BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Ligue 1/ News, risultati e classifica 32a giornata: continua la lotta PSG-Lione, altro tonfo del Marsiglia

Ligue 1 news, risultati e classifica 32a giornata: continua la lotta PSG-Lione, altro tonfo del Marsiglia. Ecco cosa è accaduto durante lo scorso weekend nel campionato francese

Ezequiel Lavezzi, attaccante del PSG (Infophoto)Ezequiel Lavezzi, attaccante del PSG (Infophoto)

L'ultima giornata di Ligue 1 ha visto PSG e Lione vincere a suon di goal e continuare quindi la lotta per il titolo, mentre al terzo posto si è confermato il Monaco, che ha vinto agevolmente fuori casa contro il Lens, ormai rassegnato alla retrocessione. Al quarto posto è invece salito il Saint Etienne, che ha vinto contro il Montpellier e ha approfittato dell'ennesimo crollo del Marsiglia, sconfitto in casa dal Lorient, che veniva da 1 punto nelle ultime 4 partite e che ora si ritrova subito sopra la zona caldissima. La squadra di Bielsa, alla quarta sconfitta di fila, deve ringraziare il Metz, che ha incredibilmente fermato sul pari il Bordeaux, che ha così fallito l'aggancio al Marsiglia e che ora rischia seriamente di non conquistare un posto in Europa League. In coda c'è da segnalare il pesantissimo successo del Bastia sul campo dell'Evian: la formazione corsa, guidata da Printant, ha così staccato proprio l'Evian, che attualmente sarebbe retrocesso insieme a Metz e Lens. Tra i grandi protagonisti della giornata vi sono senza dubbio Cavani e Lavezzi, mattatori nel 6 a 1 del PSG sul Lilla, mentre il personaggio in negativo è senza dubbio Bielsa. Ma vediamo in dettaglio come si è sviluppata questa giornata in cui sono stati segnati ben 37 reti. Il PSG aveva un turno sulla carta difficile, visto che al "Parco dei Principi" arrivava un Lille in serie positiva da tre partite e a caccia di punti per sperare nell'Europa League. Ebbene, dopo 43 minuti il PSG era già sul 4 a 0 grazie alle reti di Maxwell dopo 60 secondi, quella di Cavani dopo altri tre giri di lancette e la doppietta di Lavezzi al 28° e al 43°. La festa parigina è stata completata da Cavani al 73° e dal terzo sigillo del Pocho al 77°. In mezzo a queste due reti c'è stato il goal di Basa al 59°. La gioia della vetta solitaria del PSG è però durata poco, visto che nel posticipo domenicale il Lione ha travolto il Reims, reduce dalla vittoria sul Bastia, per 4 a 2, e ha così raggiunto i parigini a quota 68 punti. Il match per il Lione si è messo subito in discesa, visto che dopo 20 minuti il Reims era già sotto 3 a 1 in virtù delle reti di Tolisso dopo 120 secondi, Lacazette al 6° e Njie al 20°: quest'ultima rete, la seconda di fila del talentino del Lione, ha stroncato le velleità di rimonta che il Reims aveva palesato con la rete di Peuget al 13°. Nella ripresa, i gol che hanno fissato il risultato sul 4 a 2 per gli ospiti sono arrivati nel giro di 60 secondi: al 90° un autogol di Tacalfred, mentre al 91° il Reims ha trovato il goal della consolazione con Charbonnier. Dietro la coppia di testa si conferma il Monaco, che asfalta il Lens a domicilio e consolida la propria posizione in classifica, la quale gli garantirebbe, se il campionato finisse oggi, i preliminari di Champions. La gara si è decisa tra il 36° e il 44° della prima frazione, quando i monegaschi sono andati avanti con le reti di Ferreira-Carrasco e Martial. Il 3 a 0 di Bernardo Silva, arrivato poco prima della mezz'ora della ripresa ha chiuso i conti e il Lens è ormai spacciato, visto che i punti da recuperare per salvarsi sono ben 12. Chi invece ha colto 3 punti pesantissimi e insperati per la salvezza, che al momento garantirebbero la permeanza nella massima serie francese per un solo punto, è il Lorient, che è andato a vincere 5 a 3 sul campo del Marsiglia, alla quarta sconfitta di fila e in crisi nera. Il Lorient, ora a 37 punti, si è portato in vantaggio 2 a 0 con i gol di J.Ayew al 9° e di Bellogou al 14°, ma si è fatto rimontare dalle reti dell'altro Ayew al 58° e di Morel al 67°. Il Lorient è quindi tornato subito avanti con Philippoteaux e dopo essere stato raggiunto a 15' dalla fine da una rete di Batshuayi, ha definitivamente preso il volo con la seconda rete di J.Ayew all'84° e il sigillo di Autret due minuti dopo. Per il Marsiglia la crisi appare irreversibile, ma se il Saint Etienne ne ha approfittato, vincendo in casa con il Montpellier e staccando la squadra di Bielsa, lo stesso non ha fatto il Bordeaux. Infatti, se l'ex squadra di Platini ha vinto grazie ad una rete di Gradel al 21° un match che era un vero e proprio spareggio per l'Europa League e ora ha +3 sul Marsiglia e +8 proprio sul Montpellier, il Bordeaux ha mancato l'operazione aggancio alla squadra di Bielsa, facendosi sorprendentemente bloccare dal Metz, a cui questo punto serve a poco in ottica salvezza, visto che la permanenza in Ligue 1 rimane lontana 8 punti, ovvero quelli che il Reims, a quota 38, ha di vantaggio sul Metz stesso. Il Bordeaux può comunque vedere quello conquistato come un punto guadagnato, visto che era andato sotto al 24° per una rete di Sassi e solo a 7' dalla fine ha trovato il pari con il suo talento, Khazri. In zona-salvezza c'è stato il gran colpo del Bastia, che ha battuto a domicilio l'Evian, ribaltando lo svantaggio iniziale e vincendo grazie a una doppietta di Kamano, che ha portato i corsi a +3 sulla terz'ultima piazza, occupata proprio dall'Evian, che ha 37 punti. A +1 sulla zona retrocessione resta il Caen, dopo lo stop interno contro il Guingamp ormai salvo, e che ha vinto grazie alle reti di Beauvue al 49° e di Marveaux al 66°. Rimane vicino alla "zona calda", visti i suoi 39 punti, il Tolosa, che pareggiando in casa con il Nantes ha comunque colto il 3° risultato utile di fila, mentre il Rennes ha battuto 2 a 1 il Nizza grazie a una rete di Konradsen al 91° ed è ormai salvo visti i suoi 49 punti: il Nizza invece resta fermo a 41 e dovrà fare attenzione.