Cesena fa il suo compito senza strafare (dall'80 IZZO - SV).

KUCKA 6,5 - Un guerriero nel centrocampo del Grifone. Lotta su ogni pallone e sfiora il gol con un bolide terminato di poco sul fondo.

BERTOLACCI 7 - Uomo ovunque. Ringhia su ogni pallone, insacca l'1-0 con un bel colpo di testa e va vicino più volte alla doppietta personale (dal 67'LAXALT 6 - Altri minuti importanti per questo giovane dalle belle speranze).

MARCHESE 6,5 - Spinge con maggiore intensità rispetto a Rincon. Padrone assoluto della propria corsia di competenza. 

IAGO 6,5 - Allo spagnolo è mancato soltanto il gol. Il giocatore ha gamba, rapidità e imprevedibilità: prestazione più che sufficiente.

PAVOLETTI 6,5 - Il gol è il perfetto coronamento di una prova convincente. Spina nel fianco della difesa emiliana.

PEROTTI 7 - All'attivo ha un assist e un gol su rigore: esce avanti tempo per problemi fisici (dal 48'LESTIENNE 6 - Fatica a entrare in partita. Si fa notare con un paio di iniziative personali).

ALL.GASPERINI 7,5 - Il suo Genoa asfalta un Cesena in crisi di identità. Gasp azzecca tutte le mose, a partire da Pavoletti titolare.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >